Potere di pianificazione urbanistica e lottizzazioni abusive, convegno all'Università di Salerno lunedì 24.

0
62

Convegno “Potere di pianificazione urbanistica e lottizzazioni abusive

24.03.2014 presso l’Aula Magna dell’Università

 

PRESIDENZA

  • Prof. Enzo Maria Marenghi Preside della Scuola di Giurisprudenza
    Dipartimento di Scienze Giuridiche – Università degli Studi di Salerno

SALUTI

  • Prof. Aurelio Tommasetti Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Salerno
  • On. Vincenzo De Luca Sindaco di Salerno
  • Prof. Leonardo Cascini Direttore del Dipartimento di Ingegneria Civile – Università degli Studi di Salerno
  • Prof. Luigi Ascione Dipartimento di Ingegneria Civile – Università degli Studi di Salerno
  • Dott. Matteo Casale Presidente della Corte di Appello di Salerno
  • On. Andrea Annunziata Presidente dell’Autorità portuale di Salerno
  • Avv. Americo Montera Presidente dell’Ordine degli Avvocati di Salerno
  • Avv. Aniello Cosimato Presidente dell’Ordine degli Avvocati di Nocera Inferiore
  • Avv. Francesco Bellucci Presidente dell’Ordine degli Avvocati di Vallo della Lucania
  • Ing. Armando Zambrano Presidente del Consiglio Nazionale degli Ingegneri

RELAZIONI

  • Dott. Aldo Fiale Presidente di Sezione della Corte di Cassazione
  • Prof. Sergio Perongini Ordinario di Diritto Amministrativo – Università degli Studi di Salerno
  • Dott. Renato Martuscelli Sostituto Procuratore Generale di Salerno
  • Prof. Andrea Castaldo Ordinario di Diritto Penale – Università degli Studi di Salerno

INTERVENTI

  • Arch. Maria Gabriella Alfano Presidente dell’Ordine degli Architetti PPC della Provincia di Salerno
  • Avv. Michele Alfano Presidente della Camera Penale di Nocera Inferiore
  • On. Avv. Fulvio Bonavitacola Deputato
  • Ing. Michele Brigante Presidente dell’Ordine degli Ingegneri di Salerno
  • Avv. Giovanni Falci Avvocato
  • Dott. Stefano Fazzari Consiglio Notarile di Salerno
  • Dott. Angelo Frattini Magistrato
  • Prof. Roberto Gerundo Università di Salerno – Istituto Nazionale di Urbanistica
  • Dott.ssa Carmencita Guacci Ricercatrice a.c. di Diritto amministrativo
  • Prof. Armando Lamberti Ordinario di Diritto costituzionale
  • Dott. Francesco Mele Magistrato del T.A.R. Campania – Sez. Salerno
  • Prof. Raffaele Montefusco Prof. aggregato di Diritto Amministrativo – Università di Cassino
  • Arch. Davide Pelosio Dirigente S.T.U. – Comune di Salerno
  • Dott.ssa Enza Romano Dottoranda di Diritto pubblico – Università degli Studi di Salerno
  • Prof. Marco Tiberii Associato di diritto amministrativo – Seconda Università Napoli

CONCLUSIONI

  • Dott. Carlo Grillo Presidente della Corte di Appello di Trento

 

Nel corso del convegno sarà presentato il volume del dott. R. Martuscelli “La lottizzazione abusiva

La partecipazione al convegno prevede il riconoscimento per gli avvocati di n. 6 crediti formativi da parte dell’Ordine degli Avvocati di Salerno, dell’Ordine degli Avvocati di Nocera Inferiore, dell’Ordine degli Avvocati di Vallo della Lucania.
Per informazioni, si prega di scrivere a: infoconvegnolottizzazione@gmail.com 

