Premio Alfonso Grassi, i vincitori dell’edizione 2018.

0
274

Quasi quaranta sono i vincitori della XIV edizione del Concorso Internazionale “Premio Alfonso Grassi” di Salerno. Poesia ed arte contemporanea, quest’ultima declinata attraverso la pittura, la scultura, la ceramica e la fotografia, sono gli ambiti nei quali gli artisti coinvolti si sono mossi per produrre le loro opere.

L’evento, organizzato dall’Accademia Internazionale d’Arte Cultura e Società “Alfonso Grassi di Salerno, presieduta da Raffaella Grassi, si è tenuto nel Salone dei Marmi del Comune di Salerno.

Due sono state le commissioni, divise per le rispettive competenze, che hanno valutato i lavori.

La Commissione della sezione arte è stata composta da Giovanna Capraro (pittrice), Paola Capriolo (docente, pittrice), Maria Pina Cirillo (critico d’arte), Anna De Rosa (pittrice), Clara Grassi (critico d’arte, docente), Maria Giuseppa Russo (pittrice), Regina Senatore (pittrice, docente materie artistiche), Anna Sessa (scultrice, docente materie artistiche), Cristina Tafuri (critico d’arte, docente materie artistiche). Presidente onorario è stato lo storico e critico d’arte, Giorgio Gregorio Grasso. La commissione poesia è stata, invece, composta da Concetta Caputo (pres. Ass.“Thule”), Michele De Filippo (preside), Virginia Di Filippo (poetessa), M. Rosaria Di Rienzo (poetessa), Maria Rosaria Meo (consigliere Region. Femminile, pres. Pari Opportunità, Comune Pellezzano), Lia Persiano (preside), Mino Remoli (poeta, cantautore), Alfonso Senatore (giornalista già Inviato RAI), M. Rosaria Zizzo (docente, poetessa). Presidente onorario è stato il critico letterario, Francesco D’Episcopo.

 

Di seguito tutti i nomi dei vincitori. Per la sezione poesia in lingua (edita e/o inedita) a salire sul podio per il tema dello “spazio bianco” Maria Rosaria D’Alfonso (“Pagine Bianche”); per la tematica relativa all’arte, il primo posto è stato aggiudicato ad Irene Memoli (Io sono Poesia); per la sezione a tema libero la graduatoria è stata composta da Mario Festa (Nutrimi) al primo posto; Stefania Siani (Le ali sparse) al secondo posto, e da Francesca Pagano (Natura) e  Gianluca Marotta (In un abbraccio) ex aequo per il terzo posto. Il Premio Speciale “Dante Alighieri” per la poesia è stato attribuito ad Ermelinda Maturanzio (Dei miei versi), Giulia Annunziato (Quando la neve imbianca i capelli…), Patricia Luongo (Come dei cirri), Francesco Ferrone (Migranti) e Linda Stagni (Adesso sei). Per la poesia in vernacolo a tema libero la commissione ha indicato per il primo posto Maria Marsicano (I llane ri mamma Iolanda), per il secondo posto Antonio Luciano (‘E lampare) e per il terzo posto Anna Giannattasio (Fanciullezz). A vincere la sezione narrativa a tema libero è stato Gennaro Petricciuolo (Misericordia). Tanti sono stati anche gli artisti che hanno conquistato i giurati con i loro lavori in concorso per l’arte contemporanea. Ecco i vincitori della sezione pittura: per il tema ispirato agli spazi bianchi al primo posto Bruno Tarantino (Riflesso dell’Anima, olio su tela), al secondo posto Pasquale Mastrangelo (Dentro lo Spazio, tecnica mista) ed al terzo posto Vincenzo De Concilio (Papavero blu della Himalaya, acquerello); ad aver convinto la giuria sulla seconda tematica sono stati Aloise Rosanna (Fontana della Rupe della Fortuna di Salvatore Fiume, olio su tela) che ha conquistato il primo posto; Romano Aiello (Donna /Libertà, olio su tela), per il secondo posto, ed Anna Sacco (Oloferne e Giuditta / Omaggio a Caravaggio, olio su tela) per il secondo posto. Quattro sono stati i premiati per il tema libero, sempre per la sezione della pittura: primo posto a Mauro Paparella (Gli Albori, Trittico – acrilico su tela); secondo posto ex-aequo a Inna Stets (Papaveri, acrilico su tela) e Daniela De Martino (Poesia d’autunno, acrilico su tela); terzo posto a Carmine Picarone (Profondo sguardo, olio su tela). Il Premio Speciale per la pittura intitolato a “Raffaello Sanzio” è andato agli artisti che hanno prodotto opere sul tema libero e sono Ada Valisena (Composizione floreale, olio su tela), Gaetano Sessa (Barchetta di carta, acrilico) e Rosa Leone (L’abbraccio, olio su tela). Per la stessa categoria la giuria ha voluto attribuire il merito a Gerardo Del Regno (Strane Opere, olio su tela), Nunzia Florio (Papaveri, olio su tela) e Domenico Cocina (Resized). Per la sezione scultura due sono stati i vincitori ed entrambi hanno realizzato dei lavori a tema libero: Adriana Ferri (Animal Collection, ceramica) al primo posto e Maria Irene Vairo (Vita nascente, ceramica) al secondo posto. Per la sezione fotografia a tema libero i vincitori sono Giovanni Armenante (Le foglie: La Vita che nascerà) al primo posto, Carluccio Maria (Vera Poesia) al secondo posto e Romano Zega (La morte e la vita) al terzo posto. Attestato di merito per la fotografia a Gian Luca Lancellotti (Libertà).

 

Durante la serata è stato proiettato un video sul costruendo collegio femminile a Ngugo Ikeduru in Nigeria, opera che si sta realizzando grazie alle attività organizzate dall’Accademia. Il premio è tra queste: il ricavato delle quote di partecipazione, infatti, sono state destinate all’intero progetto.

Tanti sono stati gli artisti amici dell’Accademia che sono intervenuti, anche per celebrare il 32esimo anniversario della Fondazione dell’Accademia “Alfonso Grassi” di Salerno.

 

 

 

Per maggiori informazioni: 338 7581195 – 089 333903 – www.accademiagrassi.it – pagina Facebook Accademia Internazionale d’Arte & Cultura Alfonso Grassi.

LASCIA UN COMMENTO