Inaugurata a Minori la strada per il villaggio di Torre: la soddisfazione dei cittadini e del sindaco Andrea Reale

0
116

inaug.torre2Dopo decenni di traversie ed ostacoli, finalmente è stata inaugurata a Minori la tanto attesa strada per il villaggio di Torre. Nonostante la pioggia battente dello scorso pomeriggio, tanti sono stati i cittadini di Minori che hanno  sfidato il maltempo e hanno preso parte all’evento, fortemente voluto dal primo cittadino Andrea Reale.

Oltre ai cittadini, però, tante sono state anche le autorità presenti all’inaugurazione, tra cui molti sindaci della Costa d’Amalfi, rappresentanti dell’omonima Conferenza, il Presidente della Comunità Montana Luigi Mansi, la Guardia Forestale, il Comandante di Locamare Amalfi Mario Martiello, oltre che diversi amministratori ed assessori che hanno fatto parte della vita politica degli ultimi trent’anni. 

Un traguardo importante per il primo cittadino Andrea Reale, che nei prossimi mesi terminerà il suo mandato per poi intraprendere una nuova campagna elettorale, di cui ancora non si conoscono ulteriori protagonisti. Con questa inaugurazione l’amministrazione ha voluto lanciare un messaggio di “coesione sociale”, un ulteriore momento per “valorizzare le risorse immateriali presenti in Costa d’Amalfi, facendo leva sulla sinergia tra il mondo della cultura, dell’associazionismo e della politica.

In una nota diffusa oggi, il sindaco di Minori riassume la soddisfazione per il raggiungimento di questo traguardo e che qui riportiamo:

“La realizzazione della strada per Torre ha coinvolto più di una generazione, ha composto un tassello della storia di Minori alla quale nessuno può dirsi estraneo.Ognuno ha fatto la sua parte, con più o meno impegno, con maggiori o minori capacità, con molta o poca onestà e buona fede.Oggi inaugurando tutti insieme questa strada, vogliamo considerare tutti: le tante professionalità, i tanti consiglieri ed assessori che si sono susseguiti negli anni, i tre sindaci che si sono interessati alla cosa.

Un accorato ricordo va tributato ai due Sindaci che non sono più fra noi: il Prof. Francesco Di Lieto, il Geom. Angelo Amorino,  e al compianto vicesindaco per tanti anni Prof. Bonaventura Apicella. Presenti all’inaug. torreinaugurazione le rispettive mogli con i figli a sottolineare l’unione di forze protese al cooperare e allo stare insieme. Un obiettivo è stato raggiunto, non più fazioni e non più lotte personali ma ormai da tempo la politica amministrativa di Minori è fatta di regole e di ascolto, di valutazione e di interlocuzione continua con i cittadini per la risoluzione delle varie istanze e per la valutazione dei programmi amministrativi in continua evoluzione. Dobbiamo costruire ispirandoci alla nostra storia, alle nostre tradizioni, ma attualizzando con l’innovazione. La partita si può riassumere in due parole: L’INNOVAZIONE NELLA TRADIZIONE cercando di sommare in ogni campo quello che di buono ereditiamo dalle tradizioni e dalla storia attualizzandolo con i moderni sistemi di comunicazione e di attualizzazione, così nella cultura, nell’architettura, nell’arredo urbano, nell’organizzazione della vita cittadina. Di questo è stato discusso ieri all’interno della suggestiva chiesetta dedicata a San Michele al centro di Torre. Un ringraziamento doveroso va  al Sindaco Giuseppe Lembo e all’amministrazione che ci ha preceduto che hanno per anni perseguito l’obiettivo di realizzazione di questa importante strada interpoderale. Un grazie a chi attualizzandola e concretizzandola realmente  ha messo la parola fine a quest’opera: all’Ing. Aristide Marini, all’Arch. Carpentieri, al Geom. Proto, all’Arch. Silvana Sibilio, all’Ing. Boscaglia, all’Ing. Bottone, al Geom. Vinciguerra, questi tecnici con determinazione hanno compiuto questo miracolo dopo 50 anni di attesa.

Un grazie ai cittadini di Torre, che ancora una volta sono stati accoglienti preparando zeppole e dolci tradizionali. Affondando nel miele il dolore e le delusioni di 50 anni di speranze vane hanno festeggiato l’apertura della strada incassando un altro impegno concreto e reale: l’Amministrazione comunale due settimane fa per scelta politica sta lavorando ad un progetto di completamento della strada interpoderale per Torre affinché si possano in breve tempo completare gli ultimi 80 metri e realizzare tutte quelle opere necessarie (illuminazione pubblica, regimentazione delle acque, ristrutturazione della prima parte della strada e pavimentazione) per rendere funzionale l’intero tratto di strada.

Il progetto sarà candidato per circa 1 milione di euro entro il 16 gennaio alla Regione Campania nell’ambito della delibera di anticipazione della spesa illustrata dal Presidente Caldoro alcune settimane prima delle festività natalizie.”