Cori da tutta Italia per il Cantagiovani.

0
689
Babazar.it le grandi marche abbigliamento donna con il 60% di sconto

Roma, Foggia, Bergamo, Gallarate, Torre Annunziata, Ceccano e Salerno sono le sette città  italiane rappresentate dalle altrettante formazioni corali che partecipano alla dodicesima edizione del Cantagiovani, l’evento che racchiude in sé un concorso ed una rassegna nazionale per i cori giovanili scolastici ed associativi. Ad organizzarlo sono le associazioni Estro Armonico e Laes con il contributo del Comune di Salerno ed il patrocinio della Feniarco e dell’Associazione Regionale Cori Campani. La direzione artistica è di Silvana Noschese.

A Palazzo di Città venerdì mattina il momento d’accoglienza, ovviamente all’insegna del canto. Lo storico Salone dei Marmi del Comune di Salerno ha ospitato i primi cori giunti in città per l’evento. Il canto di benvenuto ha ufficialmente dato inizio alla due giorni. Ad intervenire stamane anche il sindaco Vincenzo Napoli che ha voluto esprimere il suo ringraziamento a quanti da anni lavorano per promuovere la cultura della coralità anche come occasione di crescita per i giovani.

Dal Cantagiovani si rinnova anche quest’anno la volontà di dar vita ad una “scuola corale” che consenta ai cantori d’intraprendere un percorso formativo a trecentosessanta gradi. Nella giornata di oggi (venerdì 3 maggio) ci sono stati laboratori anche nella chiesa di Sant’Anna al Porto e presso l’I.C. Statale Barra. Alle 20, poi, nella chiesa della SS. Annunziata (via Portacatena) il concerto con il coro giovanile “With us” di Roma diretto dal M° Camilla Di Lorenzo, il coro di voci bianche “Il Calicanto” diretto dal M° Milva Coralluzzo ed il coro giovanile “Il Calicanto” diretto dal M° Silvana Noschese.

Oggi i laboratori inizieranno alle ore 9.00 sia nella chiesa di Sant’Anna al Porto che negli spazi dell’I.C. Statale “G. Barra”. Alle 14.30 ci saranno il concorso e la rassegna. Alle 20.00 in Cattedrale ci sarà la serata conclusiva con l’esibizione dei cori, la premiazione e l’esecuzione del brano d’insieme. L’ingresso è libero. La giuria composta dal M° Tadeja Vulc, dal M° Martina Burger, dal M° Luca Scaccabarozzi (delegato Feniarco) e dal M° Giuseppe Lazzazzera (delegato ARCC) attribuirà le cinque borse di studio previste dal regolamento: ai primi classificati della categoria Cori Giovanili Scolastici e della categoria Cori Giovanili Associativi sarà attribuito il Premio Feniarco; al Coro Giovanile Associativo o Scolastico che avrà unanimemente “emozionato” i giurati andrà il Premio Francesca Viscido; al miglior Coro Giovanile (Associativo o Scolastico) Regionale il premio ARCC; al Coro Giovanile Associativo che avrà ottenuto il punteggio più alto nell’esecuzione del brano di musica antica il Premio Dante Cianciaruso; al direttore del Coro Giovanile (Scolastico o Associativo) che si sarà particolarmente distinto nella conduzione, nella guida e nella direzione del proprio coro sarà attribuito il Premio Paola Galdi ed, infine, il coro che si sarà distinto per la migliore esecuzione di un brano tratto da una colonna sonora riceverà il Premio Giffoni Film Festival che consiste nell’esibizione in una delle serate del GFF 2019.

LASCIA UN COMMENTO