Le Corti dell’Arte, dal 19 al 31 agosto a Cava.

0
436

Rinomati esponenti della classica e del jazz sono attesi a Cava de’ Tirreni per il 31° festival “Le Corti dell’Arte”, dove è riservato spazio anche al flamenco e alla lirica. Dal 19 al 31 agosto torna, quindi, la storica rassegna metelliana che ospita, tra gli altri, il pianista Alexander Romanovsky, il trombettista Fabrizio Bosso con il pianista Julian Oliver Mazzariello, il violinista Vadim Brodski, il clarinettista Gabriele Mirabassi in trio con Nando Di Modugno (chitarra classica) e Pierluigi Balducci (basso acustico).

Organizzato dall’Accademia musicaleJacopo Napoli” di Cava e ideato da Felice Cavaliere, che l’ha diretto fino alla scorsa edizione, il festival si avvale della direzione artistica del violinista Giuliano Cavaliere, della conduzione di Eufemia Filoselli, del contributo del Comune di Cava de’ Tirreni e del patrocinio della Regione Campania.

Ad ingresso gratuito sono i “concerti aperitivo” a Palazzo di Città (19 e 26 agosto) e gli appuntamenti di “Corsi in Corti” (17/31 agosto), una rassegna parallela che vedrà di scena giovani musicisti selezionati tra i tantissimi arrivati a Cava da diverse nazioni per seguire i Corsi di perfezionamento dell’Accademia “Jacopo Napoli”, tenuti da autorevoli docenti e concertisti. Per gli altri eventi del festival, che impegneranno gli illustri ospiti della kermesse, il 10 agosto inizieranno le prevendite dei biglietti (posto unico: 10 euro; under 21: 7 euro).

 

Sarà un concerto aperitivo al Municipio metelliano ad aprire il cartellone, domenica 19 agosto (ore 11.30), con la partecipazione di allievi dei Corsi. Il taglio del nastro del festival serale, lunedì 20 agosto (ore 21) nella corte del Teatro comunale del Complesso di san Giovanni, sarà, invece, affidato al pianista ucraino Alexander Romanovsky, apprezzato sui maggiori palcoscenici mondiali e vincitore, nel 2001, del prestigiosissimo Concorso “Busoni” di Bolzano, che eseguirà pagine di Chopin e Liszt.

 

Nel giardino delle Clarisse dello stesso complesso, il 22 agosto, gli acclamati jazzisti Fabrizio Bosso e Julian Oliver Mazzariello sono attesi in “Tandem”. Stessa location per il suggestivo spettacolo “Viento: da Napoli a Siviglia a Buenos Aires” del Flamenco Tango Neapolis che, diretto dal compositore partenopeo Salvo Russo, impegnerà quattro musicisti e altrettanti ballerini (25 agosto). Dopo un’altra matinée musicale a Palazzo di Città (domenica 26, ore 11.30), il 27 la corte del Teatro comunale accoglierà il recital del celebre violinista ucraino Vadim Brodski, premiato, tra gli altri, al Concorso “Paganini” (1984), e del pianista Sergio De Simone.

 

Ancora un appuntamento con il grande jazz, il 29 agosto, nella corte di Palazzo Talamo, con il progetto “Amori sospesi” di Gabriele Mirabassi, Nando Di Modugno e Pierluigi Balducci. Finale in omaggio a Gioachino Rossini, di cui quest’anno ricorre il 150° anniversario della morte. Per l’occasione i cantanti del laboratorio lirico di Enzo Di Matteo interpreteranno scene tratte dalle opere più amate del genio musicale di Pesaro (31 agosto, corte del Teatro comunale).

 

Inizio concerti, ore 21. I biglietti sono acquistabili in prevendita, dal 10 agosto, presso l’edicola “Al Borgo” (corso Umberto I, 81) e presso la caffetteria San Fransao (piazza San Francesco).

 

            www.jacoponapoli.it                 facebook.com/AccademiaMusicaleJacopoNapoli     

LASCIA UN COMMENTO