RC Auto, più di 3,5 milioni di veicoli circolano senza assicurazione.

0
24

RC AUTO: ISVAP PROPONE MISURE PER CALO TARIFFE 15-18%I costi dei premi assicurativi sono ”ormai insostenibili per molte categorie di assicurati”. Così il ministro dello Sviluppo, Federica Guidi, in occasione dell’assemblea Ania. Guardando ad esempio all’rc auto, il ministro parla di cifre talmente elevate da ”indurre una quota crescente di conducenti a compiere irregolarità”.

‘Il nostro impegno per arginare il fenomeno delle frodi sarà fortissimo”. ”Occorre – continua Guidi – portare avanti una lotta sempre più serrata alla piaga delle frodi, che purtroppo è ancora diffusa”.

Ania, +12,7% raccolta premi nel 2013, utile 5,2 miliardi  – La raccolta premi delle assicurazioni è tornata positiva nel 2013 (+12,7%) contro un calo del 4,6% nel 2012. A tale risultato ha contribuito positivamente il comparto vita (+21,3% dopo il -2,8% del 2012), mentre i premi del settore danni diminuiscono del 3,9%. Lo afferma l’Ania nella sua Relazione annuale. Il risultato del settore registra un utile di 5,2 miliardi stabile sul 2012 mentre all’Erario sono stati versati 3 miliardi (3,7 nel 2012) di cui 200 milioni per la rivalutazione delle quote di Bankitalia.

3,5 milioni veicoli senza polizza  – Nel 2013 risulta che 3,5 milioni di veicoli, pari all’8% del totale dei veicoli circolanti, non possiede una copertura assicurativa: il dato è in aumento rispetto al 2012 quando si stimavano 3,1 milioni di veicoli non assicurati. la percentuale supera mediamente il 13% nel Sud; nel Centro Italia l’incidenza è pari all’8,1% mentre al Nord tale valore scende al 5,3%. Lo scrive l’Ania nella sua relazione annuale aggiungendo che anche questo fenomeno risulta in Italia avere un’incidenza maggiore degli altri big europei.

In calo rc auto, -10% in due anni – Nel 2013 si è registrato un calo del premio medio della copertura r.c. auto pari al -4,6%. Sulla base di una rilevazione associativa trimestrale risulta che nei primi tre mesi del 2014, continua, anche a ritmi più sostenuti, la flessione dei prezzi (-6,3% rispetto a marzo 2013). Lo rileva l’Ania nella sua relazione annuale in cui aggiunge che il prezzo medio della copertura prima delle tasse è sceso a marzo 2014 su anno a 410 euro. In due anni il premio medio si è ridotto di quasi 40 euro, ovvero di circa il 10%.

Calano furti auto, in Puglia top reati – Dopo l’aumento del 2012 tornano a diminuire in Italia i furti di vetture (-3,5% nel 2013) anche se il dato si accompagna con una contestuale diminuzione del recupero da parte delle forze dell’ordine. Tutte le Regioni del Nord sono in calo tranne la Lombardia mentre la Basilicata mette a segno il decremento più marcato (-26,9% sull’anno precedente). La Puglia mantiene stabile il rapporto tra questo tipo di reato e il parco circolante mantenendo così il primato in Italia. Nel resto del Sud la Campania registra un miglioramento (-7,7%).

Boom scatole nere, 2 milioni nel 2013 – Le scatole nere installate sulle vetture in Italia sono aumentate particolarmente nell’ultimo anno, al punto da rendere il nostro paese leader mondiale in questo settore. Lo afferma l’Ania nella sua relazione. I dispositivi telematici installati nelle automobili sono quasi raddoppiati da 1,2 milioni del 2012 a oltre 2 milioni nel 2013. Aumenta anche la diffusione dei cosiddetti comparatori, o aggregatori, di prezzi per l’acquisto dell’assicurazione r.c. auto via internet. (ANSA)

LASCIA UN COMMENTO