Ises, Cariello: disponibili provvisoriamente strutture comunali per delocalizzazione.

0
72

iseseboliIl sindaco di Eboli, Massimo Cariello, con l’obiettivo di tutelare i pazienti, le loro famiglie ed i lavoratori dell’ex Ises di Eboli, ha manifestato per iscritto la disponibilità a mettere a disposizione per la delocalizzazione, provvisoriamente e previo corrispettivo da determinarsi, le strutture dell’ex biblioteca Comunale di rione Molinello e della struttura Centro Polivalente Santi Cosma e Damiano, in fase di ultimazione.

Nel pomeriggio di oggi Cariello ha indirizzato una nota al commissario liquidatore della cooperativa Ises, in fase di liquidazione, l’avvocato Angela Innocenti, informando anche il direttore generale della Asl Salerno, Antonio Giordano. Nella lettera, il sindaco di Eboli, preoccupato per le sorti dei pazienti e dei lavoratori, ha accennato a come non si intravedano soluzioni che pure erano state sollecitate in occasione dell’incontro dello scorso 20 luglio in Regione Campania.

«Ad oggi – scrive il sindaco Cariello nella sua nota – non si sono avuti positivi riscontri in ordine alle procedure di delocalizzazione della struttura, al fine di garantire l’assistenza sanitaria ai pazienti e porre in essere atti per riattivare l’accreditamento che, allo stato, risulta sospeso, né tantomeno relativamente a procedure di concretizzazione di manifestazioni di interessi e conseguenti evidenze pubbliche. Il tempo di efficacia dell’autorizzazione sanitaria si assottiglia, con grave rischio per gli interessi superiori portati dai pazienti e dai lavoratori, per cui si chiede di avere un cronoprogramma delle attività da porsi in essere per la realizzazione di quanto necessario». Poi il sindaco di Eboli indica la disponibilità comunale: «Ove non vi siano immediate soluzioni o comunque vi sia esigenza di maggiori tempi per gli atti di manifestazioni di interesse, delocalizzazione e riattivazione dell’accreditamento, al fine di garantire la continuità delle prestazioni riabilitative e percorsi assistenziali dei pazienti del Centro, ma anche per tutelare le posizioni lavorative, il Comune di Eboli dichiara la disponibilità, provvisoria e temporanea, previo corrispettivo da concordarsi, di due siti nella disponibilità del Comune, quali l’ex Biblioteca Centro Culturale C2O nel quartiere Molinello per la parte semiresidenziale ed ambulatoriale e il Centro Polivalente Santi Cosma e Damiano, in via di ultimazione dei lavori, per la parte riguardante i posti letto residenziali. In questo caso occorre una specifica richiesta da parte del commissario liquidatore per attivare le procedure occorrenti per legge, per la compatibilità urbanistica delle strutture sopra citate».

LASCIA UN COMMENTO