Premio Sele d'Oro Mezzogiorno, gran finale con Serena Autieri, Renzo Rubino e Luis Bacalov.

0
104

Nomi di spicco per gli ultimi due giorni del Premio Sele d’Oro Mezzogiorno. Giunto alla sua trentesima edizione il riconoscimento nato a Oliveto Citra, in provincia di Salerno a seguito del tragico terremoto in Irpinia del 1980, mira a valorizzare i percorsi di sviluppo, i risultati positivi in campo sociale, economico e culturale, il desiderio di cambiamento delle giovani generazioni e la rinascita di un territorio così fortemente provato dagli eventi calamitosi.

Tanti i concorsi in gara: Demo d’Autore, riservato ai giovani talenti musicali italiani, Bona Praxis, dedicato ai progetti di sviluppo promossi nel Mezzogiorno d’Italia, il concorso culturale che assegnerà i riconoscimenti nelle categorie Saggi, Saggi inediti, Giornalismo, Imprenditoria giovanile, infine Mezzogiorno e 35 mm – Corti dal Sud dedicato a cortometraggi in grado di “leggere” e raccontare in maniera originale e non conformistica aspetti specifici della multiforme realtà del Mezzogiorno d’Italia e infine il Festival teatrale nazionale che, abbinato al Sele d’Oro da oltre un decennio, porta da sempre in primo piano opere di autori contemporanei per lo più incentrati su tematiche di forte richiamo sociale. Attorno ai vari premi, poi, un fitto programma di incontri culturali, dibattiti, workshop con esperti e spettacoli musicali.

A concludere la settimana di attività (5 – 13 settembre), due serate all’insegna della musica e dei premiati 2014.

Venerdì 12 settembre, il giornalista Rai Gianmaurizio Foderaro, presenterà, insieme agli speaker di Radio MPA Valentina Risi e Andrea Volpe, la serata conclusiva della sezione Demo D’Autore, il progetto artistico che dal 2008 si prefigge l’obiettivo di valorizzare i gruppi musicali emergenti. In finale DJazz, Gruppo Zed, Toto Torabo, Dante Francani e Giovanni Block. Ospiti speciali della serata Renzo Rubino, il giovane cantante pugliese, terzo posto a Sanremo 2014, e il duo Zero Assoluto.

Sabato 13 settembre, all’interno di Mediterranei, la Cerimonia conclusiva e Consegna dei Premi della XXX edizione del Premio Sele d’Oro, si esibiranno vari artisti nazionali e internazionali.
Ad inaugurare la serata la Mediterranei Orchestra, diretta dal Massimo Buonavita. Sul palco anche il giovane pianista napoletano Alberto Pizzo e la cantante e attrice napoletana Serena Autieri. Arricchirà il Gran Galà il Premio Oscar alle musiche nel 1996 per il film “Il Postino”, Luis Bacalov, giunto ad Oliveto in occasione dell’inaugurazione dell’Ostello della Gioventù dedicato proprio alla figura di Massimo Troisi. Terminerà la serata il concerto di Gino Paoli e Danilo Rea. A presentare ritroveremo il giornalista Gianmaurizio Foderaro.
Entrambe le serate si svolgeranno in Piazza Europa ad Oliveto Citra (SA) alle ore 21.00. In caso di condizioni atmosferiche avverse le serate si terranno nel Palasele di Oliveto. L’ingresso, come a tutte le attività del Premio, è gratuito.

Intanto continuano le attività del Premio. Domani Giovedì 11 Settembre, a partire dalle 17.00 al Caffè delle idee i giovani del Sele d’Oro incontreranno Tommaso Ferri, Presidente della Fondazione “Rachelina Ambrosini”, Alle 18.00, all’Auditorium Provinciale, il giornalista Nando Santonastaso, coordinerà il dibattito su “Riforme e flessibilità: istituzioni e imprese per un nuovo sviluppo”. Interverranno Claudio Gubitosi, fondatore e Direttore artistico del Giffoni Film Festival; Amedeo Lepore, Docente della Seconda Università di Napoli; Francesco Lopez, Produttore cinematografico (OZ Film); Gianluca Palma, Project Manager presso Programma Sviluppo. Web Editor del blog “Sviluppo Felice” e Enrico Morando, Viceministro dell’Economia e delle Finanze. A seguire il Seminario “Il Cinema in Sud Italia, l’industria possibile” con la proiezione del film girato nella Valle del Sele “Il fiume giovane” diretto da Carlos Solito. Saranno presenti Mario Donatone e i giovani attori: Antonia Lullo, Vincenzo Nigro, Francesco Russo, Giovanni Salsano. Seguirà l’esibizione live degli Zeketam e Marirosa Fedele, autori delle colonne sonore. Alle 21.00 verranno proiettati e giudicati i corti della sezione “Mezzogiorno e 35mm – il Sud visto dai giovani filmaker”.

Per informazioni è possibile telefonare al numero 334.1279577 mandare una mail a segreteria@seledoro.eu o visitare il sito www.seledoro.eu

LASCIA UN COMMENTO