Istat, costruzioni ancora in calo. Lombardi (ANCE Salerno): Siamo ai titoli di coda.

0
24

Edilizia-ed-incentivi-fiscali-servono-soldi-subito_h_partbNel mese di maggio 2014 l’indice destagionalizzato della produzione nelle costruzioni ha registrato una diminuzione dell’1,1% rispetto ad aprile 2014. Nella media del trimestre marzo-maggio l’indice è diminuito dell’1,0% rispetto ai tre mesi precedenti.

L’indice corretto per gli effetti di calendario a maggio 2014 è diminuito in termini tendenziali del 4,7% (i giorni lavorativi sono stati 21 contro i 22 di maggio 2013). Nella media dei primi cinque mesi dell’anno la produzione nelle costruzioni è diminuita del 5,1% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

A maggio 2014 l’indice grezzo ha segnato un calo tendenziale dell’8,0% rispetto allo stesso mese del 2013. Nella media dei primi cinque mesi dell’anno la produzione è diminuita del 6,5% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

Edilizia ancora in piena crisi in provincia di Salerno con le piccole imprese che letteralmente affondano: è lo scenario che emerge dall’analisi semestrale qualitativa del Centro Studi Ance Salerno. Le difficoltà sono maggiori per le imprese con un fatturato sotto i 5 milioni di euro, il segmento più numeroso nel Salernitano. “Troppi ritardi di politica e istituzioni. L’edilizia rischia di morire. Siamo ai titoli di coda”, commenta il presidente Ance Salerno, Antonio Lombardi.

LASCIA UN COMMENTO