Le Pro Loco campane: stop all'eolico selvaggio, la Regione non dia più concessioni.

0
66

eolico-selvaggioLe Pro Loco campane: stop all’eolico selvaggio, la Regione non dia più concessioni.Le Pro Loco Campane aderenti all’Unpli Campania sono impegnate da anni nella conservazione, tutela e valorizzazione del patrimonio culturale materiale ed immateriale.

Le  Pro Loco e l’Unpli Regionale unitamente alle Unpli provinciali sono impegnate a realizzare manifestazioni per la promozione della cultura e il turismo anche nelle aree interne al fine di contribuire insieme alle Istituzioni locali e Regionale a creare lavoro e fermare lo spopolamento dei borghi dell’entroterra campano.

Nella strategia della Regione Campania è compreso lo sviluppo turistico anche dell’entroterra campano basato sul turismo in generale ed in particolare di quello religioso, culturale e rurale.

Però, da diversi anni si sta assistendo nell’entroterra campano alla deturpazione dell’ambiente, del paesaggio attraverso continui insediamenti di impianti dell’eolico che vanno in netto contrasto per lo sviluppo turistico del territorio.

Considerato che la Regione Campania ha mostrato attenzione per questo problema approvando la moratoria per l’eolico, tutte le Pro Loco Campane riunite in Assemblea Regionale a Pompei attraverso l’organo rappresentativo dell’Unpli chiedono ai Consiglieri Regionali di appartenenza ed in particolare al Presidente della Regione Campania l’immediata sospensione delle autorizzazioni alla costruzione di impianti eolici già concesse e di  far approvare in tempi celeri il piano energetico regionale con l’individuazione dei siti non idonei in modo tale da rivedere gli impianti già in funzione per evitare e rimediare allo scempio che sta subendo l’entroterra campano e per non rendere vane le azioni delle Pro Loco e della stessa Regione per lo sviluppo turistico di queste aree.

 

LASCIA UN COMMENTO