Giovane trovato ucciso a Buonabitacolo, fermato un coetaneo.

0
205

Un ragazzo di 18 anni – del quale non è stata per il momento ancora rivelata l’identità – è stato fermato dai carabinieri della compagnia di Sala Consilina (Salerno) per l’omicidio di Antonio Alexander Pascuzzo, il coetaneo di Buonabitacolo (Salerno) il cui cadavere è stato scoperto ieri pomeriggio in una zona non lontana dal centro abitato del piccolo paese del Vallo di Diano.

Il presunto omicida, anch’egli originario dello stesso paese, a quanto si apprende, è stato interrogato dagli inquirenti per tutta la notte scorsa nella caserma dei carabinieri di Sala Consilina.

Il delitto sarebbe maturato per motivi di spaccio di sostanze stupefacenti. Antonio Alexander Pascuzzo è morto dopo aver ricevuto diverse coltellate al petto. Del giovane si erano perse le tracce alle 22.30 di venerdì 6 aprile. Domani mattina è stata fissata l’autopsia presso l’ospedale di Polla (Salerno).

É stato ucciso con diverse coltellate al petto Antonio Alexander Pascuzzo, il 18enne di Buonabitacolo (Salerno), il cui corpo senza vita è stato trovato nel primo pomeriggio di oggi in una scarpata, in una zona non molto lontana dal centro del piccolo paese del Vallo di Diano. Secondo quanto trapelato, la morte risalirebbe a circa tre giorni fa. Per lunedì è stato disposto l’esame autoptico sulla salma. Il cadavere di Antonio Alexander Pascuzzo, è stato trovato nel primo pomeriggio di oggi in una scarpata, in una zona non molto lontana dal centro del piccolo paese del Vallo di Diano. Del giovane si sono perse le tracce alle 22.30 di venerdì 6 aprile scorso. Dal quel momento nessuna notizia. Per tutta la scorsa settimana le forze dell’ordine, amici e volontari della Protezione Civile hanno setacciato il paese e le zone limitrofe in cerca del giovane. Sull’accaduto stanno indagando i Carabinieri di Sala Consilina, guidati dal capitano Davide Acquaviva e coordinati dal procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Lagonegro Vittorio Russo. Antonio viveva a Buonabitacolo da qualche mese con il padre e lo zio dopo essere rientrato dal Perù dove attualmente vive la madre separata dal padre. Pascuzzo qualche tempo era finito in manette per spaccio di droga.
(ANSA).

LASCIA UN COMMENTO