Raccolta di firme per nomina Garante per la tutela degli animali al Comune.

0
252

dal Meetup ABG Salerno riceviamo e pubblichiamo

Abbiamo avviato la raccolta delle firme per chiedere al Sindaco del Comune di Salerno e al direttore del Settore Ambiente e Protezione Civile che venga dato il giusto valore alla tematica animalista e ambientalista nel nostro Comune attraverso la nomina di un Garante per la tutela degli animali.

L’articolo 63 del “Regolamento Comunale di Tutela degli Animali”, in vigore dal 2014, istituisce la figura del Garante per la tutela degli animali quale organo di garanzia a supporto delle istanze dei cittadini; egli è nominato dal Sindaco, previa istruttoria da parte del Direttore del Settore preposto, ed è designato tra coloro che siano esperti di riconosciuta e comprovata esperienza, competenza e professionalità nella materia della tutela e dei diritti degli animali.

Il Garante dura in carica per un triennio, ma dopo la prima nomina, il Sindaco non ha provveduto al rinnovo dell’incarico lasciando vacante questo ruolo fondamentale anche per la sensibilizzazione della cittadinanza ad educare i più piccoli al rispetto di ogni forma di vita.

Tale Regolamento è uno strumento utilissimo perché, a fronte del lacunoso quadro normativo nazionale, esso disciplina nel dettaglio soluzioni al problema randagismo mediante campagne di sterilizzazione. Regola, inoltre, l’accesso degli amici a quattro zampe nei parchi, sulle spiagge, sui mezzi di trasporto pubblici e sancisce persino i criteri di detenzione degli animali negli allevamenti, nelle fiere e nelle mostre itineranti.

Questa grave mancanza nel Comune di Salerno potrebbe essere uno dei motivi per cui l’amministrazione non ha mai fatto pervenire la propria richiesta di costituirsi parte civile nel celebre “Processo Chicca” scaturito dopo la morte di una cagnolina massacrata a calci in pieno centro città. Per questo motivo molte associazioni cittadine, a cui questo Meetup si associa, stanno dimostrando la loro indignazione nei confronti di questa insensibilità da parte della politica salernitana.

Invitiamo, quindi, tutti i cittadini a sottoscrivere la petizione che illustreremo nei prossimi week end ai nostri banchetti in città.

 

LASCIA UN COMMENTO