Jazz&Wine, vino e musica al Museo Archeologico di Salerno.

0
32

La febbre del sabato sera arriva al Museo Archeologico Provinciale di Salerno. Domani 29 Marzo, l’Associazione Fonderie Culturali aprirà le porte alla potenza creativa del jazz per sdoganare la seriosità degli spazi espositivi e favorire la socialità ed il divertimento del pubblico. Ancora una volta, infatti, il Museo di via San Benedetto resterà aperto fino alle ore 22.30, per trasformarsi in una location d’eccezione dove poter toccare con mano la storia e le tradizioni del territorio salernitano.

A partire dalle ore 19.30, prenderà il via l’evento “Jazz&Wine”. Quattro talentuosi musicisti del conservatorio Martucci di Salerno offriranno ai visitatori un vero e proprio viaggio nella storia del jazz esibendosi nel repertorio songbook dei grandi compositori e songwriter americani, ma anche in brani tradizionali, fino a proporre un medley dei grandi solisti che hanno fatto la storia del jazz. Il pubblico potrà così avvicinarsi e comprendere al meglio i differenti periodi e stili per una serata unica di musica e gusto. Oltre a queste delizie musicali, infatti, per la gioia del palato sarà possibile anche degustare alcuni dei vini più pregiati dell’azienda Lunarossa Vini e Passione, fermentati all’interno di anfore di terracotta interrate (chiamate quartare), prima di maturare nel legno.

Il week-end d’arte continua domenica mattina 30 Marzo con la consueta visita guidata gratuita delle ore 12.00. Un’esperienza unica, che grazie alla versatilità delle guide turistiche di Fonderie Culturali, consentirà ai visitatori di conoscere in maniera insolita la storia di Salerno. Attraverso il coinvolgente tour cronologico e topografico, arricchito di postazioni multimediali e videoproiezioni, i partecipanti potranno ammirare una ricca selezione di vasi, gioielli, strumenti da lavoro, ritrovati nelle numerose campagne di scavo effettuate nel vasto territorio provinciale, preziosi reperti dell’area etrusco-sannita di Fratte, oltre alla Testa bronzea di Apollo, simbolo del Museo.

Il pomeriggio domenicale, invece, ospiterà l’ultimo appuntamento con un “Tè al Museo”, dedicato alla lettura dell’Iliade a cura dell’attore Peppe Barile e dell’Associazione culturale “Le parole turchine”. Il racconto del grande poema epico rievocherà valori come il coraggio, la purezza d’animo, l’amore, il sacrificio e le passioni di omerica memoria. Grazie all’alternarsi di scene drammatiche e poi pacate, di scorci naturalistici alternati a dialoghi serrati, il pubblico potrà rivivere le meravigliose vicende di dei ed eroi dell’antica Grecia. 

 

Dettaglio appuntamenti:

– Notte al Museo: sabato 29 Marzo ore 19.30 – 22.30

Modalità di partecipazione: Ingresso museo + spettacolo: 7 euro adulti / 3,50 euro bambini
– Visita guidata gratuita: domenica 30 marzo ore 12.00 – 13.00

Modalità di partecipazione: Ingresso museo 5 euro. Visita guidata gratuita

– Tè al Museo: domenica 30 marzo ore 17.00 – 19.00 

Modalità di partecipazione: Ingresso museo + tè: 7 euro adulti / 2, 50 euro bambini

Dove: Museo Archeologico Provinciale di Salerno, Via San Benedetto 28, 84122 Salerno

Prenotazioni e info:  info@museoarcheologicosalerno.it – Tel. 089/231135 dal martedì alla domenica dalle ore 9.30 alle ore 19.00

LASCIA UN COMMENTO