Polfer costretta a lavorare al gelo alla Stazione di Salerno, la denuncia del Coisp.

0
140

coisp“La situazione della Polizia Ferroviaria di Salerno è divenuta insostenibile. – dichiara Giulio Catuogno, Segretario Generale Regionale Aggiunto del sindacato indipendente di Polizia Co.I.S.P. – L’improvviso e repentino calo delle temperature che, in questi giorni, imperversa sull’Italia meridionale, sta recando notevole nocumento in quegli Uffici ove, ormai da più mesi, l’impianto di climatizzazione è fuori uso e, nonostante le richieste ripetute ai preposti competenti, continua a non funzionare lasciando gli operatori di Polizia al freddo”.

“Appare incontrovertibile – continua Catuogno – la tendenza delle aziende, che dovrebbero fornirci strutture ed ambienti idonei al lavoro in cambio della sicurezza presso le sedi delle stazioni ove sono ubicati, di pretendere solo ed esclusivamente servizi senza realizzare quanto dovuto agli operatori in forza presso le specialità, quali la Polizia Ferroviaria”.

“A nostro parere – conclude Catuogno – inizia a mancare il previsto stato di salubrità che potrebbe portare questa O.S. alla richiesta di chiusura di quegli Uffici Polfer causa microclima non idonei alla vivibilità del personale in loco.”
Dello stesso avviso pare essere il Segretario Regionale Giuseppe Raimondi che, unendosi alle parole accorate di Catuogno asserisce “Invito l’Amministrazione competente a trovare quanto prima una idonea soluzione alla problematica qui evidenziata, ritenendo la stessa responsabile, quale ente datoriale, dell’insalubrità degli ambienti di lavoro”.

LASCIA UN COMMENTO