http://www.unisa.it/news/index/idStructure/1/id/12641

1 COMMENTO

  1. HO SVOLTO UNA VENTENNALE BATTAGLIA,COME AMMINISTRATORE LOCALE DI UN RICCO QUANTO TORMENTATO PAESE VESUVIANO,CONTRO UN IMPERVERSANTE ABUSIVISMO EDILIZIO
    DI MASSA.CON RISULTATI,QUASI NULLI,E CON DECRESCENTI CONSENSI ELETTORALI,SINO AD UNA
    SONORA BOCCIATURA ALLE ULTIME IN CUI FUI CANDIDATO,NEL 1988,NEL MENTRE INGRASSAVANO,CON SOLDI E NEI FAVORI ELETTORALI,SQUALLIDI PERSONAGGI,ATTORI E PROTETTORI DELL´ABUSIVISMO,ALL´ÓMBRA DI UNA LEGISLAZIONE DOLOSAMENTE INEFFICIENTE.
    UN EPISODIO FRA TANTI,DI DERIVA ISTITUZIONALE.
    NEL LONTANO 1978 SI SVOLSE UNA SEDUTA DEL CONSIGLIO COMUNALE,CON ALL´ODG LA APPROVAZIONE DI UN DOCUMENTO,DA RECAPITARSI A TUTTE LE AUTORITA´,COMPETENTI O MENO,DEL FIRMAMENTO POLITICO- ISTITUZIONALE,CON CUI SI RICHIEDEVA IL FERMO,SI IL FERMO!,DEI LAVORI DI COSTRUZIONE DEL CENTRO COMMERCIALE DI NOLA,IL CIS,IN QUANTO CONCORRENTE DI UN COMUNE LIMITROFO DALLA PRESENZA DI MIGLIAIA DI COMMERCIANTI.
    UN COMUNE QUINDI,CORROSO ED AFFOGATO GIA´DA MIGLIAIA DI CASI DI ABUSIVISMO ,PRETENDEVA COSI INCREDIBILMENTE DI IMPEDIRE AD UN ALTRO COMUNE DI ORGANIZZARE
    IN MODO PROPRIO ED EFFICIENTE IL SUO TERRITORIO SECONDO LE PROPRIE ESIGENZE!
    QUEL DOCUMENTO FU APPROVATO ALLA UNANIMITA´DALLA INUSUALE MASSICCIA PRESENZA DI CONSIGLIERI,CON IL SOLO VOTO CONTRARIO MIO,KE KUANDO LO ESPRESSI FUI SUBISSATO DI IMPROPERI,INGIURIE,FISCHI,NONOSTANTE AVESSI ESPRESSO LA IMPROPONIBILITA´DELLA RICHIESTA,LA ASSURDITA´,LA NECESSITA´SEMMAI DI ORGANIZZARE NOI,NEL NOSTRO COMUNE
    UNA RAPIDA RISPOSTA ALLE ESIGENZE DELLE CATEGORIE COMMERCIALI E PRODUTTIVE
    NOSTRANE,TANTO PIU´KE NOLA,A CIS COSTRUITO,AVREBBE DOVUTO TROVARE POI I SUOI
    CLIENTI,MENTRE NOI GIA´LI TENEVAMO!.MA TANTÉ´.PER FARE IL NOSTRO CENTRO COMMERCIALE SI SAREBBE DOVUTO PASSARE PER LA ADOZIONE DI UN PIANO REGOLATORE,
    DI COSEGUENZA STOPPARE IL DILAGANTE ABUSIVISMO ED ABBATTERE LA ODIOSA RETE DEGLI
    INTERESSI KE LO GESTIVA.ED A TANTO DEGRADO NN FU ESTRANEO IL COMPORTAMENTO DELLA
    MAGISTRATURA DI NAPOLI,A CUI DENUNZIAI UNA SITUAZIONE CON 3800 CIRCA DI CASI DI ABUSIVISMO EDILIZIO,DI SPECULAZIONE E NN DI NECESSITA´,CHE CONCLUSE LA VICENDA CON
    UN VERDETTO DI INSUFFICIENZA DI PROVE,SI,INSUFFICIENZA DI PROVE!E QUANDO MI RECAI
    IN PROCURA CON LA CURIOSITA´AMARA DI CONOSCERE QUAL ERA IL NUMERO CIRCOLANTE
    NELLA MENTE DEL P.G.,PERK SI PROMUOVESSE L´APPELLO NE USCII DA QUEL PALAZZO CON UNA DESOLAZIONE ED INDIGNAZIONE PROFONDA.UN APPELLO KE NN VI FU´MAI.
    E DI FRONTE AD UN ABUSIVISMO PRESENTE SULL´INTERO TERRITORIO NAZIONALE,KE SOLO NEL 2013,HA SUPERATO I 300 MILA CASI KE TIPO DI PROVVEDIMENTI CIRCOLANO?
    ABBATTIMENTO,CON TANTO FRACASSO,DEI MANUFATTI ABUSIVI!
    LO STESSO PG REGIONALE,ANIELLO DE CHIARA,DI LIMPIDA E SOLIDA MILITANZA,NN PARE ANDARE OLTRE!RIVERSANDO OGNI COLPA SOLO SUL PROPRIETARIO ABUSIVO.
    IL FATTO DI FONDO E´KE IL REATO DI ABUSIVISMO,SI COMPIE SOLO IN E CON ASSOCIAZIONE
    DIVERSI LIVELLI E FINO A QUANDONN VERRA´RICONOSCIUTA UNA RESPONSABILITA´´PENALE
    AL SINDACO,ALLÚFFICIO TECNICO COMUNALE,AL COMANDANTE DEI VIGILI URBANI,PER OMISSIONE DI SORVEGLIANZA E TUTELA DEL TERRITORIO,OMISSIONE SPESSO DOLOSA,CARBURATA DA SOLDI E VOTI.
    E FINO A QUANDO NN VENGONO ASSOCIATE AL REATO DI ABUSIVISMO,PENALMENTE PERSEGUIBILE,QUESTI LIVELLI AMMINISTRATIVI-ISTITUZIONALI,LA LOTTA A TALE ODIOSO
    E CORROMPENTE FENOMENO NN SOLO DEL TERRITORIO MA ANCHE DELLA COSCIENZA CIVICA´MORALE DEI CITTADINI,SARA´COME UN INUTILE E PROVOCATORIO CANNONEGGIAMENTO A SALVE!
    DR.ANGELO NINO TESSITORE

LASCIA UN COMMENTO