Liceo "Galizia" di Nocera: parla la Preside Vigorito

0
302

galizia L’anno che sta per concludersi è stato ricco di attività, di soddisfazioni, e di costruzione presupposti perchè l’anno seguente sia ancora più foriero di buoni risultati per il Liceo Statale “Alberto Galizia” di Nocera Inferiore. “L’unico nostro cruccio”, spiega la Dirigente Scolastica, la Professoressa Maria Giuseppa Vigorito, “è stato il non essere riusciti a formare la prima classe di Liceo Coreutico, per la quale serviva un numero minimo di 27 studenti, ma sarà questo il nostro obiettivo per il prossimo anno scolastico.” Il Liceo Coreutico è, come indica la parola stessa, il Liceo della danza, del movimento e dell’espressione corporea, e prevede per l’ammissione, naturalmente a numero chiuso, anche il superamento di una serie di prove attitudinali per le quali il Liceo “Galizia” si avvale della collaborazione dell’Accademia Nazionale della Danza di Roma. “Le strutture ci sono, i laboratori pure, mancano solo i ragazzi, serve vincere quel sentimento di diffidenza e di resistenza presso i ragazzi e presso i genitori, che magari sono portati a pensare che qualche struttura privata possa coltivare meglio le passioni e le aspirazioni dei ragazzi. Ritengo invece che siano importanti l’istituzionalità e l’autorevolezza di un Liceo Statale come questo, dove i ragazzi non solo vengono forniti degli strumenti e delle competenze per coltivare la loro passione, ma vengono forniti anche dello spirito e della coscienza critica che permette loro di valutare ed interpretare i loro gesti, ma soprattutto di formarsi come persona, indipendentemente dalle aspirazioni artistiche. Ed inoltre un Diploma di Liceo permetterà loro, se vorranno, anche di proseguire gli studi all’Università.” Il Liceo Statale “Galizia” ha in organico anche due classi di Liceo Musicale, le cui attività didattiche vengono svolte in collaborazione con il Conservatorio Statale “Martucci” di Salerno: “Sono due classi meravigliose”, continua la Preside Vigorito, “dove sono presenti anche ragazzi diversamente abili ma con una vivacissima intelligenza musicale, così come abbiamo delle meravigliose classi di Liceo Artistico e di Liceo delle Scienze Umane, ragazzi che hanno dimostrato non solo di avere delle notevoli capacità dal punto di vista artistico, ma anche di avere una maturità che alla loro età non è assolutamente da dare per scontata. La loro maturità è stata testimoniata anche dai risultati degli stages lavorativi svolti in Tunisia, ad Hammamet, ed anche a bordo delle navi da crociera, attività realizzate grazie ad i Fondi Europei di Sviluppo Regionale. Sono orgogliosa dei miei ragazzi, che conosco bene uno per uno. Questa scuola ha come obiettivo il riuscire a creare l’ambiente ideale perchè lo studente possa esprimersi al meglio, trovandosi peraltro in una zona come l’Agro e quindi prestandosi a servire studenti provenienti da diversi comuni, finanche dalla Provincia di Napoli come Boscoreale e Boscotrecase.”