Giffoni Movie Days, edizione 2018 da record.

0
981

Volge al termine la 23esima edizione dei MOVIE DAYS, le giornate di cinema per la scuola ideate e proposte da Giffoni Experience. Ancora una volta, con 60 appuntamenti da marzo a maggio nella Sala Truffaut della Cittadella del Cinema, l’iniziativa ha raggiunto numeri record: oltre 15.000 gli studenti, dai 6 ai 18 anni, coinvolti al seguito di 2.000 insegnanti, provenienti da 5 Regioni e 12 Province del centro-sud Italia quali Campania (Salerno, Napoli, Avellino, Caserta e Benevento), Molise (Isernia), Basilicata (Potenza), Lazio (Frosinone) e Puglia (Lecce).

Movie Days 2018 si è concluso, rinnovato e organizzato dal nostro team in modo egregio, ha coinvolto migliaia di studenti e docenti della Campania e di altre regioni”, ha commentato il direttore di Giffoni Experience, Claudio Gubitosi.

“Desidero ringraziare i dirigenti, gli insegnanti, tutti gli studenti di ogni ordine e grado, i testimonial, i facilitator, il team di Giffoni e gli allievi dell’istituto “Glorioso”, bravi, preziosi ed educati nella loro seconda esperienza di Alternanza Scuola-Lavoro. Il mio ringraziamento va anche a CiAl, che da anni è vicina a Giffoni: nel 2018 ha voluto raddoppiare i propri sforzi, fornendo agli studenti l’opportunità di allenare la propria creatività grazie a 60 droni che ha messo a disposizione degli istituti scolastici”.

Il Consorzio Imballaggi Alluminio (CiAl) ha inteso rafforzare il suo impegno e la sua collaborazione con il Giffoni Experience anche in ragione del tema scelto per il triennio 2018-2020: la salvaguardia dell’ambiente in ogni sua forma ed accezione partendo de elementi primari come acqua, aria e terra. Proprio CiAl, infatti, ha scelto di donare, ogni giorno, all’istituto che maggiormente si è contraddistinto durante il dibattito un drone per riprese video dotato di action cam.

La rassegna, dal 1994, ha emozionato 470.000 studenti e 85.000 docenti e – dal 21 luglio 2017 – rientra nel protocollo d’intesa tra Giffoni Experience e Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca per promuovere il cinema quale strumento di conoscenza, apprendimento e sviluppo individuale nelle scuole. Un traguardo che ha trasformato Giffoni in un punto di riferimento, non solo per l’arricchimento di migliaia di bambini ma anche per la formazione e l’aggiornamento dei docenti.

L’iniziativa per questa edizione non ha interessato solo la Cittadella del Cinema di Giffoni Valle Piana: i MOVIE DAYS, infatti, si sono svolti anche nel comune di Pagani, mentre fuori regione  l’evento ha conquistato la Sardegna con sei appuntamenti rivolti agli studenti della provincia di Nuoro – e il Veneto, dove per tre giorni 12 scuole del Basso Piave hanno potuto vivere a pieno l’esperienza Giffoni.

Bullismo, rispetto per l’ambiente, grande storia e legalità: queste alcune delle linee guida seguite dalla rassegna e approfondite grazie al supporto di opere scelte ad hoc a seconda della fascia d’età dei giffoners. Cuore delle giornate, come da tradizione, una selezione dei lungometraggi più interessanti proposti nelle ultime edizioni del Giffoni Film Festival.

E’ il caso dell’acclamato “Edhel”, film d’esordio del giovane regista partenopeo Marco Renda, che nel 2017 si è classificato secondo nella sezione Elements +6. Largo anche all’animazione con il valoroso protagonista di “Richard – Missione Africa” di Toby Genkel e Reza Memari, l’avventuroso “Noce di cocco – Il piccolo Drago” di Nina West e il profondo e delicato “Phantom Boy” di Jean-Loup Felicioli e Alain Gagnol.

Spazio poi alle grandi anteprime del Giffoni Film Festival nel 2017: alle classi è stato proposto l’esilarante “Diario di una schiappa. Portatemi a casa” di David Bowers, presentato durante la 47esima edizione. In programma anche “Sicilian Ghost Story” firmato da Fabio Grassadonia e Antonio Piazza, e a chiudere la ricca raccolta di opere il fantasy “Sette minuti dopo mezzanotte” di Juan Antonio Bayona, l’affascinante “Lady Bird” di Greta Gerwig e “La Fuga” per la regia di Sandra Vannucchi (l’opera è stata presentata nel 2017 nella sezione Parental Control).

Non sono mancati anche i testimonial, che hanno voluto raccontare la propria esperienza ai ragazzi, arricchendo il dibattito e rispondendo alle domande dei giffoners. Tra gli ospiti esponenti di Amnesty International e Telefono Azzurro, gli psicologi Alfredo Toriello ed Eterna pizza, la giornalista Titti Marrone, Tullio Foà, della comunità ebraica di Napoli, il blogger Francesco Uccello e Valerio Calabrese, di Legambiente Salerno.

A catturare l’attenzione degli studenti non solo le vicende impresse sul grande schermo e le esperienze raccontate dai tanti ospiti: con grande successo, infatti, è stato riproposto il photocall, calcato da centinaia di classi per uno scatto-ricordo o utilizzato da singoli e gruppi per partecipare al contest “Selfie Days”. Il concorso ha dato la possibilità alle scuole di cimentarsi in simpatici selfie, al fine di conquistare un posto in prima fila ad anteprime ed eventi speciali della 48esima edizione. Grazie a quest’iniziativa l’evento è diventato sempre più social, con oltre mille like conquistati su Facebook in due mesi e 6455 scatti condivisi su Instagram con l’hashtag  #MovieDays.

Ultimo tassello che ha composto l’edizione 2018 dei MOVIE DAYS è stato il progetto di Alternanza Scuola-Lavoro che ha coinvolto oltre 60 studenti dell’Istituto Tecnico Economico “Gian Camillo Glorioso” di Giffoni Valle Piana e del plesso di Montecorvino Rovella. I giovani hanno partecipato alla promozione del progetto, entrando a far parte della segreteria organizzativa, oltre ad aver impiegato sul campo le conoscenze acquisite in classe.

 

LASCIA UN COMMENTO