Mi chiamo Thiago, venerdì 26 al Teatro Diana di Nocera.

0
558

Presentato, in una cornice inusuale – la Libreria Don Chisciotte di Angri – il nuovo spettacolo del Collettivo Acca, “MI CHIAMO THIAGO” adattamento teatrale di Carmine Califano del libro omonimo di Mimmo Oliva e Peppe Sorrentino. Lo spettacolo, coprodotto da Collettivo Acca, Istituto Galante Oliva e Polis Sviluppo e Azione, andrà in scena, in prima nazionale, presso il Teatro Comunale Diana di Nocera Inferiore, venerdì 26 maggio con inizio alle ore 21 con il patrocinio del Comune di Nocera Inferiore.

“La genesi di questo spettacolo ci ha fatto scegliere la sede dove ci troviamo per presentare la nostra ultima produzione – ha detto Califano – accogliendo con piacere l’invito di Cristian Carosella.”

Peppe Sorrentino nel suo interessante intervento ha sottolineato come “Mi chiamo Thiago sia un racconto sulla libertà. Un racconto che affidiamo al lettore affinché continui ad aggiungere pagine al libro.”

Gli attori Pierfrancesco Califano e Ciro Scherzo hanno poi recitato in anteprima alcuni brani dello spettacolo. Gabriella Gaudiosi, Riccardo Sorrentino, Giuseppe De Felice, Vanna De Prisco, Nancy Pepe completano il cast diretto dallo stesso Califano che, rispondendo alla domanda di uno dei tanti ospiti presenti, ha ribadito come la versione teatrale abbia una sua autonoma evoluzione grazie alla libertà concessagli dagli autori. “Ho voluto fare una pièce comprensibile anche per chi non avesse letto il libro, magari stimolandolo a farlo. Ho trovato nella storia di Thiago aspetti che ritenevo più presenti nella mia storia personale e generazionale. E quelli ho voluto portare in palcoscenico.”

Dopo la prima lo spettacolo sarà in tournée a partire da settembre.

LASCIA UN COMMENTO