Positano Gourmet, a cena con le stelle, appuntamento venerdì 13 a La Serra (Hotel Le Agavi) con Michele Deleo.

0
289

Dopo il primo appuntamento con lo chef Giuseppe Stanzione, prosegue la rassegna culinaria “Positano Gourmet, a cena con le stelle” al ristorante stellato Michelin “La Serra” dell’Hotel Le Agavi di Positano (via G. Marconi, 169 – www.leagavi.it – 089 81 19 80) con l’incontro di venerdì 13 luglio alle ore 20,30 tra l’executive chef Luigi Tramontano e lo chef Michele Deleo  per un’esperienza gourmet bagnata dallo Champagne Palmer.

Prossimo incontro goloso il calendario venerdì 10 agosto con il maestro pasticciere Pietro Macellaro che proporrà le sue ghiotte creazioni sulla “Terrazza Hall”. Poi spazio al Ferragosto positanese tra musica, cucina tipica e fuochi d’artificio. Tre giorni che coinvolgeranno tutta la struttura. Serate speciali da lunedì 13 agosto con lo show “Nuttata ‘e sentimento”, serenate al chiaro di luna con le più belle melodie italiane ed internazionali. Martedì 14 agosto al ristorante “Remmese” è in programma lo spettacolo “L’eleganza dei gesti” dove tradizione, danze e costumi si mescolano in un evento magico. Mercoledì 15 agosto si festeggia con una delle tradizioni più radicate in Costiera Amalfitana: i fuochi a mare in onore di Santa Maria Assunta. Lo spettacolo, che inizierà allo scoccare della mezzanotte, può essere ammirato dalla posizione privilegiata delle “Agavi” dalla spiaggia del ristorante “Remmese” oppure dalla terrazza del ristorante “La Serra” con la cena a cura dell’executive chef Luigi Tramontano. Allieteranno la serata le note dell’Italian Ensamble in un viaggio musicale tra ironia e delicatezza.

La rassegna “Positano Gourmet” riprenderà giovedì 13 settembre con lo chef Michelino Gioia de “Il Pellicano”. La chiusura sarà affidata allo chef Nino Di Costanzo, due stelle Michelin, lunedì 8 ottobre, del ristorante “Da Nì Maison” di Ischia.

Infine, il 7 settembre, immersi in un’atmosfera accogliente è prevista la “Cena Bordo Piscina”, sulla terrazza a strapiombo sul mare, che accoglierà soltanto 12 privilegiati ospiti.

 

Prenotazione obbligatoria: telefono: 089811890 | email: laserra@agavi.it; remmese@agavi.it  | WhatsApp: +3933172 32960

La cena del 13 luglio

 

Aperitivo

–       Balotine di granchio, caprino e zenzero (Chef Deleo)

–       Ostrica, mojito e passion fruit (Chef Deleo)

–       Tonno marinato con lampone e meringhetta salata alla menta (Chef Tramontano)

–       Tacos di farina di grani antichi con spuma di burrata, foglie di ostriche e caviale (Chef Tramontano)

Vino in abbinamento Brut Réserve Palmer & Co.

 

Antipasto

L’idea di una triglia alla Norma (Chef Deleo)

Vino Rosè Réserve Palmer & Co.

 

Primo piatto

Ravioli di grano arso con cacio e pepe di Sarawak con scampi e gel di yuzu (Chef Tramontano)

Vino Blanc de Blancs Palmer & Co.

 

 

Secondo piatto

“A matriciana” di baccalà (Chef Deleo)

Vino Brut Millésimé 2008 Palmer & Co.

 

Dessert

Siamo alla frutta e verdura…  (Chef Tramontano)

Vino Nectar Réserve Palmer & Co.

 

Gli chef

 

Luigi Tramontano, chef originario della Campania formatosi all’Etoile Academy, ha collaborato con alcuni dei più apprezzati alberghi e ristoranti italiani, tra cui il De Russie di Roma ed il Grand Hotel Quisisana di Capri, ma anche il “Don Alfonso 1890”, 2 stelle Michelin di Sant’Agata sui due Golfi, che lo ha consacrato come uno dei massimi interpreti della cucina mediterranea. Grazie al suo tocco di Re Mida “Il Flauto di Pan” a Villa Cimbrone (Ravello) ha ottenuto la stella Michelin, e la “Terrazza Bosquet” del Grand Hotel Excelsior Vittoria di Sorrento – dove ha lavorato come Executive Chef – è stata inserita nella Guida Michelin. Dal 2017 è alla guida delle cucine dell’albergo Le Agavi, che domina l’intera baia di Positano.

 

Michele Deleo, apprezzato chef stellato, esponente di una cucina che fa dei sapori e dei profumi della Campania il suo baluardo, in cui si incontrano tradizione e innovazione uniti da estro e sapienza. La cucina di chef Deleo è matura, completa, aggiornata, ricca di spunti e capace anche di andare incontro alle diverse esigenze. La cornice sono gli acidificanti tipici della Campania, limone e pomodoro, ma non più usati come soluzione unica per risolvere un piatto: si punta a spezie, erbe, odori, abbinati in un crescendo da manuale.

 

Il ristorante

 

Aperto dal 1982 il ristorante “La Serra” gode di un terrazzo da cui è possibile ammirare tutta la splendida baia. La sala è dominata da cupole decorate con foglie dorate e pavimento in maiolica azzurra. I tavoli per l’esterno, particolarissimi, sono stati realizzati a mano su disegno, che si è ispirato a differenti tipologie di marmo, le tappezzerie ed il tovagliato sono realizzati ad hoc, sempre su disegno. Propone piatti tipici e specialità nazionali ed internazionali a pranzo, gourmet solo la sera. La cantina, curata da Nicoletta Gargiulo, con annessa champagneria guarda il mare e gode di una vista eccezionale. Nel novembre del 2017 ha ottenuto il prezioso riconoscimento della Stella nella Guida Michelin 2018.

LASCIA UN COMMENTO