Tgroup Arechi, arriva l'attaccante Luongo.

0
35

luongoDopo la conferma di Mario Grieco che sarà l’allenatore della Tgroup Arechi anche per il prossimo anno, il sodalizio caro al presidente De Rosa batte il primo colpo di mercato acquisendo le prestazioni dell’attaccante Michele Luongo, classe 86, la scorsa stagione nelle file dell’Acquachiara in serie A1.

Per lui un contratto di durata biennale. Originario di Genova, Luongo vanta una lunga esperienza tra serie A1 e A2, categoria quest’ultima dove ha sempre fatto la differenza. Un acquisto di assoluto spessore, quindi, per una Tgroup Arechi ambiziosa che si candida per avere un ruolo da protagonista nel prossimo campionato:”Sono entusiasta di intraprendere questo percorso con la Tgroup Arechi, sia perché si tratta di una società seria, giovane e con tante ambizioni, ed anche perché avrò la possibilità di offrire la mia esperienza ai tanti giovani interessanti già presenti in rosa. Speriamo di fare una grande stagione affinché potremo toglierci delle belle soddisfazioni”.

Sottolinea il neo attaccante biancoblu’ il cui palmarès è estremamente ricco con tre promozioni in serie A1 all’attivo, ed il record di gol raggiunto in una stagione:”Saranno gli altri a stabilire se rappresento, o meno, la star del mercato, ciò che è più importante è mettere al servizio della squadra quanto di buono sono in grado di fare. In passato, per ben due volte, ho contribuito alle promozioni in massima serie di squadre, come Promogest Cagliari e Sport Management, che non avevano mai raggiunto tale risultato nella loro storia. Chissà che ciò non possa accadere anche con l’Arechi, sarebbe un sogno sia per la società, che per una piazza come Salerno dove c’è tanta fame di pallanuoto, ed anche per il sottoscritto considerato che è sempre una grande soddisfazione raggiungere un obiettivo importante come l’accesso in A1.” Quanto al motivo che lo ha spinto a scegliere, tra le tante, l’offerta della Tgroup Arechi:”E’ stato un susseguirsi di situazioni, non c’è stata una persona in particolare anche se Mario Grieco ha molto insistito affinché arrivassi qui. Con lui ho un ottimo rapporto da diversi anni, ci siamo anche cercati spesso in passato ma non c’eravamo mai trovati, tranne, finalmente, quest’anno. Ringrazio naturalmente tutto lo staff societario a cominciare dal presidente De Rosa e la Dott.ssa Gallo che mi hanno messo nelle condizioni di intraprendere un discorso estremamente interessante. E poi mia moglie è di Salerno, anche questo ha inciso nella mia scelta finale.Una città splendida, che ho già vissuto in passato e di cui sono molto legato.”

LASCIA UN COMMENTO