“Ho. Re. Coast” lancia un nuovo format per la qualificazione territoriale.

0
28

Nello splendido scenario di Amalfi (Sa) si è svolto il 1°e 2 aprile “Ho. Re. Coast”, la business community volta a favorire processi di interscambio culturale, opportunità e servizi tra le imprese del settore turistico e non solo. L’evento, seguito da albergatori, ristoratori ed addetti ai lavori, è stato caratterizzato dal convegno inaugurale al Museo Arsenale e da una serie di workshop presso l’Hotel La Bussola. L’avv. Gennaro Pisacane, Presidente del Consorzio Turistico Amalfi di Qualità: «Un’iniziativa nata con il desiderio di porsi come prima sperimentazione di una progettualità itinerante, esportabile anche in altri scenari». Importanti novità in vista per la prossima edizione.

Un’autentica scommessa che è andata al di là delle aspettative. Buon riscontro per “Ho. Re. Coast”, la business community svoltasi martedì 1 e mercoledì 2 aprile ad Amalfi (Sa). Albergatori, ristoratori ed addetti ai lavori hanno preso parte alla “due giorni” promossa dal Consorzio Turistico Amalfi di Qualità, in collaborazione con l’Associazione “Cava Sviluppo” e con il patrocinio del Comune di Amalfi, per favorire processi di interscambio culturale, opportunità e servizi tra le imprese del settore.

«Un evento fortemente voluto dal Consorzio Turistico Amalfi di Qualità – ha commentato il Presidente, avv. Gennaro Pisacane – anche e soprattutto per innescare una forte sinergia tra le varie aziende operanti nell’ambito turistico della Costiera Amalfitana e di “Cava Sviluppo”. E ciò al fine di innescare processi di cooperazione volti a dare ulteriore impulso alla qualificazione turistica del nostro territorio».

Un’iniziativa che non è nata con la pretesa di costituire un “modello”, ma con il desiderio di porsi come prima sperimentazione di una progettualità itinerante, esportabile anche in altri scenari. «Si è trattato di una “sfida” che abbiamo accolto con piacere per far confrontare le numerose aziende protagoniste, allo scopo di allacciare una rete di rapporti in grado di far emergere le eccellenze del nostro territorio», ha aggiunto Maurizio D’Antonio, Presidente dell’Associazione “Cava Sviluppo”.

Due le prestigiose location che hanno ospitato la prima edizione di “Ho. Re. Coast”: il Museo della Bussola e del Ducato marinaro (noto come Museo Arsenale di Amalfi), teatro martedì 1 aprile del convegno inaugurale “Sinergia dei territori. Consorzi a confronto”, e l’Hotel La Bussola, sede mercoledì 2 aprile dei workshop “Colazione a 5 stelle” e “Software innovativi per la gestione food e non food”, rispettivamente a cura di Lamberti Farine ed Euroffice.

Il convegno al Museo Arsenale, oltre agli interventi dell’avv. Gennaro Pisacane e di Maurizio D’Antonio (il quale ha donato al primo il libro “Le strade di Cava de’ Tirreni”, edito da Areablu Edizioni), ha visto la presenza di Salvatore Criscuolo, Presidente dell’Associazione A.L.O.E. di Conca dei Marini, che discutendo dell’esperienza del proprio Consorzio ha sottolineato l’importanza dell’associazionismo come fonte per restituire la “cultura dell’eccellenza” al territorio costiero ed a quelli confinanti. Altro elemento caratterizzante è stato la partecipazione degli alunni dell’I.I.S. “G. Filangieri” di Cava de’ Tirreni (Sa), i quali, accompagnati dai docenti Umberto Ferrigno e Renato Milione, si sono occupati dell’ospitalità e dell’accoglienza. Al termine dell’incontro, moderato dal giornalista Nunzio Siani, alcuni studenti del “Filangieri”, facenti parte dell’Associazione “Sbandieratori Cavensi”, hanno dato un saggio dell’arte della bandiera, ricevendo scroscianti applausi dai visitatori intervenuti.

Ad impreziosire la giornata di mercoledì 2 aprile i workshop tenuti presso l’Hotel La Bussola dalle aziende metelliane Lamberti Farine ed Euroffice, arricchiti dalla presenza di stand dedicati ad importanti realtà cavesi: Aniello Bisogno & Figli di Saverio Bisogno, TAGS – rivista edita da Areablu Edizioni (costola di Grafica Metelliana) e Damarila di Carlo D’Antonio, che ha curato l’allestimento dei tavoli con la specialità del “tessuto non tessuto”.

Al mattino è stata la volta di “Colazione a 5 stelle”, seminario rientrante negli incontri “Percorsi di gusto” promossi dall’azienda amministrata da Vincenzo Lamberti. Gli autorevoli partner intervenuti hanno illustrato nel dettaglio i propri prodotti utili a preparare e presentare la colazione italiana ed europea nell’ambito della ristorazione nostrana. Dopo i saluti inaugurali dell’avv. Pisacane, sono intervenuti: Giulio Anceschi e Mauro Spadoni, rispettivamente Direttore commerciale e Chef di Pastridor; Giampaolo Sotgiu, Responsabile vendite di Buonn Coffee; Maurizio Benedetti, Direttore commerciale di Pompadour; Guglielmo Lo Surdo e Fabio Baratti, rispettivamente Responsabile Centro Sud e Responsabile di zona di Kellogg’s; Riccardo Sposito, Direttore commerciale di Agrumarie Riunite Siciliane.

Al pomeriggio è toccato, invece, a Maurizio Pellegrino di Euroffice, che in compagnia di Sergio Eiraldi di SoftItalia ha discusso di “Software innovativi per la gestione food e non food”, presentando nuovi dispositivi validi sia per la gestione di ristoranti, bar e punti vendita in generale, sia per la gestione delle esistenze di magazzino, per la vendita diretta da PC con emissione documenti fiscali (scontrini, fatture) o indiretta (con cassa collegamento in BackUp), per la gestione dei codici a barra generati dalle bilance.

«Una “due giorni” che ci ha arricchiti dal punto di vista professionale, ma anche e soprattutto umano – ha dichiarato Vincenzo Lamberti, Amministratore di Lamberti Farine – Con il format “Ho. Re. Coast” abbiamo lanciato il nostro “sassolino” in un mare vastissimo di opportunità, che solo tramite una saggia comunione d’intenti tra più “attori” potrà porre le basi per la strutturazione di un’attività di collaborazione capace di integrare le specificità e le potenzialità di ognuno». Ed importanti novità già sono in cantiere per la prossima edizione: in calendario una parte “non food”, prevista per il mese di novembre 2014, in coincidenza con il periodo di “riorganizzazione” delle strutture ricettive della Costiera, ed un’altra “food”, in agenda per marzo 2015.

LASCIA UN COMMENTO