Luci d'Artista, presentazione al Comune, accensione venerdì 7.

0
73

foto Massimo PicaNel corso di una conferenza stampa tenutasi mercoledì 5 novembre, presso il Salone del Gonfalone del Palazzo di Città, il Sindaco di Salerno Vincenzo De Luca ha presentato le opere ed il programma dell’edizione 2014 di Luci d’Artista. L’accensione delle Luci d’Artista è prevista per le ore 17.00 di venerdì 7 novembre, a partire dalla Villa Comunale, in via Roma a Salerno.

Queste le dichiarazioni del Sindaco di Salerno:

“Luci d’Artista è una spettacolare esposizione d’opere d’arte luminosa che si sviluppa nelle strade, nelle piazze, nei giardini della nostra città creando un’atmosfera magica ed incantata.

Il mondo delle fiabe, la volta celeste e l’aurora boreale, i mosaici con materiali riciclati, il circo e le vele, le foreste di ghiaccio e gli elementi più tipicamente natalizi lasciano a bocca aperta e coinvolgono il visitatore in un viaggio fantastico alla scoperta di una città ricca d’arte, storia e cultura dove si moltiplicano le occasioni per lo shopping, la degustazione enogastronomia, il divertimento e tempo libero.

Luci d’Artista ha richiamato e richiamerà milioni di visitatori in totale serenità e sicurezza. Diamo con l’organizzazione dell’evento un contributo straordinario – in un momento economico complesso – a tutta l’economia della città e dell’intera Campania.

Continuiamo a credere nel futuro e nell’attrazione della nostra terra a livello internazionale anche in considerazione della vicinanza con le bellezze della Costa d’Amalfi, di Paestum e Pompei, di Capri e Caserta.

Il successo delle precedenti edizioni c’incoraggia a rendere l’evento sempre più creativo e coinvolgente. Luci d’Artista lancia un messaggio di solidarietà e speranza per l’Italia. La forza della bellezza può mutare la decadenza e permetterci di ritrovare il giusto ruolo sulla scena internazionale per cultura e creatività”.

L’elenco delle Opere.

La descrizione delle nuove Opere.

Il piano mobilità.

 

Verranno installati autovelox mobili dalle scuole Barra a Mercatello, sulla Lungoirno e via Allende, come riporta Il Mattino. I rilevatori serviranno a stanare chi supera i limiti di velocità: previste multe fino a 168 euro. Nella fascia oraria che va dalle 21 all’1 di notte, dunque, specie nei fine settimana, verranno effettuati i controlli, anche sull’eventuale stato di ebbrezza dei guidatori, grazie alle pattuglie dei vigili urbani.

Inoltre, lo stesso quotidiano annuncia che a partire da metà mese e fino al 10 gennaio, nei week-end sarà operativo il nuovo piano di mobilità urbana al vaglio dell’omonimo settore di Palazzo di Città.

Il primo fine settimana di Luci d’Artista si parte solo con le navette del Cstp, mentre dal successivo week-end si avrà il potenziamento delle corse della metropolitana. L’assessore comunale alla Mobilità,

Luca Cascone annuncia, inoltre, che sarà a breve disponibile on line il form di prenotazione dei parcheggi nella zona dello Stadio Arechi per i bus turistici, in modo da dirottare i flussi di curiosi direttamente sulla metro.

Il primo sistema di trasporto pubblico ad essere potenziato sarà quello su gomma: i bus del Cstp dalle 16 alle 24, percorreranno, avanti e indietro, l’intero tratto di lungomare cittadino che collega la zona Arechi al centro, per fungere da rinforzo alle corse del metrò. Poi dalle 22 partiranno le corse in uscita dal centro: da piazza della Concordia allo stadio.

Dal fine settimana del 22 novembre saranno attivate anche le cinque corse aggiuntive della metropolitana (22.35 – 22.53 – 23.30 – 00.03 – 00.35), che,ovviamente,andranno a rinforzo di quelle che normalmente compongono il servizio quotidiano, con la possibilità di avere nuovamente a disposizione l’utilizzo di convogli più grandi,da 800 posti, al posto dei Minuetto da 350, si legge, infine, sul quotidiano.

Tale piano attuato a novembre rappresenta un banco di prova, soggetto ad eventuali modifiche.

1 COMMENTO

  1. salerno, amata mia salernmo, sei grande, il sindaco de luca pure ed i salernitani anche. credetemi so quel che dico… io, povera me, vivo a roma da 34 anni ne ho 63. ora sono in pensione e vengo spesso. sto arrivandoooo, saro’ li’ a vedere per la prima volta l’accensione il giorno 7. le lucci le ho viste da 3 anni sempre.

LASCIA UN COMMENTO