Ravello Festival, omaggio a Giovanni Paisiello venerdì 15 con l'Orchestra Filarmonica Salernitana.

0
112

Sinfonica Salernitana - orchestra concerto Senato 2011Dopo il successo del weekend inaugurale, il ricco cartellone del Ravello Festival 2016 propone un dovuto omaggio alla figura di Giovanni Paisiello nel bicentenario della morte.

La Città della Musica, per ricordare uno dei più importanti e influenti compositori d’opera del Classicismo ospiterà a Villa Rufolo Paolo Isotta, uno dei massimi critici musicali italiani, che venerdì 15 luglio (ore 18) nella Sala dei Cavalieri della Villa, ripercorrerà la vita e le opere di un personaggio fondamentale per la storia della musica che seppe innovare il mondo del melodramma e dell’opera buffa, divenendo una delle figure più emblematiche del Settecento napoletano.

Alle parole faranno seguito le note. A calcare il palco del Belvedere di Villa Rufolo (ore 20) infatti, sarà l’Orchestra Filarmonica Salernitana Giuseppe Verdi, che vedrà sul podio, nella doppia veste di direttore e solista, Francesco Nicolosi.

Il maestro siciliano, che ha registrato i primi cinque concerti di Paisiello nello spazio acustico unico del Teatro di Corte della Reggia di Caserta, proporrà al pubblico di Ravello l’Ouverture dall’opera Fedra e i Concerti per pianoforte n.4 in sol minore e n.5 in re maggiore. I “concerti per strumento a tastiera e orchestra”, riassume lo stesso Isotta nell’affascinante Schizzo biografico che apre il catalogo della mostra per il bicentenario della morte del compositore – in corso al Memus del Teatro di San Carlo – sono “opere di tale qualità da esser poste subito dopo quelle di Mozart”. Altra sfida importante per l’ensemble salernitano che ritornerà sul palco del Belvedere l’11 di agosto per il concerto all’alba, l’evento clou dell’estate musicale ravellese. www.ravellofestival.com. Boxoffice: tel 089 858422 – boxoffice@ravellofestival.com

 

 

Venerdì 15 luglio
Sala dei Cavalieri di Villa Rufolo, ore 18.00
Giovanni Paisiello 1816 – 2016
Commemorazione di Paolo Isotta
Ingresso libero su prenotazione

 

Belvedere di Villa Rufolo, ore 20.00

Orchestra Filarmonica Salernitana Giuseppe Verdi 

Direttore e pianista: Francesco Nicolosi

Posto unico € 25

 

Programma

 

Giovanni Paisiello (1740 – 1816)

 

Ouverture dall’opera Fedra

 

Concerto per pianoforte n.4 in sol minore

Allegro

Largo

Rondo – Finale (Allegretto)

 

Concerto per pianoforte n.5 in re maggiore

Allegro moderato

Largo

Allegro

 

Biografie

Francesco Nicolosi

Parte all’età di diciassette anni dalla sua Catania alla volta di Napoli dove incontra il maestro Vincenzo Vitale. Ben presto ne diventa uno dei migliori allievi tanto da essere considerato a tutt’oggi uno dei massimi esponenti della scuola pianistica partenopea. Il 1980 é un anno importante con due Premi che segneranno il suo destino artistico: quello al Concorso Pianistico Internazionale di Santander e ‐ soprattutto ‐ la vittoria al Concorso Internazionale d’Esecuzione Musicale di Ginevra che dà inizio a una carriera internazionale che lo consacra come uno dei pianisti più interessanti della sua generazione. Sull’incisione per la Naxos di due rari concerti di Paisiello, l’autorevole critico e musicologo Paolo Isotta ha scritto di lui: (…) bisogna riconoscere che nessuno oggi gli può essere accostato per la luminosità del suono, la capacità di cantare e legare (…) egli va considerato uno dei migliori pianisti viventi (…)

 

Orchestra Filarmonica Salernitana

Al suo ventesimo anno di vita vanta un curriculum già molto ricco e prestigioso. La compagine orchestrale salernitana è ormai protagonista di tutte le produzioni liriche effettuate al Teatro “G. Verdi” di Salerno. Dalla prima rappresentazione (Falstaff con Rolando Panerai, dir. J.Acs) sono state messe in scena la Traviata, Rigoletto, il Trovatore, Aida, Macbeth, Un ballo in maschera, Nabucco, Cavalleria Rusticana, Pagliacci, La Bohème, Tosca, Edgar, Manon Lescaut, Turandot, Madama Butterfly, Nozze di Figaro, Don Giovanni, Norma, Carmen, Il barbiere di Siviglia, La Cenerentola, Hänsel e Gretel, Werther, L’elisir d’amore, Sonnambula, Lucia di Lammermoor, Vedova Allegra, Francesca da Rimini, Romeo e Giulietta. Grazie alla convinta determinazione dell’Amministrazione comunale, l’orchestra ha avuto ed ha nelle mani di Daniel Oren una guida considerata dal pubblico internazionale una delle migliori in assoluto. La notevole crescita interpretativa, diventata punto di riferimento nel Mezzogiorno d’Italia, ha fatto in modo che la Filarmonica “Verdi” si esibisse anche alla presenza di Papa Giovanni Paolo II e della Regina di Svezia. Il 18 dicembre 2011 l’Orchestra è stata protagonista della XV edizione del Concerto di Natale, grande evento promosso dal Senato della Repubblica tenutosi nell’Aula di palazzo Madama trasmesso in Eurovisione. Il 14 maggio 2015 l’Orchestra si è esibita nel Concerto della Pace in Vaticano al cospetto di Sua Santità Papa Francesco.

LASCIA UN COMMENTO