Il Quadro di Santa Trofimena nella Chiesa dell'Annunziata a Salerno.

0
184

da Massimo La Rocca riceviamo e pubblichiamo:

Scrivo la presente Mail alla Soprintendenza per i Beni Storici e  Artistici di Salerno e alla Soprintendenza per i Beni Architettonici e  Paesaggistici di Salerno per segnalare molte opere d’arte che fino a
qualche anno fa erano presenti in un piccolo Museo allestito all’interno della Canonica(foto 1) della Chiesa dell’Annunziata a via  Porta Catena a Salerno, Chiesa che oggi è in corso di restauro.

Forse  di queste opere le Soprintendenze citate sono già a conoscenza e ne  hanno predisposto la tutela, ma nel dubbio inoltro la presente segnalazione.  Tra queste opere risultavano arredi sacri probabilmente  provenienti da 2 antichissime Chiese salernitane amministrate dal  parroco dell’Annunziata, ossia dalla Chiesa della Madonna del Monte (foto 2) in via Madonna del Monte e dalla Chiesa di Santa Trofimena (foto 3) in piazza Matteo D’Aiello.

Proprio da quest’ultima Chiesa  proveniva sicuramente il Quadro raffigurante Santa Trofimena, se non  sbaglio un suo Miracolo, o forse il suo Martirio; ricordiamo che la  Chiesa di Santa Trofimena a Salerno fu realizzata proprio nel luogo  dove nell’839 dopo Cristo furono custodite provvisoriamente le reliquie  della Santa, durante il loro trasferimento da Benevento a Minori.

Monsignor Pagliara, il vecchio parroco dell’Annunziata, considerava il  Quadro l’opera più importante del piccolo Museo, e quindi lo custodiva gelosamente, infatti qualche anno fa su Telediocesi Salerno riferì che
a Minori(Salerno) in Costiera Amalfitana – dove c’è la Cattedrale di  Santa Trofimena(foto 4) in cui si custodiscono ancora oggi le reliquie  della Santa fanciulla siciliana – un Quadro del genere non ce  l’avevano, quindi glielo chiesero, ma lui non ritenne opportuno  sottrarlo al Patrimiono Storico di Salerno.

Ammesso che non lo abbiano  già fatto, spero che le Soprintendenze salernitane possano interessarsi della questione, anche per evitare che si ripeta quello che è accaduto  in passato nel corso dei restauri della Chiesa dei Morticelli a largo  Plebiscito e della Chiesa di San Salvatore de Drapperia a via Mercanti,  allorchè scomparvero o furono rubati diversi Quadri che erano pregevoli  testimonianze del Barocco salernitano, Quadri che mi risulta non siano  stati ancora recuperati!
Cordiali saluti.

Massimo La Rocca
http://www.facebook.com/Guaimario

LASCIA UN COMMENTO