Dual-menteproject al Duomo di Salerno mercoledì 23.

0
210

Si terrà mercoledì 21 Novembre 2018presso la Sala S. Tommaso del Duomo di Salerno il Concerto Dual-menteproject  all’interno della Rassegna Musicale Luci D’Artista con la splendida  voce di  Maria Teresa Petrosino, Fabio Schiavo al pianoforte e Giuseppe Esposito al sax.

Per questo trio legato dall’amicizia e il profondo amore per la musica  si tratta di una  nuova avventura insieme ,” animata dal desiderio di proporre musica senza confini definiti da generi, stili, epoche– affermano i musicisti – , dando una propria visione sicuramente “contaminata” dai percorsi musicali e di vita, dal gusto di interpretare, reinventare, rielaborare. Tante idee, tanta voglia di condividerle con gioia e umiltà.”

Reduci dai successi del “Laurinoinjazz” di questi anni  con gli studenti del Liceo “Alfano I” ,  di cui Esposito è il direttore  nell’Ensemble Jazz, hanno  prodotto  già un  mini cd uscito a giugno del 2017 titolato appunto “Dual-menteproject”.

Il N° 0, riportato nel cd  rappresenta solo il primo passo , punto zero appunto, quello della nascita, di un percorso che vuole proporre ed esplorare  musiche, poesie, stili, generi vari, che rispecchiano la formazione e le esperienze musicali dei suoi componenti: dalla musica classica, compreso l’Opera e la musica da camera, la canzone napoletana d’autore, il jazz di tradizione, la bossanova, il cantautorato, il pop.

 

Il concerto” Dual-menteproject “ prevede un programma con arie da camera di Francesco Paolo Tosti e Charles Yves, Di tanghi di Carlos Gardel, di canzoni Napoletane di Salvatore Di Giacomo, proposti in mash up con brani della tradizione jazz, di brani Bossanova di Antonio Carlos Jobim cantati anche in versione inedita Napoletana e viceversa, ossia canzoni napoletane eseguite anche in versione brasiliana.

Chiuderà il concerto un tango struggente “ Garganta con Arena “ con il caloroso applauso  finale , si spera, di un pubblico appassionato o che in questa occasione potrebbe ,  dopo il giro tra le luci  d’artista,  entrare nell’atrio del Duomo e aprire una porta , quella della sala S. Tommaso per ascoltare buona musica.

Gilda Ricci

 

www.dualmenteproject.com

LASCIA UN COMMENTO