Costa d'Amalfi e coscienza del Territorio, venerdì 6 all'Università di Salerno.

0
57

Università degli Studi di Salerno

Venerdì 6 Novembre 2015 ore 09.30

Aula delle Conferenze

Osservatorio dell’ Appennino Meridionale

Convegno – Dibattito

IMG-20151102-WA0001 (2)LA COSTA D’AMALFI  E LA NUOVA COSCIENZA DEL TERRITORIO

TUTELA  E VALORIZZAZIONE DELLE BELLEZZE PAESAGGISTICHE DELLA COSTA D’AMALFI

CRITICITA’ E PROPOSTE

La Costa d’Amalfi e la nuova Coscienza del Territorio: è questo il titolo carico di significati e suggestioni del convegno-dibattito che il prossimo 6 novembre animerà, dalle ore 9:30, l’Aula delle Conferenze dell’Osservatorio dell’Appennino Meridionale in seno all’Università degli Studi di Salerno. Docenti universitari, funzionari regionali, amministratori locali e imprenditori d’eccellenza della Costiera si avvicenderanno con le proprie relazioni nel corso di un appuntamento che ha pochi precedenti, in quanto individua una sessione didattica all’interno di un Corso universitario di alta formazione, quello in “Esperto di Legalità Agro-ambientale” che ha preso avvio a Fisciano lo scorso 9 ottobre. La platea sarà in gran parte composta dai frequentatori e uditori del Corso, tutti in possesso di titolo di laurea specialistica e iscritti ad ordini professionali (agronomi, ingegneri, commercialisti, avvocati).

Protagonisti del simposio didattico saranno il Presidente della Conferenza dei Sindaci della Costa d’Amalfi Secondo Squizzato, il Sindaco di Minori Andrea Reale, il Sindaco di Furore Raffaele Ferraioli, il Direttore Generale per le politiche agricole della Regione Campania Filippo Diasco, il General Manager dell’Hotel “Conca Azzurra” Salvatore Criscuolo e il Maestro Pasticciere e già Presidente del Consorzio di Tutela Limone Costa d’Amalfi Igp Salvatore De Riso. I lavori, cui prenderà parte anche la Comunità Montana dei Monti Lattari con un proprio rappresentante, saranno aperti e coordinati dal Direttore Scientifico del Corso Luigi Cerciello Renna, che illustrerà la fase di avvio della propria ricerca sui livelli di multifunzionalità dei sistemi agricoli in Costiera.

“Si tratta di una sessione didattica – dichiara il dr. Luigi Cerciello Renna – che segna la volontà dell’Osservatorio dell’Appennino Meridionale di promuovere, in un contesto a valenza formativa e in una prospettiva di analisi trasversale, un qualificato confronto che collochi il tema della tutela e valorizzazione delle bellezze paesaggistiche all’incrocio di questioni e criticità che attengono contemporaneamente alla sfera produttiva, al governo del territorio, alla difesa dell’ambiente e al milieu locale”.

L’iniziativa ha carattere itinerante e vivrà nel tempo nuovi momenti sia all’Osservatorio che in alcuni dei Comuni amalfitani.

Dichiarazione del Sindaco di Minori Andrea Reale

“Ritengo fondamentale questa iniziativa di confronto nell’ambito del Corso di Formazione in Esperto di Legalità Agro – Alimentare, e ringrazio il Professor Luigi Cerciello Renna, che ci permette di accendere i riflettori su tematiche rilevanti per l’economia del nostro territorio.

Nella mia relazione mi soffermerò in un’analisi sul paesaggio rurale che è l’elemento caratterizzante della geopolitica della Costa d’Amalfi.

Qualsiasi  intervento di recupero e valorizzazione non è compito di singole istituzioni e non si risolve con isolati interventi e provvedimenti , ma deve avvenire in una logica di visione d’insieme che esalti l’unità territoriale tutelandone ed esaltandone il paesaggio che ne è stato e ne resta l’elemento indicatore.”

LASCIA UN COMMENTO