Linea d'Ombra, domani la chiusura.

0
76

ImmagineLineadOmbra2014Si apre con l’incontro “Una Legge per il Cinema” l’ultima giornata di eventi della XIX edizione di Linea d’Ombra – Festival Culture Giovani. Un primo ‘faccia a faccia’ ufficiale promosso dal CFCC – Coordinamento Festival Cinematografici della Campania, di cui Linea d’Ombra è tra i membri fondatori, per la creazione di una normativa regionale a sostegno della settima arte in Campania che si terrà a Salerno domani, sabato 15 novembre, alle ore 11 al Cinema Teatro Augusteo.

Una concreta occasione per fare luce (in linea con il ‘Fiat Lux’ tema dell’edizione 2014 del Festival) sullo stato dell’arte dell’attività regionale a supporto della produzione culturale e artistica – non solo cinematografica – nell’ottica di un organico sviluppo delle potenzialità e delle risorse colpevolmente inutilizzate della Campania anche, e soprattutto, in chiave turistica.

“L’obiettivo è avviare un ciclo di incontri che coinvolgano tutte le attività produttive legate al cinema, dai gestori agli autori, produttori e registi, per arrivare a una Legge Regionale per il Cinema che in Campania ancora manca. Il punto è che il cinema deve essere inteso non solo come intrattenimento o come divertimento, ma come fattore importante per il settore produttivo e turistico” ha spiegato alla vigilia della manifestazione il presidente del CFCC Giuseppe Colella, moderatore, con Peppe D’Antonio, dell’incontro cui parteciperanno Angelo Curti, Presidente Teatri Uniti, Luigi De Luca, Vicepresidente Apulia Film Commission, Luigi Grispello, Presidente Agis Campania, Maurizio Sciarra, Regista, Vitulia Ivone, Consigliere d’amministrazione Film Commission Regione Campania.

LE ULTIME PROIEZIONI Una giornata finale che si illumina, quindi, sotto il segno del cinema, come è giusto che sia per un evento che da 19 anni propone al pubblico campano una caleidoscopica prospettiva sulle forme più innovative della creatività, soprattutto in forma audiovisiva. Occhi puntati sulle ultime opere in concorso per CortoEuropa, che dalle 19.30 alle 21.45 propone gli ultimi 10 shortfilm tra cui le tre produzioni italiane in gara con l’ironica rappresentazione della passione per il ballo di sala di una mamma sessantenne in “Tacco 12” di Valerio Vestoso e con le atmosfere da saloon e musiche dal sapore soul, funk e blues portate sullo schermo da Lu Pulici con “Hang Me On The Line”, videoclip del brano di Jon Kenzie, mentre Sebastiano Greco firma “Kirmizi”, incentrato sul silenzioso rapporto tra un padre e una figlia che si rincontrano dopo anni di fronte a un quadro che racconta tutta la loro storia.

Ultima occasione anche per gustare i 100 video virali selezionati per “Il Micio Funziona”: gatti ‘indemoniati’, bambini ‘pasticcioni’, animali ripresi in ‘atteggiamenti buffi’, ma anche videoclip musicali, video divertenti, tutorial, flashmob che hanno fatto impazzire il web e che vengono riproposti non solo all’Augusteo ma anche in otto vetrine della city (Antichità Duomo, Bottega Rossa, Capua, Crivelli Gioielli, D’2, Disclan, Paolo D’Ursi, Marsia). Una selezione sviluppata in collaborazione con le cattedre di Sociologia degli audiovisivi sperimentali e di Tecniche di ricerca sociale sulla comunicazione dell’Università degli Studi di Salerno che ha individuato tra le migliaia di clip condivise ogni giorno sui social network alcuni dei trend di maggior successo per la comunicazione online.

Nel porticato del Cinema Teatro Augusteo si potranno ancora ammirare i “Gesti di Luce”, nove opere di videodanza che raccolgono il meglio del genere degli ultimi anni provenienti dall’archivio di INVIDEO – Mostra Internazionale di video e cinema oltre organizzato dal 1990 dall’AIACE di Milano (www.mostrainvideo.com) e diventato nel corso degli anni un punto di riferimento per tutta la produzione audiovisiva legata all’arte elettronica e alle nuove tecnologie. Si va dalla ferinità femminile raccontata in “Butoh” da Susanna Carlisle, protagonista anche di “E. Hesse” (USA, 2002), omaggio a Eva Hesse con la performance vocale di Joan La Barbara, alla condizione delle donne sfruttate in ogni angolo del mondo raccontate in “F” di Ethem Ozguven, e, ancora, dal “Naufrage” di Clorinde Durand al “Nation For Two” di Chaja Hertog e Nir Nadler. Si serve invece dell’omonimo sistema di controllo a distanza delle telecamere sviluppato da George Lucas per il suo primo Star Wars e oggi essenziale nel virtual set “Motion Control” di David Anderson mentre puntano sulla ricerca della sintesi tra corpo e paesaggio “Interface (Carthographie n. 3)” di Pierre-Yves, “Le bassin (Carthographie n. 7)” di Philippe Saire e “Plomb” del francese François Lejault.

IL CONCERTO DI DE LEO, APRONO I SALERNITANI “ROSSOMETILE” A chiudere con un ultimo ‘lampo’ spettacolare l’edizione 2014 di Linea d’Ombra ci pensa John De Leo che fa dell’atto finale del Festival la prima tappa del suo attesissimo tour “Il Grande Abarasse” ispirato al suo ultimo concept album. Ad accompagnarlo una formazione composta da 8 elementi: Fabrizio Tarroni – chitarra semi-acustica, cori, Silvia Valtieri – fisarmonica, pianoforte, percussioni giocattolo, cori, Franco Naddei – campionamenti e chitarra elettrica, cori, Piero Bittolo Bon – sax baritono / clarinetto basso, Beppe Scardino – sax baritono / clarinetto basso, Dimitri Sillato – violino e pianoforte, Valeria Sturba – violino, violino elettrico e theremin, Paolo Baldani – violoncello.

L’apertura del concerto è affidata ai Rossometile, band di giovani salernitani – composta da Marialisa Pergolesi (voce), Gennaro Balletta (batteria), Pasquale Murino (basso), Rosario Reina (chitarra) – vincitori della seconda edizione di LDO -Live Music Contest 2014 che ha fatto da ‘prefestival’ alla XIX edizione. Oltre ad esibirsi domani sera, con la vittoria del contest la band avrà la possibilità di registrare in studio un nuovo singolo, grazie alla partnership stretta tra LdO e l’etichetta XXXV.
INFO UTILI Tutti gli eventi sono a ingresso gratuito fino ad esaurimento posti, ad eccezione del concerto di John De Leo: il costo del tagliando è di 10 euro + 1 euro di diritto di prevendita. Info ticket: Disclan Salerno piazza Portanova 089/234832; – www.go2.it – www.postoriservato.it.
Per saperne di più: www.festivalculturegiovani.it; Associazione SalernoInFestival 089 662 565 – info@festivalculturegiovani.it.
Facebook / Google Plus lineadombrafestival; Twitter/ Pinterest / Instagram / Youtube LdOFCG.

LASCIA UN COMMENTO