Rocco Hunt a Baronissi, non è "Nu Juorno Buono".

0
64

dall’Avv. Antonio Cammarota, Consigliere Comunale e Provinciale e dalla D.ssa Paky Memoli, Consigliere Comunale di Salerno, riceviamo e pubblichiamo:

Abbiamo esultato, tutti, per la vittoria di Rocco Hunt a Sanremo, sentendoci orgogliosi della nostra appartenenza alla città di Salerno.

Rimaniamo sorpresi, invece, per la partecipazione di Hunt al concerto di chiusura di campagna elettorale, in un paese della provincia di Salerno, dell’unico partito politico ad avere il simbolo in lista.

Un figlio del popolo di Salerno diventa menestrello di partito. Perché? Un concerto gratuito o a pagamento?

Se gratuito, vogliamo sapere perché questo concerto si fa per un partito politico e non allora anche per beneficienza o per altre manifestazioni; se a pagamento, vogliamo sapere da chi viene pagato e con quali soldi, atteso che le spese elettorali e di partito sono, per legge e per trasparenza, pubbliche.

Dispiace che un figlio del popolo di Salerno diventi menestrello di un partito politico, e crediamo che faccia male più a lui; noi, però, vogliamo credere di continuare ad ascoltare, nonostante tutto, il figlio dell’orgoglio della nostra terra, tutti insieme, senza divisioni di partito.

Avv. Antonio Cammarota                Dott.ssa Paky Memoli
Consigliere Provinciale                     Consigliere Comunale
Consigliere Comunale                        Città di Salerno

LASCIA UN COMMENTO