Ripartono i bandi Invitalia per la richiesta di incentivi destinati all’autoimpiego e all’autoimprenditorialità.

0
53

invitaliadi Antonella Crescente

Dal 17 Dicembre, dopo circa otto mesi di fermo per mancanza di fondi, è nuovamente possibile presentare domande di finanziamento per iniziative imprenditoriali da realizzare esclusivamente in Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia.

Il Governo ha rifinanziato con 80 milioni di euro gli incentivi previsti dal D.Lgs. 185/2000, rivolti a chi è senza lavoro che vuole mettersi in proprio e ai giovani tra i 18 e 35 anni che vogliono avviare o ampliare un’impresa.

Sono stati inoltre stanziati 18 milioni di euro per incentivare lo sviluppo delle imprese turistiche, culturali e naturalistiche nei Poli di attrazione culturali, naturali e/o paesaggistici localizzati nei comuni di Calabria, Campania, Puglia e Sicilia.

Autoimpiego

Il bando sostiene la realizzazione e l’avvio di piccole attività imprenditoriali da parte di disoccupati o persone in cerca di prima occupazione attraverso le seguenti iniziative:

  • Lavoro autonomo(in forma di ditta individuale). Investimenti previsti non superiori a € 25.823
  • Microimpresa (in forma di società di persone). Investimenti previsti non superiori a € 129.114
  • Franchising (in forma di ditta individuale o di società), da realizzare con Franchisor accreditati con l’Agenzia.

Le agevolazioni vengono erogate sotto forma di contributi a fondo perduto, mutuo agevolato e servizi di assistenza tecnica e gestionale.

Autoimprenditorialità

Il bando promuove la creazione di nuove società o l’ampliamento di società già esistenti. È rivolto alle imprese composte in maggioranza da giovani tra i 18 e i 35 anni.

Lo strumento  finanzia la produzione di beni e la fornitura di servizi in diversi settori e sostiene investimenti fino ad un massimo di 2,5 milioni di euro

Le agevolazioni vengono erogate sotto forma di contributi a fondo perduto e mutuo agevolato.

Per accedere alle agevolazioni occorre presentare ad Invitalia S.p.a. una domanda contenente il piano d’impresa. È previsto, inoltre, un colloquio finalizzato alla verifica del possesso delle conoscenze e competenze necessarie alla realizzazione del progetto proposto. Le risorse vengono erogate sulla base dell’ordine cronologico di arrivo dei progetti.

Le informazioni sui requisiti necessari per accedere ai finanziamenti e su come presentare la domanda sono disponibili sul sito www.invitalia.it.