L'Ordine degli Ingegneri di Salerno istituisce 4 commissioni territoriali.

0
184

Michele Brigante 1Quattro Commissioni Territoriali, che rappresentano le zone della provincia di Salerno (Agro-nocerino-sarnese; Cilento; Vallo di Diano e Vallo del Tanagro; Piana del Sele) sono state costituite dal Consiglio dell’Ordine degli Ingegneri presieduto da Michele Brigante.

E’ una delle novità della prima fase di attuazione del programma che ha varato anche l’intero prospetto delle Commissioni Tematiche, dalle quali discenderanno i numerosi Gruppi di Lavoro (GdL), che saranno affidati ad esperti del settore che ne assumeranno il coordinamento, la direzione e la gestione. Le quattro Commissioni territoriali saranno avviate nel corso di quattro Consigli Straordinari, previsti per il 16, 23, 30 novembre e 5 dicembre e che si terranno presso sedi di ciascun territorio.

Gli argomenti in discussione saranno monotematici e riguarderanno aspetti specifici delle aree di interesse; nel corso dei Consigli Straordinari saranno elette le cariche istituzionali delle Commissioni Territoriali. I Consiglieri referenti delle quattro Commissioni sono: Cosma Baio per l’Agro-nocerino-sarnese; Aniello Santolo ed Elvira Mastrogiovanni per il Cilento; Raffaele Tarateta per il Vallo di Diano e il Vallo del Tanagro; Mariano Acone e Francesco De Martino per la Piana del Sele.

 

“Sento di dovere di ringraziare – ha detto il Presidente Brigante – l’intero Consiglio che, con l’adesione anche del nuovo Consigliere Bonadies subentrato per surroga, ha lavorato a ritmi elevatissimi ed ha approvato all’unanimità il quadro proposto in tempi record. L’impegno della struttura interna degli uffici è stato eccezionale, considerando l’esiguo numero di personale interno strutturato. Forse sia l’entusiasmo, sia la necessità di dover tenere il passo con le aspettative dei Colleghi e gli impegni che il Consiglio deve rispettare, hanno giocato a favore dei risultati.

L’attività, prodromica anche al varo del programma di formazione continua, consente ora di avviare le procedure e le successive fasi di organizzazione dell’intero impianto di gestione sia dei GdL sia dei corsi di formazione. Argomenti per i quali i Consiglio ha già definito, ad esempio, i programmi dei corsi della sicurezza, dell’antincendio e dell’aggiornamento in campo normativi strutturale”.

 

Lo schema dei settori tematici è pubblicato sul sito; tra qualche giorno sarà anche pubblicato il calendario delle riunioni dei gruppi per tutto l’anno 2014: “Il percorso finora seguito –ha concluso Brigante – ha visto una grande partecipazione dei Colleghi coinvolti fin dalla riunione aperta del 2 ottobre, che hanno formulato e segnalato temi ed iniziative di elevato valore ed interesse per la nostra categoria. La partecipazione alle riunioni è stata sempre molto ampia ed i risultati eccellenti. Naturalmente, il dibattito aperto continuerà, al fine di poter anche inserire ed ampliare il primo piano operativo che è stato definito”.

 

Oltre a quelle territoriali, sono state prese in considerazione altre quattro aree tematiche su cui lavorare:

1)     Area Civile-Ambientale, cui fanno capo la Commissione Ambiente, il cui referente è il Consigliere Antonietta Lambiasi e il cui Presidente è l’ingegnere  Giovanni Galiano; la Commissione Costruzioni e Infrastrutture, il cui referente è il Consigliere Mario Ricciardi e il Presidente l’ingegnere Renato Nappi. Le Commissioni Multidisciplinari sono la Commissione Dissesto Idrogeologico (Consiglieri Referenti Antonietta Lambiasi e Annapaola Fortunato, Presidente Ingegnere Elisabetta Romano); Commissione Protezione Civile, Rischio Ambientale e Sismico (Consigliere Referente Mario Ricciardi, Presidente Ingegnere Michele Perone); Commissione Monitoraggio Bandi Lavori Pubblici (Consiglieri Referenti Aniello Santolo, Annapaola Fortunato, Presidente Ingegnere Vincenzo Frajese); Commissione Urbanistica Edilizia Privata e Opere Pubbliche (Consiglieri Referenti Massimiliano Esposito, Cosma Baio, Presidente Ingegnere Gerardo Trillo); Commissione Marittima, Navale e Sicurezza in ambito portuale (Consigliere Referente Annapaola Fortunato, Presidente Ingegnere Attilio Tolomeo).

2)     Area Industriale, cui fanno capo la Commissione Impianti, i cui referenti sono i Consiglieri Mariano Acone e Francesco De Martino e il cui Presidente è l’ingegnere Guglielmo Cafarelli; la Commissione Ingegneria per la Sanità, Ingegneria Biometica e Ingegneria Chimica, il cui referente è il Consigliere Elvira Mastrogiovanni e il cui Presidente è l’ingegnere Nicola Tufarelli; la Commissione Energia i cui referenti sono i Consiglieri Francesco De Martino ed Elvira Mastrogiovanni e il cui Presidente è l’ingegnere Carmine Battipaglia. Le Multidisciplinari sono la Commissione Ingegneria Forense i cui Referenti sono i Consiglieri Mariano Acone e Patrizia Iannucci, mentre il Presidente è l’ingegnere Paolo Tabacco; la Commissione Sicurezza, i cui referenti sono gli ingegneri Cosma Baio e Aniello Santolo, mentre il Presidente è l’ingegnere Maurizio Colasante; la Commissione Project Management, il cui referente è il Consigliere Massimiliano Esposito e il Presidente è l’ingegnere Salvatore Barile.

3)     Area Commissioni di Categoria, cui fanno capo la Commissione Giovani Ingegneri e Donne Ingegneri, i cui referenti sono i Consiglieri Massimiliano Esposito e Patrizia Iannucci, Presidente Ingegnere Claudia Zambrano; la Commissione Ingegneri Juniores, Referente Consigliere Patrizia Iannuzzi, Presidente Ingegnere Sergio Pagano; Commissione Dipendenti Pubblici e Privati, Referenti Consiglieri Annapaola Fortunato e Mariano Acone, Presidente Ingegnere Sergio Compagnone.