Firmato a Praiano protocollo di intesa tra Aigae e rete Sviluppo Turistico Costa d’Amalfi.

0
2252

“Abbiamo firmato il protocollo d’Intesa con AIGAE perché crediamo nel turismo escursionistico. Però è importante anche la gestione dei sentieri.  Con una Start – Up stiamo lavorando alla creazione di una APP che consentirà di avere un monitoraggio di tali sentieri. C’è stato un grande sviluppo del Turismo ambientale – ha affermato Andrea Ferraioli, Presidente della rete di Sviluppo Turistico Costa d’Amalfi, che ha patrocinato il corso –  però abbiamo la necessità di avere un controllo più mirato sui sentieri. Costituiremo una rete in grado di garantire la loro gestione  e le guide AIGAE operanti in Costiera saranno dotate di questa app divenendo sentinelle del territorio e segnalando tutte le anomalie riscontrate sul sentiero. Il Corso AIGAE inaugurato in Costiera ha raggiunto il massimo delle iscrizioni ed anzi ci sono già richieste per farne un altro nell’immediato”.

Ecco i numeri impressionanti del corso. Ben 35 iscritti, il massimo consentito,  30 docenti, 307 ore di lezione, 10 escursioni sul territorio per un Corso senza precedenti in Campania, organizzato da AIGAE con i patrocini del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano, Area Marina Protetta di Punta Campanella, Area Marina Protetta “Regno di Nettuno”, Parco Regionale dei Monti Lattari, Legambiente, Associazione Italiana Direttori Aree Protette, con la collaborazione del GAL Terra Protetta, del Distretto turistico “Costa d’Amalfi”, della Pro Loco di Massa Lubrense.

 

Il sindaco di Praiano –  annuncia un grande evento estivo sul sentiero degli Dei in Costiera.

“Un grande concerto sul Sentiero degli Dei con i tanti escursionisti che ci saranno. Prevediamo numeri di afflusso turistico davvero importanti – ha affermato Giovanni De Martino, sindaco di Praiano, in occasione della cerimonia inaugurale del corso  – e stiamo lavorando per assicurare tutti i servizi ai turisti. Stiamo lavorando sul nuovo piano di gestioni dei rifiuti, sul decoro, sulla fibra, interconnessione, sulla viabilità. Un’attenzione particolare sarà data al turismo escursionistico che è importante e qualificante anche per noi. Terremo un concerto sul Sentiero degli Dei, nel cuore della Costiera, ma stiamo preparando un fitto calendario di eventi culturali e musicali lungo i sentieri ed il borgo”.

 

Boom Guide AIGAE

“Quanto sta accadendo con AIGAE è un segnale importante perché ci sono giovani che credono nel mondo del lavoro, delle professioni, della qualità dell’offerta turistica – ha affermato Antonio Nicoletti, Responsabile Aree Protette e Biodiversità di Legambiente –  che possono aiutare a far crescere in questo territorio. Nelle Aree Protette non sempre si trova la qualità nella gestione dei servizi. Questi giovani hanno questa ambizione, perché fare un corso impegnativo anche economicamente rappresenta per loro una grande speranza per il futuro. Si apre una finestra in una grande famiglia che è l’AIGAE che forma, qualifica e chiede una formazione continua. Piace tantissimo di come questa grande famiglia, l’AIGAE, non ti lasci per strada e ti chieda sempre di collaborare, di essere innovativo in un settore, quello turistico, che cambia continuamente. Legambiente offre la sua collaborazione in un percorso di qualità”.

L’Associazione Italiana Guide Ambientali Escursionistiche AIGAE è l’unica di categoria a essere riconosciuta dal MISE ed è alla guida di un indotto turistico che ogni anno fattura mediamente 50 milioni di euro. Oramai le cifre di AIGAE sono in forte aumento con ben 2 milioni di turisti nell’ultimo anno, più di 300.000 sono stranieri.  Presidente di AIGAE è  Filippo Camerlenghi.

 

AIGAE c’è!

“E’ iniziato questo nuovo Corso AIGAE per divenire Guide Ambientali Escursionistiche in Costiera Amalfotana e Penisola Sorrentina, il cuore del turismo di una Regione bellissima quale la Campania – ha dichiarato Nino Martino, Direttore Tecnico di AIGAE e Direttore del Corso – si tratta di ben 35 nuove guide, giovani, laureati che parlano le lingue e che hanno fiducia in un futuro fatto di un turismo lento, sostenibile per tutto l’anno. Questo è il messaggio di AIGAE per rilanciare dei luoghi bellissimi che hanno bisogno di una destagionalizzazione e di una migliore attrezzatura su sentieri, nel territorio, nell’entroterra perché la gente ha bisogno di turismo di qualità, di esperienza, di cultura, di natura. AIGAE c’è!”.

 

Bellissima escursione interpretativa. Le aspiranti Guide bendate sulla piazza panoramica di Praiano per ascoltare la “musica” delle onde, i versi recitati dal direttore, e sentire il profumo del mare, poi lo scambio di pensieri e la rete di lana.

Vienna Cammarota, Coordinatrice delle Guide Ambientali Escursionistiche AIGAE Campania e Consigliere Nazionale, ha salutato le aspiranti guide. Vienna è anche l’unica donna al mondo che è stata in grado di ripercorrere a piedi il viaggio compiuto dallo scrittore tedesco Wolfgang Goethe nel lontano 1786. La storia di Vienna Cammarota ha affascinato tutte le testate italiane ed estere, divenendo grande testimonial del Turismo Ambientale che “proprio in Campania è in fase di boom – ha proseguito la Cammarota – un vero successo.  Presente all’evento inaugurale del Corso in Costiera, in programma anche oggi a Praiano,  un folto gruppo proveniente da vari Paesi come Francia, Spagna, Lettonia e addirittura da paesi caraibici. Questi giovani hanno aderito al progetto Erasmus e per 9 mesi saranno presso l’Area Marina Protetta di Punta Campanella lavorando a progetti di valorizzazione della risorsa mare. Tra loro anche un ragazzo spagnolo laureato in Guida Ambientale Escursionistica.

 

Le nuove Guide saranno formate attraverso lo studio di molteplici materie che spazieranno dalla Conduzione e prevenzione dei pericoli, all’Interpretazione ambientale e culturale (Heritage interpretation) e aree naturali protette, dallo studio della Cartografia-GPS-GIS, Storia, al Turismo sostenibile, Ambienti e biodiversità, dalla Zoologia, Leadership e Gestione dei gruppi, alla Risoluzione conflitti, Public speaking e ancora dalla Fiscalità, Legislazione, alla Geologia, Sentieristica, Meteorologia, Primo soccorso, Prevenzione pericoli e gestione sicurezza in ambiente outdoor, e ancora dall’Abilitazione IRC al BLS-D adulti e pediatrico, allo studio del Marketing e comunicazione, Flora e vegetazione, Comunicazione social, Tutela e gestione del mare.

Le aspiranti Guide però dovranno sostenere lezioni anche all’aperto, in ambienti naturali. Ed ecco che il Corso di Formazione vedrà protagonisti i romantici borghi della Costiera Amalfitana e della Penisola Sorrentina, del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano, poi il 15 Aprile escursione AIGAE sul Gran Cono del Vesuvio, mentre il 16 Aprile le aspiranti Guide si immergeranno nel mondo delle tradizioni popolari entrando nei bellissimi borghi dei Monti Lattari.

 

Domani atteso, in Costiera Amalfitana l’arrivo di Stefano Spinetti fondatore di AIGAE

 

LASCIA UN COMMENTO