Il tradizionale concerto all'alba a Villa Rufolo a Ravello giovedì 11 alle 4:45.

0
151

Concerto all'Alba - ph Pino IzzoCome da tradizione, al Ravello Festival ritorna l’attesa musica all’alba. Ritorna accompagnando il passaggio dalla notte al giorno. Sul Belvedere di Villa Rufolo, giovedì 11 agosto alle 4.45, lo spettacolo naturale di luci riproporrà nuove, sensazionali emozioni con la musica che, nascendo dal silenzio delle tenebre, scandirà l’irrompere dei primi bagliori del giorno.

Le note si fonderanno alle suggestioni di un appuntamento inimitabile che ogni anno incanta centinaia di persone che fanno a gara per accaparrarsi i 700 biglietti disponibili. Il concerto, anche questa una tradizione, è sold out da settimane e sono centinaia le persone che sperano nella defezione last minute di qualcuno per poter assistere a questo evento, divenuto unvero e proprio must non soloper gli appassionati di musica sinfonica.

Quest’anno a salire sul palco della Città della Musica sarà, per la prima volta, il maestro americano Robert Trevino che dirigeràl’Orchestra Filarmonica Salernitana Giuseppe Verdi. Ad impreziosire “la mattinata”un solista di assoluto valore come Roberto Cominati. Robert Trevino, rapidamente salito alla ribalta come uno dei più esaltanti direttori d’orchestra americani del momento, proporrà un programma aperto dall’Ouverture “Le Ebridi” op.26 di Felix Mendelssohn alla quale seguirà il Concerto in la minore per pianoforte e orchestra, op.16 di Edvard Grieg per concludersi con la seconda e più popolare tra le sinfonie di Sibelius. www.ravellofestival.com. Info e biglietteria 089 858422

 

Giovedì 11 agosto
Belvedere di Villa Rufolo, ore 4.45
Concerto all’alba
Orchestra Filarmonica Salernitana Giuseppe Verdi 
Direttore: Robert Trevino
Pianista: Roberto Cominati
Musiche di Mendelsshon, Grieg, Sibelius
Posto unico € 60

 

Programma

 

Felix Mendelssohn (1809 – 1847)

Ouverture “Le Ebridi” op.26

 

Edvard Grieg (1843 – 1907)

Concerto in la minore per pianoforte e orchestra, op.16

Allegro molto moderato 

Adagio

Allegro moderato e marcato

 

Jean Sibelius (1865 – 1957)

Sinfonia n.2 in re maggiore

Allegretto

Tempo andante

Vivacissimo

Finale: Allegro moderato

LASCIA UN COMMENTO