Presentato al Comicon il fumetto sul Parco Nazionale del Cilento.

0
211

In occasione della ventesima edizione del festival internazionale del fumetto COMICON 2018 è stato presentato il secondo numero della collana didattica Storie Facili – la Principessa Primula. Il fumetto, scritto e illustrato da Paco Desiato e ideato e prodotto dall’Associazione Equinozio Eventi e dal  Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni

Un mare di plastica“. E’ il titolo del secondo episodio di PRIMULA, fumetto che prosegue la sua opera di divulgazione, tra i ragazzi delle scuole primarie e secondarie territoriali, delle buone pratiche ambientali e della eccezionalità di vivere in un Parco Nazionale Protetto. 

Accresce la consapevolezza? Si ama e si difende!! 

Il Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano ed Alburni è, per ampiezza e biodiversità, tra i più importanti d’Europa e “formare” una coscienza “ambientalista” dei suoi giovani abitanti – e dei turisti -, attraverso il fumetto, è l’obiettivo principale del progetto STORIE FACILI.

Stampato in oltre tremila copie e distribuito nelle scuole del territorio Parco, negli info-point turistici e nei principali eventi estivi cilentani, “Un mare di Plastica” racconta ancora una volta l’uomo superficiale che non si accorge di vivere in posti incantevoli e dall’equilibrio delicato, con gli occhi degli assoluti padroni di questa terra, gli animali e le piante.

Come per il precedente numero i protagonisti sono Martin, il martin pescatore fido informatore della Principessa PrimulaRuga la tartaruga marina, che con la sua famigliola rischia la vita in … un mare di plastica, ed il nuovo personaggio Jonathan, il gabbiano, che denuncerà l’inquinamento del mare e della spiaggia.

“Un mare di plastica” ospita una novità. Le ultime pagine del fumetto diventano schede didattiche, per offrire ulteriore strumento di approfondimento alle scuole. Nello specifico, in questo numero, rafforziamo il concetto di riciclo, con un tutorial sulla trasformazione dell’olio esausto di cucina, in sapone detergente.  Gli autori hanno poi pensato di dare l’opportunità ai giovani lettori di esprimere col disegno: sensazioni, idee, ma soprattutto raffigurazioni di animali o piante preferite, lasciando una pagina bianca dedicata alla creatività.


Diffondere la cultura e l’arte del fumetto tramite il progetto Storie Facili è anche un modo per stimolare i bambini a far emergere l’artista che è in loro ” – dichiara il Presidente Tommaso Pellegrino -. “Come rappresentante di un’istituzione così strategica e comprensiva, credo si debba, sviluppare la capacità di parlare lo stesso linguaggio dei ragazzi, per avvicinarci a loro e comprenderne le esigenze, essere bravi a trasmettere conoscenza, concetti e semplici regole; coinvolgerli maggiormente, anche in scelte solitamente deputate agli adulti. 
Partiamo però dalla divulgazione della conoscenza, e lo facciamo conil fumetto, grande strumento per dialogare con i giovani. 
Un mare di plastica’ pone l’attenzione su due temi delicati: la raccolta differenziata e la tutela del mare. In un contesto storico dove l’allarme sull’inquinamento degli oceani, si fa sempre più assordante, è un dovere VITALE proteggere e  preservare le nostre acque.Le cosiddette “buone pratiche ambientali”, devono far parte sempre di più, dei nostri gesti quotidiani, dall’attenzione agli sprechi all’utilizzo di materiale riciclabile o naturale,  al rispetto per l’ambiente”.

Diceva uno dei più grandi ed influenti artisti del nostro tempo , Andy Warhol: “avere la terra e non rovinarla è la più bella forma d’arte che si possa desiderare”.


STORIE FACILI – LA PRINCIPESSA PRIMULA é
La narrazione trasversale del fumetto come strumento per favorire la conoscenza del territorio e delle eccellenze culturali, paesaggistiche ed agroalimentari nel Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni.
Raccontare il Parco attraverso “Storie facili”: contenuti alla portata di tutti, semplici ma mai banali in cui, grazie al mezzo fumetto, la fantasia del disegnatore riesce a fare da tramite tra il lettore e il territorio di riferimento, favorendo nuove possibilità di interazione. 
Utilizzare quindi il fumetto come ‘strumento’ di facile fruizione in grado di raccontare le tematiche care al PNCVD: Dieta Mediterranea – Buone Pratiche Ambientali – Turismo eco-sostenibile.

 

LASCIA UN COMMENTO