Enel, presentati in Confindustria gli interventi in provincia di Salerno.

0
110

Quattro nuovi centri satellite, sette cabine primarie potenziate, nuovi raccordi tra linee di media tensione e interventi mirati sulla rete per rendere sempre più efficiente e affidabile il servizio elettrico nel salernitano: Enel ha presentato a Confindustria Salerno gli interventi già realizzati e lo stato di avanzamento del piano annunciato lo scorso settembre.

All’incontro erano presenti Mauro Maccauro, Presidente Confindustria Salerno, Gerardo Gambardella, Vice Presidente Confindustria Salerno, Gianluigi Fioriti, Responsabile Macro Area Centro Enel Distribuzione e Giuseppe Santino, Responsabile Enel Distribuzione Campania.

Tra la novità presentate agli associati, il Centro Satellite in località Camerelle, operativo dal mese scorso, snodo fondamentale della rete di distribuzione alimentato da tre nuove linee di media tensione, per un totale di 15 km in cavo interrato. Il Centro Satellite garantirà maggiore potenza disponibile sul territorio e, in caso di guasto, permetterà di isolare i tratti di rete interessati eseguendo manovre a distanza: in questo modo sarà possibile in breve tempo rialimentare la maggior parte della clientela ancora prima di effettuare l’intervento sul posto.

Enel ha già completato un ulteriore centro satellite a Battipaglia e sta lavorando per realizzarne altri due a Roccapiemonte e Sarno, per il potenziamento di sette Cabine primarie e per la realizzazione di nuovi raccordi di media tensione fra le linee già esistenti. Una approfondita analisi del territorio ha inoltre permesso di pianificare interventi mirati di manutenzione e potenziamento per rendere la rete elettrica più affidabile in caso di eventi esterni eccezionali come quelli della scorsa estate. Con dieci cantieri operativi, sei imprese impegnate con cinquanta risorse, venti tecnici e dieci operai Enel dedicati, il piano si concluderà a marzo 2015.

“Come da programma presentato lo scorso settembre a Confindustria Salerno e ai suoi associati, abbiamo messo in servizio il Centro Satellite di Camerelle, importante infrastruttura per la distribuzione elettrica sul territorio – ha spiegato Gianluigi Fioriti – Oltre a questo, oggi abbiamo presentato nei dettagli l’importante piano di interventi sul territorio, già in avanzata fase di realizzazione, che consentirà di migliorare ulteriormente la qualità del servizio elettrico in un’area in cui il lavoro quotidiano di Enel ha già permesso, dal 2009 ad oggi, la riduzione del 63% del numero delle interruzioni annue per cliente”.

“Dopo i disagi subiti la scorsa estate dalle aziende dell’Agro Nocerino Sarnese – ha dichiarato il Presidente Mauro Maccauro – Confindustria Salerno ha sollecitato l’avvio dei lavori necessari all’adeguamento della rete elettrica al servizio delle imprese. A settembre dello scorso anno, abbiamo condiviso con l’Enel un articolato programma di lavori e, nel corso degli ultimi nove mesi, abbiamo profuso il massimo sforzo ponendoci con la nostra Associazione come “interfaccia” con gli Enti locali allo scopo di accelerare l’iter tecnico ed amministrativo relativo alle opere previste. Esprimiamo oggi una valutazione positiva su quanto realizzato finora dall’Enel. Nei prossimi mesi – ha concluso Maccauro – continueremo a monitorare con attenzione gli interventi che restano ancora da realizzare al fine di dotare le imprese salernitane di una rete elettrica realmente funzionale alle loro esigenze produttive” .

Al termine della presentazione degli interventi, Enel ha richiamato l’attenzione del sistema produttivo sul tema della cabine di consegna dei clienti e sul ruolo di queste per la qualità del servizio: la presenza di impianti non adeguati in termini di protezioni può determinare la propagazione di disturbi generati nelle reti interne su tutto il sistema elettrico, trasferendo le interruzioni e i buchi di tensione ad altre forniture alimentate dalla stessa Cabina Primaria. L’invito alle imprese è quindi verificare la situazione dei propri impianti, anche con la collaborazione di Enel, nell’ottica dell’impegno condiviso a favore di un servizio sempre più affidabile sul territorio.

LASCIA UN COMMENTO