L’infanzia svantaggiata, incontro venerdì 6 a Palazzo di Città.

0
179

Domani, venerdì 6 aprile, alle ore 12, nel Salone dei Marmi a Palazzo di Città si terrà l’incontro promosso dal Comitato di Salerno della Fidu “L’infanzia svantaggiata”.

Parteciperanno: il sindaco di Salerno Vincenzo Napoli, l’assessore alle Politiche Giovanili e all’Innovazione Mariarita Giordano, i consiglieri comunali Antonio Carbonaro e Giuseppe Ventura, il presidente nazionale Fidu Antonio Stango, la coordinatrice nazionale comitati locali Fidu Fiorinda Mirabile, l’avvocato Antonio Barbirotti, il consigliere di Corte d’Appello Gianluigi Bochicchio, il professore universitario Armando Lamberti – Ordinario di Diritto Costituzionale Università di Salerno, il docente di Neuropsichiatria alla Seconda Università di Napoli Guido Milanese, il presidente dell’Ordine degli Avvocati di Salerno Americo Montera, l’avvocato Sergio Perongini, il presidente della Corte Penale di Salerno Michele Sarno.

La FIDU Federazione Italiana Diritti Umani è un Ente del Terzo Settore, ovvero una organizzazione non lucrativa di utilità sociale. Attiva dai primi anni Ottanta e formalmente dal 6 ottobre 1987 con la costituzione del Comitato Italiano Helsinki per i diritti umani, la FIDU si propone di promuovere la tutela dei diritti umani stessi come sanciti dalla Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo del 1948, dalla Convenzione Europea per la Salvaguardia dei Diritti dell’Uomo e delle Libertà Fondamentali del 1950, dal Patto Internazionale sui Diritti Civili e Politici e dal Patto Internazionale sui Diritti Economici, Sociali e Culturali del 1966, dall’Atto Finale di Helsinki della Conferenza sulla Sicurezza e la Cooperazione in Europa del 1975, dalla Carta dei Diritti Fondamentali dell’Unione europea del 2007 e dagli altri rilevanti documenti internazionali. La FIDU intende quindi operare per diffondere la conoscenza dei diritti umani, monitorarne e denunciarne le violazioni, creare una maggiore sensibilità nell’opinione pubblica, esercitare influenza sugli Stati affinché essi si attengano agli impegni sottoscritti in materia di diritti umani.

LASCIA UN COMMENTO