La Danza, ultimo appuntamento venerdì 4 al Teatro delle Arti.

0
80

Dopo aver esordito con la sperimentazione del repertorio classico, proseguito con il rigore del balletto, è tempo di lasciare spazio al linguaggio contemporaneo.

Venerdì 4 marzo alle 21 presso il Teatro Delle Arti cala il sipario su “La Danza” – Stagione di Balletto 2016 messa a punto da Pina Testa e Emma Ferrante con la consulenza artistica di Amalia Salzano.

In scena la E – Sperimenti GDO Dance Company di Patrizia Salvatori, una compagnia nata dall’entusiasmo creativo di un gruppo di eccellenze italiane che hanno rappresentato il Bel Paese in tutto il mondo, dagli Stati Uniti alla Russia, dal Brasile alla Thailandia, dalla Giordania alla Palestina, fino all’EXPO di Yeosu per la Cerimonia di passaggio consegne a Milano 2015. L’ensemble presenterà “E-Sperimenti Crash”, lavoro che porta le firme di Federica Galimberti, insieme con Mattia De Virgiliis e Francesco Di Luzio.

LO SPETTACOLO Come in una bottega d’arte si preparano quei pezzi che rappresentano ‘il meglio’, così anche nella fucina di questa effervescente eccellenza italiana ‘under 35’ si dà vita ad un trittico tratto dalle principali produzioni coreografiche. Tre le parti di circa 20 minuti ciascuna – “Hopera”, “Attacchi di Pane” e “Per…inciso” – in cui si passa dalla sperimentalità più ritmica ed astratta della musica elettronica, contaminata dai ritmi urbani e metropolitani e da guizzi ‘teatrali’, alle dolci e frizzanti arie del Bel Canto, alla cantautorialità leggera. ‘Minimo comune multiplo’ il linguaggio gestuale contaminato, fresco, geniale, mai ripetitivo di questa bella ed innovativa realtà italiana, un interessante unicum capace di unire tradizione ed innovazione e di mettere d’accordo pubblici diversi per età, estrazione ed interessi. I costumi sono di E.D.C. e Luciana Strata, il disegno luci di Angelo Cioci – S.T.C.T.

Compagnia di punta di GDO (Gruppo Danza Oggi), la E – Sperimenti GDO Dance Company è uno spumeggiante ensemble dalle dinamiche più diverse e dagli stili più vari che spaziano dal breakin’ al contemporaneo, dal modern al floorwork, dal teatrodanza all’acrobatica.

E’ una fucina giovane e dinamica che esprime un linguaggio contaminato, coinvolgente, geniale pronto al ‘sorriso’ in ogni sua espressione artistica.

Una preziosa alchimia contraddistingue infatti ogni performance di questa incredibile compagnia che con disinvoltura e talento contamina tecniche e linguaggi appropriandosene per generarne uno proprio, convincente, ‘vero’, disegnando così una geografia stilistica nuova, che esprime i momenti di sperimentazione, ricerca, creazione, con estrema attenzione a veicolare il messaggio con raffinatezza, buon gusto, genialità e l’immancabile ironia che sicuramente li caratterizza anche nel dramma.

Prima della messa in scena, alle 17.00, un laboratorio coreografico a cura dei danzatori Mattia De Virgiliis e Francesco Di Luzio. A seguire sarà possibile assistere ad alcuni momenti delle prove e partecipare ad un incontro con i coreografi e Patrizia Salvatori, direttore della Compagnia.

Così si conclude la mini rassegna, valida alternativa nel panorama coreutico del mezzogiorno d’Italia, che con soli tre appuntamenti sempre sold out è riuscita a soddisfare le esigenze artistiche dei numerosi appassionati provenienti da ogni parte e già pronti a garantire la loro presenza nella futura edizione per la quale la direzione artistica, terzetto tutto al femminile, è già al lavoro.

INFO UTILI Il prezzo dei singoli spettacoli è di 15 euro (comprensivo di diritto di prevendita); sono previste agevolazioni per gli iscritti alle Scuole di Danza. Per maggiori informazioni: Teatro delle Arti 089 221807; info@teatrodellearti.com.

LASCIA UN COMMENTO