Giffoni, il giorno di Sam Claflin.

0
203

Dopo la prima partecipazione nel 2016, Sam Claflin ritorna al Giffoni Film Festival e per una ragione ben precisa: “Giffoni è il Festival più importante al mondo perché è dedicato ai ragazzi, ossia le persone che decideranno domani del futuro dell’umanità e del lato più creativo dell’industria cinematografica nello specifico. Qui sono loro la giuria ma sanno di non essere giudicati, sono finalmente liberi e si sentono ascoltati. Avrei voluto anch’io avere quest’opportunità da piccolo”. L’attore britannico presenta oggi in anteprima il film Resta con me, nei cinema italiani il 29 agosto e ispirato all’omonima biografia di Tami Oldham Ashcraft (edita da HarperCollins). La donna (interpretata da Shailene Woodley di Divergent), infatti, ha subito un naufragio di 41 giorni nel mezzo dell’oceano con il fidanzato Richard Sharp (interpretato da Claflin) e le loro avventure sono diventate un romanzo al cardiopalma che coniuga avventura ed emozioni.

Il tema del film abbraccia il tema del 48° Giffoni Film Festival, Aqua, e l’artista non potrebbe esserne più contento, come ha raccontato ai giornalisti: “Sono felice che molta gente stia prendendo coscienza dell’emergenza che stanno affrontando i nostri oceani. Senza l’acqua non ci sarebbe molto. Nonostante la situazione attuale però sia critica non perdo la speranza, fiducioso che – anche grazie a molti movimenti ambientalisti – la situazione sta cambiando”. Prima di salutarlo, la stampa gli ha dedicato la canzone “Resta cu mme” di Domenico Modugno, in omaggio al nome italiano del film, che in originale si chiama Adrift.

Dopo aver speso gran parte del pomeriggio tra autografi e selfie sul watercarpet, con gli occhi lucidi, Sam Claflin saluta la giuria del Giffoni 2018: “Giffoni è un posto speciale e il vostro benvenuto mi fa piangere. Tutto questo affetto mi continua a commuovere e tornare tra di voi è eccezionale. Si vede l’amore del ragazzo che quasi 50 anni fa ha creato l’evento e mi auguro che anche i vostri figli un giorno possano sperimentare l’esperienza unica di essere un giurato. Siete fortunati – ha detto in sala Truffaut – ma io lo sono di più perché posso trascorrere del tempo con voi e mi sembra un grande onore contribuire, anche se in piccola parte, alla storia di questo evento”.

Incontenibili, elettrizzati, smaniosi di incrociare il suo sguardo: l’arrivo di Sam Claflin sul Water Carpet della 48esima edizione ha scatenato un’ondata di entusiasmo da parte delle centinaia di giffoners che l’hanno atteso con trepidazione per tutta la giornata. L’attore britannico, che accompagna al Festival l’anteprima di Resta con me (Adrift), non ha certo deluso i ragazzi, concedendosi con generosità alle tante richieste di autografi e selfie prima di entrare in sala per l’incontro con i giurati Generator. Tanti i giovanissimi che avrebbero voluto partecipare al talk, ma neanche la grande sala Truffaut ha potuto accoglierli tutti; in perfetto stile ‘giffoner’, però, tutti hanno colto l’opportunità di vedere da vicino Claflin. Transenne prese d’assalto e braccia tese per un incontro da ricordare per tutta la vita: il Water Carpet è sempre un’emozione indimenticabile.

Un gruppo di ragazzi provenienti da Bari, Roma e Napoli hanno persino trascorso la notte nella Cittadella del Cinema per poter essere in prima fila al passaggio del loro beniamino. Hanno ripetuto la stessa esperienza di due anni fa, quando hanno dormito accanto al carpet per poter salutare il divo britannico. E oggi hanno con sé le foto dell’edizione 46 da fargli firmare. Oltre a richieste di abbracci e complimenti creativi dei cartelloni, in tanti hanno portato una copia del romanzo di Hunger Games, nella cui saga cinematografica Claflin ha interpretato Finnick. Sul watercarpet, tappezzato di poster del film Resta con me, ha mandato anche videomessaggi ai fan e inviato baci volanti al drone del festival. “Guardate film ogni giorno – ha concluso – di qualunque tipo e genere, perché vi aiuteranno a crescere. E rivedeteli ogni cinque anni: la magia del cinema cambia con l’età e offre sempre nuove sorprese”.

