Presentata la Stagione 2014-2015 del Teatro delle Arti di Salerno.

0
59

Dodicesima stagione teatrale per il Teatro delle Arti. Sul palco dello spazio artistico cittadino,uno dei pochi esempi di struttura multidisciplinare che può vantare la nostra città, si sono avvicendati, nell’arco di dieci anni, tantissimi artisti e compagnie nazionali ed internazionali.

Per la prossima stagione la direzione artistica di Claudio Tortora, in collaborazione con il T.P.C diretto da Alfredo Balsamo, ha voluto rendere omaggio in particolare al trentennale di Eduardo de Filippo,privilegiando in particolar modo l’arte partenopea.

Significativa è la presenza dei De Filippo, Luca e Luigi, che presenteranno due lavori particolari quali “Sogno di una notte di mezza sbornia” di Eduardo de Filippo ed il “Berretto a sonagli”, tratto da L.Pirandello e scritto da E.De Filippo .

La scelta artistica, come detto, è caduta su lavori prevalentemente napoletani e quindi produzioni come quelle di Biagio Izzo, Carlo Buccirosso, Federico Salvatore, che presenteranno lavori di teatro leggero scritti da autori napoletani, Tato Russo, che ripropone un suo gran cavallo di battaglia giunto a 600 repliche, “I Menecmi, da Plauto” in versione napoletana, “Un uomo medio”, una produzione del Teatro Troisi di Napoli con Angelo di Gennaro, scritto da Claudio Tortora, un musical dei nostri giorni “Stelle a metà”, con Sal da Vinci scritto e diretto da Alessandro Siani, ed infine due produzioni ospitate in questo cartellone tutto made in Napoli,che sono novità nel panorama nazionale: “Mi piaci perché sei così”, scritto e diretto da Gabriele Pignotta, che vede come protagonista Vanessa Incontrada, ed in chiusura “Donne in cerca di guai”, interpretato da tre signore del teatro e dello spettacolo: Catherine Spaak, Clorinne Clery e Marisa Laurito. Quest’ultimo lavoro è stato tradotto dal testo francese “Le amazzoni” di Jean Marie Chevret, che da quattro anni viene rappresentato in Francia con grande successo.

Continua così il percorso del Teatro delle Arti, che ha costruito anno per anno un pubblico sempre più legato alla sua programmazione. Pubblico che varia, insieme alle proposte che si diversificano con la stagione di danza diretta da Pina Testa, le produzioni di Animazione 90 per le scuole, quelle del teatro Ridotto con un cartellone di cabaret, della Compagnia dell’Arte che propone sette fiabe musicali per bambini e certamente la proposta cinematografica, che resta un fiore all’occhiello della struttura.

IL CARTELLONE

LASCIA UN COMMENTO