Salerno Festival Italia in-canto. Dal 3 al 6 novembre in città e in provincia cori da tutta Italia.

0
120

conferenza-stampafestivalAl via il Salerno Festival. Il grande evento corale nazionale, giunto alla settima edizione, si svolgerà dal 3 al 6 novembre prossimi a Salerno e sul territorio regionale.

Le formazioni corali si esibiranno in 30 concerti proponendo un repertorio che va dalla polifonia sacra alle melodie pop italiane e internazionali, dal popolare tradizionale della nostra nazione al gospel americano, dalla polifonia profana all’opera lirica.

Tutti i concerti saranno a ingresso gratuito fino a esaurimento posti.

 

 

I CORI

 

42 i cori partecipanti (per un totale di 1.300 partecipanti), di cui 17 provenienti da diverse regioni italiane, uno dalla Bielorussia, 24 dalla Campania (400 partecipanti solo dalla provincia di Salerno), oltre a 50 tra organizzatori, volontari e accompagnatori.
In dettaglio:

Rutulae Voces di Ardea (Rm)
direttore Alessandra Serges

Coro polifonico Pina Elefante di Atrani (Sa)
direttore Anna Bottone

Associazione polifonica Corale Duomo di Avellino
direttore Carmine Santaniello

Coro Quattro Molini di Azzano Decimo (Pn)
direttore Isabella Giacobbi

Coro giovanile Overjoyed di Baronissi (Sa)
direttore Sergio Avallone

Nausicaa Choir di Baronissi (Sa)
direttore Giuseppe Lazzazzera

Coro DiapaSong di Bolzano
direttore Livia Bertagnolli

Coro polifonico Kamaraton Cantus di Camerota (Sa)
direttore Leonfranco Cammarano Pantaleo

IncantArte di Casarza Ligure (Ge)
direttore Patrizia Merciari

Coro polifonico ArsNova di Caserta
direttore Romeo Saudella

Coro Diapason di Castelli Romani (Rm)
direttore Fabio De Angelis

Corale Nova Vox Aurea di Castrovillari (Cs)
direttore Agnese Bellini

The Overtones di Cava de’ Tirreni (Sa)
direttore Abramo Silvestro

Coro giovanile C. Eccher di Cles (Tn)
direttore Massimo Chini

Corale polifonica G.B. Martini di Colleferro (Rm)
direttore Massimo Di Biagio

Associazione Culturale Armònia di Frattamaggiore (Na)
direttore Luca Mennella

Coro polifonico della Società Corale di Mutuo Soccorso di Impruneta (Fi)
direttore Marco Francioli

Polifonica Chamber Choir di Minsk (Bielorussia)
direttore Pavel Chepelev

Fuori dal Coro di Monterotondo (Rm)
direttore Maria Teresa Viglione

corAcor – Napoli Rainbow Choir di Napoli
direttore Marco Traverso

Corale polifonica DominiCantus di Napoli
direttore Cinzia D’Ambrosio

Coro polifonico Flegreo di Napoli
direttore Nicola Capano

Coro polifonico Santa Caterina a Chiaia di Napoli
direttore Marco Scialò

Ensemble Vocale Axia di Napoli
direttore Andrea Guerrini

Coro Vox Nova di Napoli
direttore Angela Merola

Kantika vocal ensemble / Associazione corale Ad Libitum di Pellezzano (Sa)
direttore Raffaela Scafuri

Corale Santa Giustina di Pieve di Bono (Tn)
direttore Cornelio Armani

Piccole Note d’Incanto di Quarto (Na)
direttore Antonello Cipriano

Coro Sant’Agnese in piazza Navona di Roma
direttore Paolo Teodori

Coro Armonia di Salerno
direttore Vicente Pepe

CoroPop di Salerno
direttore Ciro Caravano

Daltrocanto di Salerno
direttore Patrizia Bruno

Il Calicanto – voci bianche di Salerno
direttore Milva Coraluzzzo

Pop Cor di Salerno
direttore Patrizia Bruno

Coro T’Incanto di Salerno
direttore Antonella Zito

Ars Harmonica di Siena
direttore Nicola Sodi

Associazione Musicale Aedi del Borgo di Somma Vesuviana (Na)
direttore Giovanni Sepe

Corale Libentia Cantus di Torre del Greco (Na)
direttore Carlo Intoccia

Just Melody di Trento
direttore Rosella Martinelli

Voci del Baldo Città di Verona
direttore Federico Donadoni

 

Ci saranno anche due cori ospiti di eccellenza:

Odhecaton, diretto da Paolo Da Col, uno dei gruppi professionali italiani più conosciuti a livello internazionale e specializzato nel repertorio Rinascimentale.