Allegri, divertiti e coinvolgenti: Marco Ponti e Matilda De Angelis, rispettivamente regista e protagonista femminile di Una Vita spericolata, hanno tenuto banco per oltre un’ora alle domande dei tantissimi ragazzi della Masterclass Classic pomeridiana. “Vi anticipo qualunque domanda generica sul mio ruolo di regista: per poter essere un bravo cineasta è necessario essere artisti, uomini di valore, psicologi e un pò idraulici per la velocità con cui è necessario risolvere ogni problema”, ha premesso divertito Marco Ponti. “I miei esordi artistici partono da una realtà piccola e di provincia, in cui i problemi maggiori erano quelli che ho raccontato nel mio lungometraggio d’esordio Santa Maradona. Nonostante le tantissime difficoltà riscontrare per realizzare in assoluta autonomia quel film, fin da subito ho voluto cercare risonanza nelle cose che mi piacevano anche quando gli altri pensavano fossero cose da sfigati. E a voi suggerisco esattamente la stessa cosa”.

Il successo è arrivato però solo qualche anno dopo con il campione d’incassi Io che amo solo te e, quest’anno, con la riconferma ottenuta con Una vita spericolata in cui ha diretto Matilda De Angelis. La giovane attrice, divenuta nota al grande pubblico con Veloce come il vento, ha vestito i panni dell’antieroina Soledad. “Rappresento una donna caparbia”, ha spiegato Matilda. “Indubbiamente sono un personaggio con una morale opinabile, soprattutto per il mondo in cui mi circondo di uomini che uso per scopi personali, ma aiuto a portare avanti la morale del film: il potere è femmina mentre la giustizia è assente”.

Prosegue, per il secondo anno consecutivo, la partnership tra Giffoni Film Festival e I.B.G. SpA, azienda campana leader nel settore food and beverage. Dopo l’entusiasmante esperienza dello scorso anno, anche in occasione della 48esima edizione del GFF, I.B.G. SpA è tra i Main Partner del più importante appuntamento cinematografico internazionale dedicato ai ragazzi. Talent, giurati, accompagnatori e pubblico saranno coccolati con le bevande Chin8, Aranciosa, Limoncedro e Gassosa Neri, a testimonianza della volontà dell’azienda di essere vicina al proprio territorio, accompagnando e sostenendo eventi di grande respiro. Anche quest’anno il “Gusto di un Ricordo” sarà il leitmotiv che caratterizzerà la presenza del brand anche nel Sal8Neri, la Lounge Rooom che accoglierà talent, registi e produttori per una pausa fresca, frizzante e rilassante. Una performance che, anche quest’anno, Chin8 Neri condividerà con Pepsi e Lay’s, i due brand internazionali commercializzati dall’azienda presieduta da Rosario Caputo. Inoltre per i ragazzi +13, +16 e +18 viene realizzato un album da poter riempire con fotografie che saranno poi stampate dal photobox instantprint. Un diario di viaggio, un modo per i ragazzi di portarsi a casa un ricordo della loro straordinaria esperienza al GFF.

Dalla lounge alla sala stampa e in occasione degli incontri con i protagonisti della celluloide, i brand saranno al centro della vita della Cittadella del Cinema di Giffoni Valle Piana. E quando, tra una proiezione e l’altra si potrà fare una pausa, nel Pepsi Sport Village – che IBG Spa ha desiderato affidare alla Federazione Italiana Pallavolo in collaborazione con il Comitato Territoriale di Salerno in uno spazio di oltre 1000 mq – i giurati e tutto il pubblico del Festival di un’età compresa tra i 3 e i 18 anni potranno divertirsi e sfidarsi in campi di minivolley sotto la guida di esperti allenatori.
“La partnership con il Giffoni Film Festival – afferma Rosario Caputo, presidente di I.B.G. SpA – conferisce alle bevande Neri l’onore di essere ambasciatrici del bere Made in Italy e l’opportunità di far passare il testimone del gusto Neri dai protagonisti della ribalta ai giovani della platea cinematografica giffonese e al pubblico che segue l’evento, sia sui social, sia attraverso i media tradizionali”.

IBG SpA, con sede a Caserta e stabilimento a Buccino (Sa), produce e distribuisce nel Mezzogiorno d’Italia le bevande Pepsi, Gatorade, Thè Lipton e Looza e produce Chinotto, Aranciosa, Limoncedro e Gassosa Neri, bevande gassate analcoliche commercializzate in Italia e all’estero. IBG SpA, inoltre, commercializza per tutto il Sud Italia (Campania, Calabria, Basilicata, Puglia e Sicilia), anche tutti i prodotti “Lay’s”, il marchio di snack più venduto al mondo. Grazie all’incremento di fatturato da 10 a circa 100 milioni di euro realizzato negli ultimi venti anni, I.B.G. Spa è stata segnalata dall’APROM Associazione per il Progresso del Mezzogiorno, tra quelle aziende che concretamente hanno realizzato lo sviluppo socio-economico nel Sud Italia.

