Senzatomica Jam Session, martedì 19 all'Eco Bistrot.

0
213

locandina 19 aprile SalernoSenzatomica fa tappa a Salerno. La caffettiera, simbolo della mostra di Napoli, si trasforma in versione jazz per la special Jam session, tutta salernitana, in programma martedì 19 aprile, ore 21, all’Eco Bistrot (Lungomare Cristoforo Colombo, 23, Salerno).

La serata, con ingresso gratuito, intende sensibilizzare attraverso le arti e la musica, spaziando dal jazz al blues all’R&B, a un disarmo interiore e invogliare a visitare la mostra multimediale Senzatomica-Trasformare lo spirito umano per un mondo libero da armi nucleari, ospitata fino al 24 aprile a Castel Sant’Elmo a Napoli e che in un mese ha registrato oltre 24mila presenze, organizzata dall’Istituto Buddista Italiano Soka Gakkai in collaborazione con il Polo museale della Campania, con il patrocinio di Regione Campania, Comune di Napoli, Comune di Salerno, Autorità Portuale di Salerno ed il sostegno del MANN, Museo Archeologico Nazionale e del Goethe Institut.

 

Un momento all’insegna della condivisione, attraverso cui gli artisti buddisti salernitani con letture, suggestioni poetiche e musica intendono stimolare negli spettatori la consapevolezza della minaccia nucleare e del paradosso della sicurezza fondata sulle armi, rivendicando il diritto ad un mondo fondato su una cultura di pace. “Quando una persona si attiva e stimola così altre persone ad attivarsi allo stesso modo, si innesca una reazione a catena virtuosa, che genera una pacifica esplosione di energia”, spiegano i giovani promotori, sostenendo uno dei principi cardine su cui si fonda la campagna Senzatomica.

L’obiettivo è promuovere, attraverso la cultura, una solidarietà globale per l’eliminazione definitiva delle armi nucleari e per lasciarsi alle spalle l’era del terrore nucleare, combattendo il vero “nemico”, ovvero il modo di pensare che giustifica gli ordigni atomici e ritiene accettabile l’opzione “annientamento totale degli altri”. Come sosteneva Albert Eintein: “L’uomo ha costruito la bomba atomica. Ma nessun topo al mondo costruirebbe una trappola per topi”.

INGRESSO LIBERO, per info: 089 995 8200

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here