Importante sinergia tra la Cisl Giovani di Salerno e la ESN Salerno per lo sviluppo della città.

0
109
Convocare gli Stati generali del programma Erasmus a Salerno. A chiederlo è Luigi Bisogno, presidente della Cisl Giovani provinciale, da sempre impegnato nel mondo dell’associazionismo giovanile sul territorio.
“Dopo la piattaforma dell’Erasmus Student Network si tratterebbe di un’altra grande opportunità per Salerno e la sua provincia”, ha detto Bisogno. “Come Cisl Giovani siamo stati protagonisti, rilanciando l’esperienza Erasmus e l’apporto che 400 studenti stranieri danno a Salerno ogni anno. Parliamo di una ricchezza in termini economici, oltre che grande occasione di inclusione e integrazione”.
Da qui, la decisione di non disperdere un’eredità importante nei prossimi mesi: “Con l’assessore regionale Chiara Marciani già avevo parlato di questo possibile momento di confronto con la convocazione degli Stati Generali a Salerno e preceduto da assemblee territoriali in altre città campane. Non possiamo perdere un’occasione importante, con un fenomeno che ormai è andato consolidandosi fino a diventare una certezza”.
Sulla stessa lunghezza d’onda anche Pietro Blasio, presidente del gruppo Erasmus ESN Salerno:
“ESN PES Salerno crede profondamente nel progetto Erasmus come opportunità non solo per i singoli ma anche per il territorio, e riuscire ad implementarlo con collaborazioni sia locali che regionali non può che vederci tanto entusiasti quanto fiduciosi. Soprattutto quando si instaurano importanti sinergie, come quella con la Cisl Giovani di Salerno, volte a tutelare ed aiutare l’inserimento dei giovani nel mondo del lavoro, essendo ESN un’associazione di e per i giovani, spesso universitari, che si avvicinano  alle loro prime esperienze lavorative”

 

LASCIA UN COMMENTO