IBG SpA ha sempre dimostrato di essere un’impresa hi-tech e attenta alla salvaguardia dell’ambiente, puntando anche sulla produzione ecosostenibile; nel luglio 2012 ha avviato un impianto di produzione di energia fotovoltaica che consente una mancata emissione annua di CO2 di ben 673.100 Kg per un equivalente di circa 17.000 alberi piantumati ogni 12 mesi. Con un importante investimento privato in materia di innovazione tecnologica, nel giugno 2016, IBG SpA è stata tra le prime in Europa in grado di produrre gli esclusivi nuovi formati di Pepsi nel proprio stabilimento di Buccino.

Alfabetizzazione digitale delle startup, crescita e formazione di giovani talenti per innovare le imprese, valorizzazione dello spirito imprenditoriale attraverso laboratori e percorsi formativi, sviluppo e progettazione di format, workshop ed eventi di educazione digitale rivolti al target bambini, ragazzi e famiglie. Firmato un accordo di collaborazione finalizzato al potenziamento dei talenti innovativi delle nuove generazioni tra Giffoni Innovation Hub e Campania NewSteel.

II primo incubatore del Mezzogiorno – promosso dall’Università degli Studi di Napoli Federico II e dalla Fondazione IDIS-Città della Scienza – e la creative agency nata nel segno del Giffoni Film Festival per avvicinare i giovani all’innovazione e al mondo delle industrie creative e culturali – hanno siglato il protocollo durante l’incontro “Hub Campania – Competenze Digitali e Ambienti per lo Sviluppo”, parte del programma della 48 esima edizione festival del cinema, in corso a Giffoni Valle Piana fino al 28 luglio. A stringere l’intesa, Luca Tesauro, CEO di Giffoni Innovation Hub, ed Edoardo Cosenza, presidente di Campania NewSteel.

Giffoni e Campania NewSteel sono due ecosistemi importanti – afferma Edoardo Cosenza – Campania NewSteel è l’unico incubatore del Sud riconosciuto dal ministero dello Sviluppo economico, con più di 100 startup all’attivo mentre Giffoni è un luogo unico al mondo nel suo genere. La Campania ha bisogno di creare opportunità per i giovani. La cultura digitale sta avanzando fortemente e ciò dimostra uno straordinario fermento e una capacità d’attrarre dall’estero che affermano una forte controtendenza“.

L’accordo firmato oggi segna il primo passo concreto per rafforzare l’ecosistema dei talenti del Mezzogiorno – dichiara Luca Tesauro, founder e Ceo di Giffoni Innovation Hub – e attrarre risorse dagli altri Paesi, in modo da aprire con il sostegno della Regione alla creazione di nuove imprese e startup nel mondo dell’industria creativa e culturale. Giffoni, in questo contesto, svolge un ruolo importante perciò continueremo a lavorare sul nostro target di riferimento – i giovani – per arricchirne le competenze”.

All’evento ha partecipato, tra gli altri, Valeria Fascione, assessore Startup, Innovazione ed Internazionalizzazione della Regione Campania

A un anno dall’ultimo incontro – ricorda l’assessore Fascione – la nostra famiglia di innovatori è cresciuta. Penso che Giffoni sia il posto migliore dove festeggiare. Per la Regione Campania è un accordo molto importante, con lo scopo di creare delle sottofiliere rispetto ai diversi hub dell’innovazione. Qui a Giffoni si lavorerà sulle competenze digitali che si trasformano in startup e in nuovi servizi. L’importante è lavorare anche sulla concretezza dando opportunità ai nostri giovani poiché sono loro che creano sviluppo“.

Presentato sabato 21 luglio, durante la seconda giornata del Giffoni 2018, il secondo CD della Sonora Junior Sax dal titolo In the Districts, alla presenza del Direttore Claudio Gubitosi e del Presidente Pietro Rinaldi.

I Sonora Junior Sax saranno protagonisti delle giornate di sabato 21 e domenica 22 luglio al Giffoni Street Fest, con un concerto al Giardino degli Aranci di Giffoni Valle Piana e uno show itinerante in partenza dalla Cittadella. In trasmissione, sabato 21 luglio, il Direttore Claudio Gubitosi e il Presidente del Giffoni Experience, Pietro Rinaldi, il direttore dell’orchestra, Domenico Luciano, e i docenti Luigi Cioffi e Nicola de Giacomo hanno illustrato il progetto. “Siamo orgogliosi di aver concesso il patrocinio a questi giovani sassofonisti e percussionisti, più di 70 ragazzi che, insieme, formano un’orchestra vera e propria.

