Mercato S. Severino: nuove attrezzature per la raccolta differenziata

0
54

Si è conclusa la gara per l’acquisto di nuove attrezzature per il potenziamento della raccolta differenziata dei rifiuti. L’appalto, finanziato con i fondi della Regione Campania, è stato provvisoriamente aggiudicato al concorrente napoletano NORAP Srl che ha offerto il ribasso percentuale dello 0,17% sul prezzo a base d’asta di € 112.750,00. A breve verranno espletate anche le gare per la fornitura di servizi informatici; l’acquisto di ulteriori attrezzature e la progettazione di una campagna di sensibilizzazione e informazione per un importo complessivo di circa euro  80.000,00.

Mercato S. Severino si dimostra un Comune virtuoso nella gestione dei rifiuti e sensibile alle nuove opportunità ed applica il principio per cui “chi differenzia di più, paga di meno”. Grazie al contributo della Regione Campania, il Comune si doterà di: 1500 contenitori per la raccolta del vetro; 6000 biopattumiere areate; 40 mini isole ecologiche composte da 4 contenitori; 1500 bidoni carrellati; 10 contenitori con base di cemento per la raccolta di farmaci scaduti. Tutti i contenitori saranno in materiale plastico atossico e riciclabile al 100%, con la certificazione “Plastica di seconda vita”.

Per affrontare le criticità, assicurare l’efficace pulizia della nostra Città e scongiurare aumenti del costo del servizio che si tradurranno in inevitabili aumenti della bolletta è assolutamente indispensabile: superare sempre di più e meglio i rifiuti in casa sollecitando chi non si impegna a farlo; rispettare orari e giorni di smaltimento; usare i sacchetti biodegradabili per la frazione organica; non si devono abbandonare rifiuti per strada e per i rifiuti ingombranti rivolgersi al personale de “La Tenda” oppure consegnarli personalmente al Centro per l’Ambiente a Costa e a Curteri (in Via Sibelluccia). Risultati che Mercato S. Severino intende migliorare ulteriormente anche sviluppando le azioni legate al riuso e al riciclo dei materiali, puntando sulla qualità. Insomma, con questo progetto, aggiungiamo un altro tassello importante alle iniziative correlate ai progetti in campo ambientale, tra cui l’approvazione del Piano Energetico Ambientale Comunale, la realizzazione dell’Oasi del Wwf, l’eliminazione delle buste di plastica non biodegradabili per la spesa; la scelta di installare due strutture di “Casa dell’Acqua” al 100% ecologiche, realizzate con materiali riciclabili per la riduzione delle bottiglie in plastica.

LASCIA UN COMMENTO