Smartvase, spin off dell'Università di Salerno, premiata con il Premio Nazionale per l'Innovazione da Mattarella.

0
146

Questa mattina, presso il Palazzo del Quirinale di Roma si è tenuta la “Giornata Nazionale dell’Innovazione”. La manifestazione, giunta alla sua ottava edizione e promossa dalla Fondazione Fondazione per l’Innovazione Tecnologica Cotec, quest’anno è stata incentrata sulla cerimonia di consegna del Premio Nazionale per l’Innovazione “Premio dei Premi”.

Il Premio Nazionale per l’Innovazione è stato conferito dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella a tutti i progetti vincitori, a livello nazionale, dei Premi per l’innovazione assegnati annualmente nei settori dell’Industria, dell’Università, della Pubblica Amministrazione, dei Servizi e del Design.

Anche l’Università di Salerno, rappresentata dal rettore Aurelio Tommasetti, è stata protagonista  del Premio dei Premi, con la startup “SmartVase”, fondata da ricercatori e docenti afferenti al Dipartimento di Ingegneria Industriale e al Dipartimento di Farmacia dell’Università di Salerno.

A premiare il gruppo SmartVase sono stati il Presidente Sergio Mattarella,  Luigi Nicolais (Presidente, Fondazione Cotec), Marianna Madia (Ministro per la Semplificazione e la Pubblica Amministrazione, e Stefania Giannini (Ministro Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca)..

Il gruppo SmartVase, già vincitore del PNI 2015, è composto da Stefano Piotto, Simona Concilio, Roberto Pantani, Felice De Santis, Lucia Sessa, Valentina Volpe. SmartVase si propone di realizzare un vaso in materiale polimerico biodegradabile ricoperto interamente da un sottile strato di protezione in materiale ecocompatibile che schermi il vaso dagli agenti atmosferici prima dell’interramento.

“Fra le 32 realtà premiate nella giornata odierna, 10 sono startup. E tra queste c’è anche Unisa – ha esordito il rettore Tommasetti. Con il prestigioso premio di oggi assegnato al progetto SmartVase si impreziosisce il mosaico dei risultati della ricerca dell’Università di Salerno. E’ di questi giorni la notizia che ci vede rientrare, proprio grazie ai prodotti della nostra ricerca, tra le 500 Top Universities dell’accreditata classifica internazionale ARWU, stilata ogni anno dalla Shanghai Jiao Tong University. Siamo naturalmente soddisfatti e orgogliosi di questi risultati, ma come sempre puntiamo a fare di più e meglio, se è vero che laddove ci sono ricerca e innovazione ci sono anche sviluppo e crescita del territorio” – conclude il rettore.

LASCIA UN COMMENTO