Nasce Associazione Pontecagnano Faiano Libera.

0
57

logo associazionebNella città dei picentini, nasce un nuovo soggetto associativo, il cui nome è “Pontecagnano Faiano Libera”, che ha come fondatore e presidente Giuseppe Palo, che in precedenza aveva già ricoperto tale ruolo all’interno dell’associazione Gera A.V., riuscendo in tre anni a costruire, insieme ad un gruppo di amici, un soggetto capace di porsi all’attenzione di istituzioni regionali e nazionali con interessanti iniziative multisettoriali.

L’associazione “Pontecagnano Faiano Libera”, ha come scopo principale, quello di far convergere e rendere partecipi le migliori forze ed energie del territorio, riportandole al confronto e alla vita democratica della comunità di Pontecagnano Faiano.

Riscattare l’antica Picentia e far ritrovare alla stessa un ruolo importante nello scacchiere regionale, sarà altra sfida fondamentale dell’associazione che attualmente vanta già cinquanta iscritti tra fondatori e associati.

Nel mese di settembre ci sarà l’inaugurazione della sede e verranno illustrati i primi progetti utili alla città di Pontecagnano Faiano.

Queste invece le prime parole del presidente Giuseppe Palo.

 

giuseppe“L’associazione o movimento nasce dal bisogno di dare vita ad un processo di radicale cambiamento che guarda con ottimismo al modello regionale che sta mettendo in piedi il governatore Vincenzo De Luca, facendo ritornare ai cittadini la voglia di vivere attivamente la propria città. Da settembre daremo vita ad una serie di iniziative e a progetti che illustreremo alla nostra grande comunità e al contesto regionale. Lo abbiamo detto tante volte, questa città, ha un potenziale enorme riguardo l’agricoltura, l’agroalimentare e i beni culturali e sono elementi imprescindibili per far crescere e maturare la nostra economia soprattutto sotto l’aspetto occupazionale. Miriamo, senza presunzione, ad essere un punto di riferimento per quanti oggi si sono allontanati dalla politica e si sentono delusi da una serie di modelli che probabilmente non li rappresentano più.”

LASCIA UN COMMENTO