Fémmene, Nunzia Schiano al primo appuntamento di Scenari Pagani venerdì 5.

0
146

Nunzia Schiano VerticaleNell’ambito della 19esima edizione del Festival di teatro e musica “Scenari pagani”
Titolo: Misirizzi
Nunzia Schiano in
“Fémmene”
Venerdì 5 febbraio 2016, Teatro del Centro Sociale di Pagani (SA)
testi di Myriam Lattanzio
e tratti da “Nostra Signora dei friarielli” di Anna Mazza
con Myriam Lattanzio
Francesco Ponzo: chitarra
Roberto Giangrande: contrabbasso
regia Niko Mucci

“Scenari pagani” inaugura la diciannovesima edizione con un’attrice di razza: Nunzia Schiano in “Fémmene” venerdì 5 febbraio 2016 alle ore 21,00 presso il Teatro del Centro Sociale di Pagani (SA). Balzata alla notorietà presso il grande pubblico per aver interpretato la mamma di Alessandro Siani in Benvenuti al Sud, la Schiano è attrice di razza dal lungo percorso, che sorprende, conquista con la sua magistrale interpretazione dai mille volti di donne, figlie di un Sud ancora dimenticato, che vanno incontro alla vita con le attese e i desideri di tutte le donne del mondo.

A completare la prima “in rosa” ci pensa l’AperiSpettacolo “Tarallucci e Vino” orchestrato da “Ritratti di Territorio” della giornalista Nunzia Gargano. Al pubblico sarà proposto un percorso gastronomico ideato dal rinomato ristorante Nonna Giulia di Lettere (NA), guidato da Alfonsina Longobardi.

Nunzia_Schiano_orizzontale“Fémmene”, lo spettacolo scelto per la prima della rassegna organizzata da Casa Babylon Teatro sotto la direzione artistica di Nicolantonio Napoli, ci introduce in una galleria umana di ritratti femminili, di voci di donne. In questa galleria ognuna di esse rappresenta una tessera di quel mosaico complesso ed affascinante che è l’animo umano muliebre. Donne rappresentate nella loro forza e nella loro fragilità insieme. Tableau vivant dove troveranno spazio una mater dolorosa che darà vita ad una nuova Pietà, una ragazza che vive, aldilà della sua condizione femminile, la sensazione di guardare il mondo reale attraverso il finestrino di una metropolitana che, nonostante la fermata, non le consentirà mai di “scendere” nel mondo reale che forse, tanto reale non è.

“Fémmene” è emozionante e coinvolgente, capace di passare da un sentimento all’altro in un attimo, dall’esilarante leggerezza all’emozionante profondità. Uno spettacolo allegro, divertente, a tratti intriso di una realtà amara e che si chiude con un velo di tristezza forse proprio per lasciare un segno di verità e di riflessione.
Nell’attesa che si apra il sipario, il pubblico sarà al centro dell’AperiSpettacolo con il ristorante Nonna Giulia, che sta rilanciando la cucina tradizionale dei Monti Lattari, ricca di prodotti e sapori che solo qui possono essere trovati, grazie ad un moderato ma sapiente mix con elementi moderni. Torna, come partner dell’intera rassegna, la casa vinicola “Santacosta” di Torrecuso (BN), un’azienda molto attenta alle tipicità territoriali, che si è guadagnata l’attenzione nel panorama vincolo nazionale ottenendo una produzione di vini autoctoni di grande qualità.
segreteria e botteghino Casa Babylon telefono/Fax 081 5152931
lunedì – giovedì – venerdì – sabato, ore 16.00/20.00
Pagani, 1 febbraio 2016

LASCIA UN COMMENTO