Si ricorda il centenario della fine della I Guerra Mondiale domenica 4 a Sanza.

0
319

Associazione Nazionale Combattenti e Reduci – Nob. Cav. Attilio De Lisa Referente Provinciale-Presidente Sezione Comune di Sanza Federazione di Salerno e Amministrazione domenica 4 novembre 2018 ricordano il Centenario della fine della Prima Guerra Mondiale

CENTENARIO PRIMA GUERRA MONDIALE 2014-2018 – Onore dal Nob. Cav. Attilio DE LISA (portando i saluti dal Presidente Provinciale Prof. Antonio Landi e Padre di Rocco e Vincenzo originario di San Rufo) Referente Provinciale-Presidente Sezione Caporal Maggiore “Giordano Giuseppe” Medaglia D’Argento al Valor Militare + 25 Tesserati Soci-Direttivo (2 consiglieri e 2 Revisori dei Conti) in collaborazione con l’Amministrazione Comunale capeggiata dal socio Sindaco Dottor Vittorio Esposito.

L’invito del Nob. Cav. Attilio De Lisa dipendente di ruolo dell’ASL Salerno P.O. di Sapri è stato rivolto apertamente nel paese con manifesto locale affiancato da quello della Federazione Provincia di Salerno a tutta la cittadinanza a partecipare e quello diretto fatto recapitare prima di tutto ai Soci Tesserati e Direttivo oltre alle Autorità Civili (D.ssa Antonietta CANTILLO DIRIGENTE SCOLASTICO Istituto Comprensivo Buonabitacolo e Sanza,ex Sindaci Prof. Franco Loguercio-Dottor Giovanni Siano-socio Avv. Antonio Peluso-Francesco De Mieri,ecc.),Armate (Comandante Luogotenente Antonio Russo della Stazione Arma dei Carabinieri del Comando della Compagnia di Sapri con il Capitano Matteo Calcagnile e socio Vincenzo Manduca Capo dei Vigili Urbani-Polizia Municipale),Religiosa (don Giuseppe Spinelli da Referente presso gli uffici diocesani,Priore sia Arciconfraternita Santa Maria della Neve da confratello che Confraternita del Santissimo Sacramento e Rosario da Segretario insieme ai confratelli e consorelle), Associazioni (Centro Sociale Anziani di cui la Sede in comcomitanza con quella dei Combattenti in Piazza Angelo Ciorciari,Consulta delle Donne,Comitato del Bene Comune,LAICA, Consumatori,ecc.),BCC di Buonabitacolo (Direttore Generale Angelo De Luca e Presidente Pasquale Gentile),ecc.

Quindi domenica 4 novembre sarà un grande giorno non solo per ricordare Festa dell’Unità Nazionale e Giornata delle Forze Armate ma anche il Centenario dalla Vittoria della Prima Guerra Mondiale di cui nel programma prima vedrà alle ore 09,00 in Chiesa San Francesco la Santa Messa presieduta da don Giuseppe Spinelli e dopo al termine i saluti del Parroco seguiti dagli interventi del Presidente Nob. Cav. Attilio De Lisa e del Primo Cittadino Dottor Vittorio Esposito.

Al termine degli interventi alle ore 10,00 diretti al Monumento dei Caduti in Piazza XXIV maggio per deporre la corona d’alloro con l’alzata della Bandiera Tricolore Italiana dell’Associazione Nazionale Combattenti e Reduci seguito da elenco letto dal Presidente Nob. Cav. Attilio De Lisa del nominativo degli Eroi di Sanza sia della I che della II Guerra Mondiale oltre il Silenzio suonato + l’Inno di Mameli e il Piave cantato dal Coro Sinfonia Voci “Teresa Miraglia” con il ringraziamento infinito sia al Coro che a Mariano Lettieri per la disponibilità del suono oltre alle Autorità e Cittadinanza tutta.

Associazione Nazionale Combattenti e Reduci IV Novembre 2018
Centenario della Vittoria – Giornata delle Forze Armate – Festa dell’Unità Nazionale l ‘Associazione Nazionale Combattenti e Reduci CELEBRA con l’impegno di sempre la conclusione vittoriosa della Prima Guerra Mondiale che realizzando i sogni degli artefici del Risorgimento,portò a compimento l’Unità d’Italia; RICORDA quanti,fedeli al Tricolore,sacrificarono la loro esistenza agli ideali di amor di Patria,di indipendenza,di libertà e di democrazia, SI IMPEGNA a trasmettere alle nuove generazioni la memoria degli eventi che hanno caratterizzato la storia della nostra Patria; CONFERMA la tenace volontà di operare affinchè cessino i conflitti in atto. “GLI ideali non si dichiarano ma si attuano: essi richiedono azione e sacrificio come le religioni e delle religioni hanno appunto il fondamento e il monito”. La vita ha la sua logica ferrea e il carattere consiste nel saper affrontare con animo risoluto le conseguenze,anche penose,delle nostre premesse….(Carlo Cassan – lettera al fratello Attilio – 3 settembre 1916) 4 novembre 2018.

 

LASCIA UN COMMENTO