Inaugurata Piazza Vittorio Veneto dopo gli interventi di riqualificazione.

0
112

Venerdì 6 novembre il Sindaco f.f. di Salerno Vincenzo Napoli ha presenziato alla cerimonia di inaugurazione della rinnovata Piazza Vittorio Veneto. Il piazzale antistante la Stazione Centrale è stato, infatti, riqualificato grazie ad un intervento di sistemazione finalizzato a regolarizzare i flussi di traffico e, al contempo, a valorizzare una delle piazze più rappresentative della città di Salerno.

SCHEDA TECNICA

Oggetto dell’intervento
La piazza oggetto dell’intervento è la storica piazza Vittorio Veneto, sulla quale affaccia l’edificio della Stazione Ferroviaria Centrale e i relativi servizi e uffici.
Dal lato ovest della piazza, si diparte il Corso Vittorio Emanuele, che collega il centro storico della città con la piazza della stazione, sede di raffinati esercizi commerciali e punti di incontro.
Si tratta di una delle piazze più importanti della città di Salerno dal punto di vista logistico di smistamento flussi (arrivi/partenze) ospitando una delle stazioni più frequentate della Campania e, prima, anche il capolinea di numerosi autobus di linee urbane/extraurbane;
dal punto di vista storico/culturale per la presenza, al centro della piazza, del monumento ai Caduti in Provincia di Salerno nella Grande Guerra e dell’edificio religioso di S. Croce.

Criticità della Piazza V. Veneto
La contemporanea presenza di più flussi di persone e mezzi con finalità differenti (attesa/uscita autobus-treni, passeggio da Corso Vittorio Emanuele, affluenza per le liturgie ecclesiastiche nella vicina chiesa, ecc.) costituisce una forte criticità sia nel sistema di traffico della piazza stessa sia delle aree limitrofe.
L’area, inoltre, è caratterizzata da una situazione di degrado soprattutto in corrispondenza delle zone più esterne (lato chiesa, lato ex capolinea bus), ritrovo di barboni e parcheggiatori abusivi.

Finalità dell’intervento
Lo scopo del progetto è la specializzazione degli accessi e la conseguente razionalizzazione di detti flussi, riducendo, in primo luogo, quello legato agli autobus di linea urbana ed extraurbana che transitano nella piazza. A tal proposito, il capolinea dei bus è stato delocalizzato in via Vinciprova e, pertanto, è stata eliminata la sosta degli autobus in piazza (se non quelli sostituitivi di FS); le nuove fermate per i bus, invece, sono state allestite lungo Corso Garibaldi in diversi punti (angolo via Barella e di fronte ACI), differenziati in base alla tipologia degli autobus in transito (SITA, CSTP, linee extraurbane, ecc.).
La riduzione del flusso veicolare legato al transito degli autobus nella piazza consentirà di eliminare gran parte dei disagi connessi alla fruibilità dell’area.

Stato del cantiere
E’ stato completato circa l’80 % del cantiere. E’ stata realizzata:
– una banchina di attesa per quei bus delle linee urbane ed extraurbane (linee universitarie della CSTP, linee dirette verso la Costiera Amalfitana della SITA) che transiteranno nella piazza e che ospiterà, altresì, n. 2 stalli per i pulmann sostitutivi Trenitalia.
– una piazzola centrale, proiettata verso l’ingresso della stazione, che ingloba il monumento ai Caduti, attrezzata come sosta en plein aire dei viaggiatori in attesa.
Tale area servirà da luogo di aggregazione per i residenti e di sosta per turisti che usufruiscono di diverse modalità di trasporto.

E’ in fase di completamento, in corrispondenza dell’area limitrofa all’edificio religioso, nello spazio antistante l’ingresso alla Linea Metropolitana di Salerno, un’ulteriore piazzola con posti auto, intorno alla quale, sarà creata una corsia preferenziale per i taxi, che costeggeranno, nel senso longitudinale, tutto il fabbricato stazione, dall’ingresso, più decentrato, dei treni della Metro a quello centrale dei treni FS.
La possibilità di far circolare i taxi lungo un percorso parallelo al fabbricato stazione consentirà di recuperare, soprattutto, le parti più esterne della piazza attualmente più emarginate.

Importo lavori posto a base di gara: euro 421.251,22

LASCIA UN COMMENTO