Italo: veloce, confortevole, ecologico e soprattutto economico

0
47

Si chiama Italo ed è il primo treno ad Alta Velocità lanciato da Nuovo Trasporto Viaggiatori.

Dal 28 aprile 2012 sono partiti i collegamenti lungo la dorsale Napoli-Roma-Firenze-Bologna-Milano. A seguire, con l’intera flotta di 25 Italo a disposizione, sono state aperte le tratte per Salerno, Padova-Venezia e Torino.

Il 9 giugno 2013, Italo ha raggiunto la Stazione Mediopadana di Reggio Emilia. A fine anno, è prevista la copertura della linea “Adriatica” Milano.

Italo è stato costruito dalla società leader dell’Alta Velocità, Alstom, nello stabilimento piemontese di Savigliano e in quello francese di La Rochelle. È progettato per raggiungere i 360 km/h.

Italo offre ai suoi viaggiatori un nuovo modo di viaggiare: tre ambienti (Club, Prima e Smart) a cui si aggiunga una carrozza cinema.

Per la prima volta al mondo su Italo va in onda la televisione in diretta mentre si viaggia a 300 km/h: ciò è reso possibile dalla tecnologia satellitare e dalla partnership con Sky. L’ampio palinsesto è accessibile dal proprio computer o, in ambiente Club, dai touch-screen individuali 9 pollici.

Nei vari ambienti è possibile fruire della ristorazione al posto assicurata dall’eccellenza gastronomica di Eataly, e in Smart, i viaggiatori hanno a disposizione una comoda e fornita area snack.

Un investimento di 18 milioni di euro, oltre 650 giovani da formare, 40 corsi, una filosofia che sposa la cultura del merito a quella del talento e che offre trasparenza e pari opportunità a tutti.  Con questi numeri e poggiando su queste fondamenta, è partita al Polo Didattico della Garbatella la Scuola di Ospitalità di Ntv che ha l’obiettivo di formare il personale della nuova compagnia ferroviaria privata.

Italo è costruito con il 98% di materiali riciclabili come alluminio, acciaio, rame e vetro. Grazie al suo peso ridotto risulta più leggero di circa 70 tonnellate rispetto ai treni prodotti dalla concorrenza e sviluppa un rapporto peso/potenza ineguagliato di 7500kW/374 tonnellata, ossia superiore del 23%. Queste caratteristiche consentono di utilizzare il 15% di energia in meno per passeggero rispetto a un treno tradizionale. Ciò significa un risparmio energetico annuale di circa 650.000 kWh su un percorso di 500.000 km con conseguente riduzione nelle emissioni di CO2.

Italo è anche un treno silenzioso: esprime a 360 km/h lo stesso comfort acustico esterno e interno dei treni concorrenti alla velocità di 300 o 320 km/h. Inoltre l’utilizzo – durante tutte le fasi di costruzione del treno da parte di Alstom – di materiali poco deteriorabili permette a Italo una durata di vita del 15% maggiore rispetto agli altri convogli, ovvero oltre 30 anni.

Per i rifiuti prodotti a bordo treno si è progettato un sistema di raccolta differenziata per il riciclo della carta, del vetro, della plastica e dell’alluminio, che consente insieme ai viaggiatori di contribuire a ogni viaggio alla tutela ambientale.

Con il biglietto del treno si può viaggiare in città come Firenze e Napoli senza costi aggiuntivi per incentivare quanto più possibile l’uso dei mezzi pubblici a beneficio della mobilità eco-sostenibile.

Anche per i propri dipendenti NTV adotta politiche di agevolazione della mobilità “verde” attraverso lo strumento del welfare aziendale che favorisce l’acquisto di abbonamenti per l’utilizzo del trasporto pubblico locale.

LASCIA UN COMMENTO