Eboli, grande successo per la 20^ edizione di BIMBIMBICI.

0
333
Babazar.it le grandi marche abbigliamento donna con il 60% di sconto

Si è svolta domenica 19 maggio 2019 a Eboli “Bimbimbici”, evento che ha goduto del Patrocinio e del supporto della città di Eboli e del patrocinio della città Campagna.
L’Associazione Cicloecologista Eboli – Campagna, in linea con i propri principi statutari e con quelli della FIAB (Federazione Italiana Amici della Bicicletta), ha organizzato con i cicloamatori di Eboli e del  Quadrivio di Campagna, la ciclopasseggiata che si è snodata per il centro e la periferia di Eboli e del Quadrivio.

L’evento gratuito rivolto a tutti coloro che amano la bici.
Dal binomio sport e salute, è nata la collaborazione con l’Associazione “Comitato 1 hospice per Eboli e Amici dell’Ospedale SS. Addolorata” che, in qualità di partner, ha svolto una serie di iniziative per la promozione della prevenzione di alcune patologie e, nello stand allestito in Piazza della Repubblica, hanno raccolto le adesioni per poi fissare appuntamenti per sottoporsi a screening gratuiti. Inoltre, in piazza della Repubblica l’associazione “Ride Shop” che ha organizzato dei percorsi lungo i quali i bambini hanno potuto divertirsi cavalcando le proprie bici.

Una giornata di sport e salute ma anche di festa per il territorio, la tappa importante del percorso è stato il punto di ristoro organizzato nella piazza Epitaffio, allestito proprio dal comitato di quartiere. A metà strada tra Eboli e Campagna, dunque, tutti i cicloamatori si sono congiunti in un corteo comune in nome di un’unica passione: la bicicletta.

Il corteo unito ha proseguito la ciclopasseggiata alla volta di piazza della Repubblica dove, successivamente è stato effettuato il gran sorteggio finale con l’attribuzione dei premi. Infine, si è proceduto con l’estrazione dei biglietti dalle urne assegnando in premio una bicicletta da bambino, dei pacchi libri, alcuni buoni MC Donald’s e numerosi gadgets rendendo felici diversi pargoli. Per la 20^ edizione di Bimbimbici tra i premi vi era un prezioso lume artigianale che il Professore Amodio De Martino, zoccolo duro dell’associazione cicloecologista nonché fondatore della stessa, ha realizzato con le sue sapienti mani.

Presenti tra le autorità civili, a bordo della propria bicicletta Massimo CARIELLO sindaco di Eboli, Liberata MIRRA assessore  allo sport del comune di Campagna.

La manifestazione è stata gemellata con la “Ciclolonga” di Battipaglia, ed il testimonial dell’evento è stato il maestro d’arte e orafo Rosmundo GIARLETTA.

Il presidente Sara DE MARTINO ha ringraziato, l’amministrazione comunale di Eboli e di Campagna, gli sponsors, Omnia Strade, la BCC di Aquara,  Mc Donalds, Supermercati Decò, A.P.A. antica pasticceria artigianale, C.M.E. elettrica, Pubbly MARY2, Plasticart, CIDAL, ALFAPACK, Ottica Scocozza, INFOPOS, Panificio MOCCALDI, Vallepiana “l’origine del latte”, Ludoteca HAPPY PARTY, il Mondo di Bò, la Comunità Libertaria di Clown e Sognatori Pratici, la Croce Gialla di Eboli, i supermercati DESPAR di  Giovanni Di Domenico e l’ associazione nazionale della Polizia di Stato, che con il loro contributo hanno reso possibile la realizzazione dell’evento. Inoltre continuando ha sottolineato “Bimbimbici è una manifestazione consolidata che si rinnova ogni anno, arricchendosi di nuovi compagni di viaggio allo scopo di diffondere l’amore per il mezzo a due ruote non solo come scelta civica di tutela all’inquinamento ma, anche come strumento di salute per contrastare patologie che purtroppo affliggono una popolazione sempre più sedentaria”.

A chiudere l’evento è stato il sindaco Massimo CARIELLO rivolgendo un ringraziamento all’Associazione Cicloecologista Eboli – Campagna Onlus – FIAB Eboli, che da anni organizza la manifestazione BIMBIMBICI riscuotendo sempre maggiore successo e regalando a grandi e piccini momenti di allegria.

Bimbimbici è una manifestazione consolidata sul territorio ebolitano giunta alla sua  20^ edizione che si rinnova ogni anno, allo scopo di diffondere l’amore per il mezzo a due ruote non solo come scelta civica di tutela all’inquinamento ma, anche come strumento di salute per contrastare patologie che purtroppo affliggono una popolazione sempre più sedentaria.

LASCIA UN COMMENTO