UT Insieme Vocale-Consonante, diretto da Lorenzo Donati, vincitore dell’European Grand Prix for Choral Singing 2016, e nato dal progetto Coro Giovanile Italiano.

 

IL PROGRAMMA

 

Giovedì 3 novembre alle 21.00 nell’Auditorium del Grand Hotel Salerno l’apertura del festival è affidata alla prima delle due maratone corali con la performance di nove cori.

 

Venerdì 4 novembre, dalle 19.30, sarà la volta dei Concerti in Regione a: Pompei nel Santuario della Beata Vergine del Rosario, Napoli presso la Chiesa di Santa Caterina a Chiaia e presso la Chiesa del Gesù Nuovo, a Atrani presso la Chiesa di San Salvatore de’ Birecto.

 

Sabato 5 novembre sarà la giornata più intensa per i partecipanti al festival: al mattino i Concerti aperitivo alle 10.00 al Salone dei Marmi in Palazzo di Città, al Salone Bottiglieri a Palazzo Sant’Agostino e al Salone Genovesi della Camera di Commercio; al pomeriggio, a partire dalle 16.00, i Concerti in città presso l’ex Chiesa di Sant’Apollonia, il Salone dei Marmi del Comune di Salerno, la Chiesa del Santissimo Crocifisso, la Chiesa della Santissima Annunziata, l’Arco Catalano, il Museo Diocesano, il Duomo, il Teatro Augusteo.

 

Alle 12.15 i cori, guidati dai Pistonieri di Santa Maria del Rovo, partiranno da tre punti del centro storico per la sfilata di tutti i partecipanti, che convergeranno in Piazza Portanova per un canto comune. Alle 16.00 la seconda delle maratone corali in Teatro Augusteo con l’esibizione di quattordici formazioni.

 

Domenica 6 novembre, oltre alle cinque Sante Messe animate in diverse chiese della città e dei dintorni, i cori saluteranno Salerno con un concerto aperitivo presso il suggestivo Castello di Arechi, alle ore 10.00.

 

 

IL RAVELLO DAY

Una delle novità di quest’anno è il Ravello Day con ben 6 concerti programmati a partire dalle ore 15.00 in questa speciale giornata, venerdì 4 novembre 2016. Dalle ore 15, in caratteristici luoghi della “città della musica”: da Piazza Fontana Moresca alla Chiesa di San Giovanni del Toro, dal Duomo fino all’Auditorium Oscar Niemeyer con ben 16 gruppi che si esibiranno proponendo 7 ore di musica ininterrotta.

 

FRIJENN CANTANN IN CITTA’

Visto il successo delle precedenti edizioni, anche per il 2016 sarà riproposto il “Frijenn Cantann… il canto è libero!”: in vari spazi di diversa natura, dai negozi alle case private, dall’ostello alle chiese, sarà possibile nella giornata di sabato 5 novembre per i cori del Salerno Festival cantare liberamente in una sorta di improvvisazione, di fringe corale, divertendosi e facendo divertire il pubblico con la propria voce al motto di “Liberiamo il canto!”:

–          Arco Catalano

–          Chiesa di San Rocco – Sede Unitalsi

–          Chiostro del Duomo

–          Chiostro dell’Ostello Ave Gratia Plena

–          Gelateria pasticceria Giallo Limone

–          Atrio della Pinacoteca provinciale

–          Sala San Lazzaro – Presepe Dipinto di Carotenuto

–          Salumeria storica Botteghelle

 

 

L’ANIMAZIONE DELLE LITURGIE

Domenica 6 novembre saranno cinque le liturgie animate da alcuni cori partecipanti al festival in tutta la regione. La Santa Messa cantata sarà celebrata alle 10.30 nella chiesa del Santissimo Crocifisso a Salerno, alle 11.00 nella Chiesa della Santissima Annunziata e alla Chiesa del Sacro Cuore di Gesù a Salerno così pure nella Chiesa di Santa Maria delle Grazie a Raito e nel Duomo di San Giovanni Battista a Vietri sul Mare.

 

Il Salerno Festival è organizzato da Feniarco, Federazione Nazionale Italiana delle Associazioni Regionali Corali, in collaborazione con Arcc, Associazione Regionale Cori Campani e il sostegno del Comune di Salerno, del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, e la collaborazione di Provincia di Salerno, Camera di Commercio di Salerno, Salerno Mobilità, Comune di Napoli, Comune di Ravello, Comune di Atrani, Società di Gestione del Castello di Arechi, Linea d’Ombra Festival Culture Giovani, Unitalsi Sottoscrizione Salernitana, Pontificio Santuario della Beata Vergine del Rosario di Pompei, Diocesi di Salerno Campagna Acerno, Diocesi di Amalfi Cava de’ Tirreni.

LASCIA UN COMMENTO