Premio alla carriera a Flavio Bucci al 71° Festival del Cinema Internazionale di Salerno.

0
223

Il prossimo 18 novembre alle ore 19.00 presso il Cinema San Demetrio, in occasione del 71° Festival del Cinema Internazionale di Salerno, Flavio Bucci riceverà il Premio alla Carriera A seguire la proiezione del film Il Vangelo Secondo Mattei, forte proprio della strepitosa interpretazione di Flavio Bucci, volto denso di umanità e fragilità.

Saranno presenti i registi Antonio Andrisani e Pascal Zullino e Flavio Bucci. Il film, realizzato grazie ad una produzione associata Run Film Srl e Mooviole Srl, alla produzione esecutiva di Brigata Germi Srls, e distribuito da mOOviOOle, è l’opera prima di Antonio Andrisani  e Pascal Zullino, un film esilarante ed ironicamente drammatico che mette insieme, con un tocco lieve ma mai superficiale, ecologia, grande storia del cinema e l’energia dirompente della grande commedia all’italiana. 

Ricordiamo inoltre che è in corso il tour nazionale  di proiezioni del film in molte città italiane (Napoli, Bologna, Roma, Salerno, Torino, Reggio Emilia e Chiavari), il calendario completo sul sito www.moovioole.it.

L’evento si inserisce nel calendario della 71esima edizione del Festival del Cinema Internazionale di Salerno che proseguirà dal 20 al 25 novembre presso il CineTeatro Augusteo con un’intera settimana di proiezioni mattutine, dedicate alle scuole su prenotazione, e serali, interamente aperte al pubblico con ingresso libero.

Nell’arco della sua lunga carriera di attore, doppiatore e produttore cinematografico,Bucci ha dimostrato una grande versatilità, calandosi sia in parti comiche che drammatiche, in teatro come nel cinema, diretto dai più grandi registi italiani. Flavio Bucci ha frequentato la Scuola del teatro Stabile di Torino. Ha esordito nel cinema nel 1971 con La classe operaia va in paradiso di Elio Petri. Ha raggiunto il successo nel 1978 con la produzione televisiva Ligabue diretta da Salvatore Nocita. Nel corso della sua carriera oltre ad aver partecipato a numerose produzioni teatrali (molte delle quali da lui anche scritte) e cinematografiche ha lavorato nel doppiaggio e ha prodotto alcuni film tra cui il primo lungometraggio di Nanni Moretti Ecce Bombo (1978). In televisione è stato tra i protagonisti di Quer pasticciaccio brutto de Via Merulana (1982) di Piero Schivazappa, I promessi sposi (1989) di Salvatore Nocita e la prima edizione de La Piovra”(1984). Negli ultimi anni Flavio Bucci, pur senza lasciare l’amato campo teatrale, ha recitato in numerose commedie con autori famosi, come Caterina va in città (2003), diVirzì e Lezioni di volo (2007), di Francesca Archibugi”. Strepitosa la sua caratterizzazione del politicante Franco Evangelisti, braccio destro del mefistofelico Andreotti di Il Divo (2008), di Paolo Sorrentino. La sua ultima fatica in ordine di tempo è stata La scomparsa di Patò (2010), al fianco di Neri Marcoré, tratta dal romanzo di Andrea Camilleri. Commedia italiana secondo la migliore tradizione, Il Vangelo secondo Mattei di Antonio Andrisani e Pascal Zullino è un  film esilarante ed ironicamente drammatico che mette insieme, con un tocco lieve ma mai superficiale, ecologia, grande storia del cinema e l’energia dirompente della grande commedia all’italiana. E lo fa forte della strepitosa interpretazione di Flavio Bucci, volto denso di umanità e fragilità.

Un cinico regista ed il suo assistente ritornano in Basilicata, loro terra d’origine, in cerca di riscatto. Giunti all’età di 50 anni e falliti nelle loro ambizioni artistiche decidono di cavalcare il dissenso sulle estrazioni petrolifere per mettere su uno sgangherato film d’inchiesta dal titolo Il Vangelo secondo Mattei e che si intreccerà con la vita di Pier Paolo Pasolini, autore dell’incompiuto romanzo Petrolio e del capolavoro cinematografico Il vangelo secondo Matteo, girato in Basilicata nel 1964.n I due, spinti da ragioni di “marketing” più che estetiche, scelgono come protagonista del loro film un anziano materano, Franco, settantenne che da ragazzino, appunto, partecipò come comparsa nel film di Pasolini. Per l’anziano Franco, che dovrà interpretare nientemeno che il ruolo di Gesù, questa è la tanto attesa occasione del riscatto. Ma il tema scottante trattato dal loro film, il petrolio, ed il rapporto con la terra cominciano a dare fastidio a qualcuno..

Il Vangelo secondo Mattei si è aggiudicato il Premio Speciale alla 5a edizione del Russia-Italia Film Festival, inoltre ha partecipato al Salone di Torino nello stand Matera 2019 e ha rivevuto una Menzione d’onore al River Film Festival.

 

LASCIA UN COMMENTO