La sicurezza stradale spiegata dagli studenti. Sii Saggio, Guida Sicuro, conclusa la IV edizione.

0
37

2013-11-16-437Il problema della sicurezza stradale riguarda tutti i cittadini, senza distinzioni di età, classi o ceti sociali. Gli incidenti stradali sono però la causa principale della mortalità giovanile, in special modo dei giovani dai 20 ai 24 anni.

Il lavoro svolto dagli operatori addetti (sia dalle Forze Dell’Ordine sia dalle Istituzioni sia da chi lavora materialmente sulle strade) ha portato negli ultimi anni rusltati importanti, come ad esempio il dimezzamento delle vittime da incidenti stradali nel decennio 2000-2010, un risultato che una volta tanto allinea l’Italia ai Paesi Europei. Proprio l’UE si è posta un obiettivo ambizioso ma importante, quello delle “morti zero” per incidenti stradali.

C’è però ancora molto da fare, le statistiche riportano dati da guerra in corso, la causa scatenante della quasi totalità degli incidenti stradali mortali è la scarsa, se non nulla, attenzione ai principi della sicurezza stradale, e proprio perchè la categoria più a rischio è quella dei giovani da 20 a 24 anni occorre lavorare efficacemente sulla prevenzione e sulla riduzione dei rischi di incidenti stradali; va da sè che perchè il lavoro di prevenzione possa essere efficace è necesario che tutti gli operatori che lavorano nel campo della sicurezza stradale abbiano un approccio sinergico al problema. Per questo motivo l’Associazione “Meridiani” ha promosso ed organizzato una importante rassegna come “Sii Saggio, Guida Sicuro”, giunta quest’anno alla IV edizione, conclusasi con la premiazione degli elaborati vincitori sabato 17 al Teatro Politeama di Napoli.

La quarta edizione di “Sii Saggio, Guida Sicuro” ha inoltre messo un punto fermo nelle politiche sulla sicurezza stradale, portando alla stipula di un Protocollo di Intesa tra l’Associazione “Meridiani”, il Comune di Napoli (nella persona del Sindaco Luigi De Magistris) e del MIUR CAMPANIA (nella persona del Dirigente Diego Bouchè), proprio perchè possano essere approntate politiche e strategie univoche su questo tema.

“Sii Saggio, Guida Sicuro” è stata strutturata in due momenti, una serie di roadshow, ben 10, nelle scuole campane, c in particolare nelle provincie di Napoli, Salerno ed Avellino, allo scopo di sensibilizzare i ragazzi (ne sono stati coinvolti oltre 3000) delle scuole e far prendere loro coscienza dei rischi che si corrono quando ci si mette alla guida di un veicolo e non si rispettano le regole della sicurezza, rischi che non solo a carico del guidatore, ma anche dei passeggeri che trasporta, di altri automobilisti, motociclisti, passeggeri e finanche pedoni. A questi roadshow hanno partecipato esponenti dell’Associazione “Meridiani”, delle Forze Dell’Ordine, dell’Università degli Studi di Napoli “Federico II”, dell’ANAS e di tutti gli altri supporters dell’iniziativa (Aiscat, Fondazione Ania, Tecnoscuola, Fondazione Pascale).

Il secondo, ma altrettanto importante, momento della rassegna, è stato il concorso di idee che ha visto protagonisti gli studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado, aiutati dai loro insegnanti. I primi hanno realizzato un elaborato grafico (manifesto pubblicitario) dedicato ai temi del corretto comportamento dei pedoni e del corretto uso del cellulare alla guida, mentre i secondi hanno realizzato un filmato (video) della durata di 30 secondi avente come oggetto il guidare a velocità appropriata e bere responsabilmente.

2013-11-15-430Ci sono stati anche momenti istituzionali come appunto la stipula del protocollo di intesa a Palazzo San Giacomo a Napoli, l’ incontro al Comune di Salerno con il Sindaco De Luca, il villaggio “Sii Saggio, Guida Sicuro” in Via Partenope sul lungomare di Napoli ed il Convegno “Sicurezza Stradale, Un Impegno di tutti” tenutosi nella sala Sirena di Castel Dell’Ovo a Napoli.

 

 

2013-11-16-435Sabato 16 al Teatro Politeama (ha presentato l’attrice Barbara Esposito) sono stati dunque premiati gli elaborati vincitori del concorso di idee, che si è svolto attraverso il canale della pagina Facebook di Sii Saggio, Guida Sicuro: per le scuole secondarie di primo grado sono state premiate la Scuola Media “Paolo Borsellino” di Napoli, la Scuola Media “Gioia” e la Scuola Media “Ristori”, mentre per le scuole secondarie di secondo grado sono state premiati l’ISIS “Serra” di Napoli, il Liceo “Virgilio” di Avellino e l’ITAS “Vittorio Emanuele” di Napoli.

L’obiettivo della V edizione sarà quello di estendere i roadshow ed il concorso di idee agli studenti di tutte le Regioni.

PIETRO PIZZOLLA.