In the Districts rappresenta il loro secondo CD e fa seguito ad una sinergia iniziata con il primo, Tachisax 73/2, presentato a Giffoni nel corso della 47esima edizione del Festival”. Queste le parole del Presidente di Giffoni Experience, Pietro Rinaldi. Il Direttore dei Sonora Junior Sax, Domenico Luciano ha aggiunto: “L’idea da cui nasce il disco è quella di unire tutti ragazzi, indipendentemente dal ceto sociale di provenienza o dal quartiere, in inglese ‘district’. Si tratta del primo CD con brani inediti, scritti per questa formazione dal Maestro Marco Vanni, docente del Conservatorio Benedetto Marcello di Venezia”. Ragazzi dai 9 ai 23 anni, provenienti dalle varie città della Campania, compresa Giffoni Valle Piana. “Sono originari di tutta la regione e questo dimostra l’interesse dei genitori per le nostre iniziative. La musica diventa mezzo di aggregazione, di incontro ed emozioni condivise. I proventi del CD serviranno a finanziare i corsi di perfezionamento, i concorsi e i viaggi dei ragazzi.” Ha aggiunto Luigi Cioffi, docente della Sonora Junior Sax.

Una passione che unisce tutti e Giffoni è il luogo giusto per ospitarla e… condividerla!

Confermata anche per il 2018 la partnership tra Terra Orti, la più importante organizzazione di produttori ortofrutticoli della Campania, e il Giffoni Film Festival, il festival del cinema per ragazzi più famoso al mondo. Il felice sodalizio si concretizza nel programma “Terra Orti Ciak On Giffoni” durante il festival, che prevede una serie di appuntamenti riservati ai ragazzi e alle loro famiglie. L’iniziativa rappresenta una vera e propria occasione di esperienza per tutti i partecipanti grazie all’azione della OP Terra Orti orientata a promuovere la sana alimentazione e quello di Giffoni Experience di promuovere la settima arte.

Terra Orti ha esordito presentando, questo pomeriggio (23 luglio ore 14.30, Sala Alberto Sordi), il concorso Cinefrutta arrivato alla sesta edizione: concorso per cortometraggi sul tema dell’alimentazione, si propone di sensibilizzare i giovani sull’importanza del consumo di frutta e ortaggi nonché di stimolare la loro creatività mediante la realizzazione di video. L’evento è promosso delle OP Alma Seges, AOA e Terra Orti in collaborazione con il Giffoni Experience. Saranno presenti, tra gli altri, Aristide Valente (presidente Alma Seges), Gennaro Velardo (presidente AOA), Alfonso Esposito (presidente Terra Orti), Emilio Ferrara (responsabile del progetto – direttore Terra Orti). Il bando completo e tutte le informazioni necessarie per partecipare alla competizione sono reperibili su www.cinefrutta.it. Il Festival nelle prime cinque edizioni ha visto la partecipazione di migliaia di ragazzi delle scuole medie e superiori di tutta Italia, che hanno realizzato centinaia di cortometraggi sul tema della sana alimentazione. A vincere, gli istituti Cenni-Marconi di Vallo della Lucania IV A e la Rita Levi Montalcini di Mercatello IIC e III F

Tra le altre iniziative previste al Giffoni Film Festival, il percorso Terra Orti Labs, ogni giorno, dalle ore 12 alle ore 20.30, dove i ragazzi seguiranno il laboratorio didattico sulla corretta alimentazione e sul consumo di frutta e verdura. La novità di quest’anno riguarda poi il coinvolgimento di Terra Orti nell’ambito del progetto “Giffoni Food Experience”. Sarà allestito, nel Complesso Monumentale di San Francesco, un set televisivo per ospitare delle puntate di Alice TV con la partecipazione di noti chef, che terranno degli showcooking con i prodotti Terra Orti, davanti ad una platea di ospiti guest del Giffoni Film Festival, oltre che di un gruppo di giurati che, ogni sera, voterà il piatto preparato dallo chef. Il tutto trasmesso in diretta streaming sulla fan page Alice e poi riproposte in uno speciale televisivo sul canale digitale.

Terra Orti è una società cooperativa guidata dal presidente Alfonso Esposito che nasce con l’obiettivo di valorizzare tecnicamente e commercialmente le produzioni degli associati. Ha sede nel cuore della Piana del Sele, florida realtà agricola famosa per le terre fertili e le favorevoli condizioni climatiche, le cui produzioni sono conosciute per le caratteristiche di altissimo valore nutrizionale e per la genuinità ed autenticità dei sapori. Le insalate adulte e da sfalcio (particolarmente quelle indirizzate alle industrie di quarta gamma), i finocchi, i cavolfiori, i carciofi, le angurie, i meloni, le melanzane, i peperoni, i pomodori, i pomodori destinati alla trasformazione industriale e le zucchine, sono fra le colture più importanti delle aziende agricole che costituiscono la base sociale di Terra Orti.

LASCIA UN COMMENTO